Legambiente interviene sul taglio dei pini secolari in viale Gino Moretti a San Benedetto

Legambiente interviene sul taglio dei pini secolari in viale Gino Moretti a San Benedetto

San Benedetto del Tronto – In relazione al recente abbattimento dei pini secolari situati in via Gino Moretti (lungo l’Albula), il circolo Legambiente di San Benedetto del Tronto, pur valutando tutte le motivazioni addotte dall’Amministrazione comunale, si dissocia dalla decisione di rimozione e sotituzione delle suddette essenze arboree.

Dal momento che per più di sessanta anni i pini di via Gino Moretti hanno contribuito ad abbellire il viale e considerato che il loro apparato radicale e la loro chioma sono sanissimi possiamo ritenere che essi non rappresentano alcun pericolo per l’incolumità dei cittadini.

Riteniamo che con una frequente ed accurata manutenzione si possa mettere in sicurezza qualunque albero situato a ridosso delle strade e nel centro delle città evitando coì il ricorso all’abbattimento.

Il patrimonio arboreo cittadino va salvaguardato e tutelato in quanto esso è parte integrante della storia della città e il taglio, se necessario, deve essere eseguito solo in caso di reale pericolo per l’incolumità pubblica. 

Dal momento che Via Gino Moretti, come via Ugo Bassi, ricadono in area tutelata ai sensi dell’art. 142 lett. c) del D. Lgs. 42/2004 (Codice dei Beni Culturali) la nostra associazione, tramite la soprintentenza di Ancona, invierà una segnalazione alla Procura della Repubblica di Ascoli e al Nucleo Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale di Ancona affinché venga impedito il taglio definitivo di tutte le medesime essenze arboree presenti in via Gino Moretti.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com