Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 18:59 di Sab 28 Nov 2020

La Bohème ritorna allo Sferisterio nella prima rappresentazione di Agosto

di | in: Cultura e Spettacoli

La Bohème

image_pdfimage_print

Giornata piena di appuntamenti con gli Aperitivi Culturali che ospitano Alessandro Alfieri, Fiori Musicali, Percorsi Tattili e Pomeridiana. Per la seconda dell’opera di Puccini previsto un servizio di audio descrizione

 

Macerata – Dopo il boom della prima rappresentazione e dell’Anteprima Giovani, con oltre mille under30 che si sono immedesimati con la storia dei protagonisti del capolavoro di Puccini, alle 21 ritorna in scena La Bohème, nell’allestimento diverte e frizzante firmato da Leo Muscato.  A dirigere l’Orchestra Filarmonica Marchigiana è il Maestro David Crescenzi, noto al pubblico dello Sferisterio per aver diretto Cleopatra di Lauro Rossi con la regia di Pier Luigi Pizzi, inaugurando la stagione 2008, e lo scorso anno la serata Nozze d’oro, gala per i cinquant’anni del Macerata Opera Festival. In palcoscenico Carmela Remigio e Arturo Chacón-Cruz sono i coloratissimi Mimì e Rodolfo. Con loro nel cast: Larissa Alice Wissel, Damiano Salerno, Andrea Porta, Andrea Concetti, Antonio Stragapede, Alessandro Pucci, Giacomo Medici, Roberto Gattei, Gianni Paci, Giovanni Di Deo. Le scene sono di Federica Parolini, mentre Silvia Aymonino e Alessandro Verazzi firmano rispettivamente costumi e luci. Sul palco anche il Coro Lirico “V. Bellini”, il complesso di paloscenico Banda Salvadei e i Pueri Cantores “D. Zamberletti”.


Secondo appuntamento con i Percorsi Tattili che, dopo il tour tra le scene di Rigoletto, tornano per la seconda recita di La Bohème con un viaggio “Alla scoperta degli strumenti”. Piccoli e grandi hanno la possibilità di curiosare tra strumenti musicali, vivendo a pieno l’esperienza dell’opera e dei suoi tanti protagonisti. Degli esperti accompagnano con vivaci narrazioni di tutto ciò che si nasconde davanti e dietro le scene, svelando curiosità e aneddoti che rimangono solitamente nascosti anche al pubblico più attento. Il percorso inizia alle 18.45 ed è organizzato dal Macerata Opera Festival in collaborazione con l’Università di Macerata e il Museo Tattile Statale Omero. Oltre al viaggio dietro le quinte, previsto per La Bohème il servizio di audio descrizione in italiano e in inglese, suddivisa in due grandi sezioni principali: la prima precede l’inizio dello spettacolo, mentre la seconda accompagna l’ascoltatore durante le pause. L’andamento generale dell’opera è invece seguito da descrizioni più brevi che, in maniera precisa ma discreta, guideranno l’ascoltatore senza distrarlo dal piacere della musica.

Alle ore 12 agli Antichi Forni gli Aperitivi Culturali ospitano Alessandro Alfieri in “Illusioni perdute”, mentre alle 17 Cesarina Compagnoni riporta i suoi delicati Fiori Musicali nel Parco di Villa Cozza. Alle 19 appuntamento con Pomeridiana nel Cortile Municipale in Piazza della Libertà: trio d’archi con Andrea Esposto al violino, Fabio Cappella alla viola e Elena Antongirolami al violoncello per volare nell’elegante mondo del Regno Unito.

© 2015, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




31 Luglio 2015 alle 13:14 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata