Cabaret, amoremio! Chiusa la rosa dei giurati

Cabaret, amoremio! Chiusa la rosa dei giurati

La sorte sceglie una turista umbra per giudicare i comici in concorso: “Una notizia inaspettata”.

 

 

Grottammare, 2015-08-05 – Iacchetti chiama, l’abbonata risponde e così si completa la rosa dei giurati che dovranno scegliere il più bravo tra i sette cabarettisti in gara al concorso per nuovi comici di “Cabaret, amoremio!”.

 

Quest’anno, infatti, per la prima volta nella storia del festival, uno spettatore fa parte del collegio giudicante, tradizionalmente composto da esperti delle arti umoristiche e teatrali, nelle persone di: Gino Troli (presidente AMAT-Associazione marchigiana attività teatrali), Guido De Maria (fumettista), Bibi Guarneri (promoter teatrale), Stefano Marcucci (autore e regista teatrale), Alessandro Ciarrocchi (presidente dell’associazione Lido degli Aranci, responsabile delle selezioni), Michele Rossi (ideatore del festival).

 

A questi, dunque, si aggiunge in qualità di giurata popolare la sig.ra Paola Santucci di Stroncone (TR), sorteggiata tra gli abbonamenti venduti alla data del 4 agosto e che ieri sera è stata raggiunta telefonicamente dal direttore artistico del Festival: “Una chiamata inaspettata. In un primo momento ho pensato che fosse un amico a cui piace scherzare, poi ho riconosciuto la voce inconfondibile di Enzo Iacchetti – afferma la sig.ra Paola nel commentare l’insolito invito – Mio marito ed io siamo ammiratori di tutto il suo percorso di artista. Sono felicissima anche perché “Cabaret, amoremio!” fa parte della nostra unione: conobbi mio marito nel 1984, con lui venni a Grottammare per la prima volta e scoprii il Festival. Da quattro anni seguiamo la manifestazione con molta attenzione, tornando appositamente nella nostra casa di Grottammare”.

I cabarettisti in gara sono emersi dalla selezione di oltre cento aspiranti concorrenti, avvenuta nei mesi scorsi a cura dell’associazione Lido degli Aranci, su incarico dell’amministrazione comunale, nelle sedi storiche del cabaret italiano.

I nomi: Bella Domanda (Rivoli, TO), Albert Huliselan Canepa (Selargius, CA), Guido Marangoni (Noventa Padovana, PD), Vincenzo Palazzo (Formia, LT), Massimo Valtz Brenta (Avigliana, TO), Luisanna Vespa (Roma), Valentina Virando (Torino).

 

I “sette” si esibiranno nel corso delle due serate di spettacolo del Festival, venerdì 7 e sabato 8 agosto, nel Parco delle Rimembranze, dove interverranno anche Renato Pozzetto, Lino Banfi, Dario Ballantini, Giovanni Baglioni, Le scemette, la Rimbamband, Marta e Gianluca e Laura Freddi.

Ogni cabarettista avrà a disposizione 7 minuti per completare il proprio pezzo. Contrariamente al passato, però, lo scadere del tempo non produrrà l’interruzione della performance, ma l’eventuale ritardo sarà considerato in sede di valutazione.

 

La gara abbinata al Festival dell’umorismo più antico d’Italia (1985) è stata istituita nel 1987 e sin da subito si è caratterizzata come volano per molti artisti in erba, mettendo in luce tanti comici, cabarettisti e umoristi oggi ormai noti al grande pubblico come Ficarra e Picone (era il 1998 e componevano il duo “Chiamata Urbana Urgente”), Antonio Rezza, Giovanni Cacioppo, La Ricotta, Aldo Giovanni e Giacomo e il duo Stefano Sarcinelli e Francesco Paolantoni, che inaugurarono l’albo d’oro del concorso nel 1987, Giorgio Montanini e Francesco De Carlo oggi insieme su RaiDue.

Cabaret Amoremio
Cabaret Amoremio

 

www.cabaretamoremio.it

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com