Dal Palio del Serafino a Castrum Sarnani

Dal Palio del Serafino a Castrum Sarnani

Sono già due giorni che Sarnano rivive tradizione e storia grazie alla Benedizione e ai giochi del Palio del Serafino; ora è il turno di Castrum Sarnani

                                                                                                  

Sarnano, 2015-08-10 – Sarnano ha iniziato a rivivere l’atmosfera medievale già da due giorni, offrendo a sarnanesi e turisti un weekend ricco di appuntamenti: la Benedizione del Palio del Serafino, l’apertura della Taverna della Luna, il corteo storico e il grande ritorno del Palio del Serafino.
Tutto è iniziato Sabato 8 agosto, con la prima cena servita sotto le stelle nella bellissima Taverna della Luna, insieme al testimonial d’eccezione della manifestazione: Andrés Gil, attore modello e ballerino argentino.

Gil
Gil

La serata è proseguita con la Benedizione del Palio del Serafino, preceduta da un corteo composto da dame e cavalieri di Sarnano, ma soprattutto da atleti e capitani delle quattro contrade del paese, i veri protagonisti dell’evento. La Benedizione del gonfalone del Serafino, simbolo del comune e premio per il vincitore, si è svolta all’interno della chiesa di Santa Maria di piazza Alta, permettendo così di assistere ad una cerimonia a dir poco suggestiva.

L’emozione più grande è arrivata però nel pomeriggio di ieri, con il grande ritorno del Palio del Serafino, sospeso dal 2007 e tornato con una spettacolare XXVI edizione. Un corteo con più di 400 figuranti, curato dalle costumiste di Castrum Sarnani e dall’Associazione Tamburini del Serafino, ha preceduto l’attesissima sfida. Al corteo ha preso parte anche l’attore Andrés Gil, in abiti medievali insieme a tutti i figuranti del paese. A lui è spettato poi un breve discorso di saluto e incoraggiamento agli atleti, prima di lasciare, a malincuore, la manifestazione; seppur con il desiderio di tornare in futuro in questo paese che, come aveva già confessato, l’ha colpito per bellezza e partecipazione.

Il corteo ha accompagnato atleti e capitani fino al campo “de li giochi”. Qui le quattro contrade contendenti di Abbadia, Brunforte, Castelvecchio e Poggio si sono sfidate nei tradizionali giochi ispirati a momenti della vita medievale: il tiro alla fune, la salita al palo, la corsa con l’orcio e il taglio del tronco. Le tribune erano piene e trepidanti, pronte a tifare con magliette colorate, striscioni e fumogeni, nonché cori e urla di incitamento. Un’emozione speciale quella di riportare il vita l’amatissimo Palio del Serafino nell’anno giubilare di Sarnano, in cui si festeggiano i 750 anni del riconoscimento come libero comune. Dopo una sfida dura e avvincente, a trionfare sono stati i Blu di Brunforte. Come ha detto il Sindaco, però, c’è stata anche un’altra vittoria: quella di riavere il Palio del Serafino e di trovare la partecipazione attiva di tutta la comunità, simbolo di un bellissimo attaccamento al proprio paese.
La rievocazione prosegue ora con “Castrum Sarnani. Il medioevo che … ritorna”, festa giunta alla sua VIII edizione che, fino a giovedì 13, riporterà l’intero centro storico e farà vivere un’esperienza unica a tutti i visitatori con spettacoli, taverne, osterie, antichi mestieri, giochi, mostre tematiche e altro ancora … Non resta che partecipare!

Castrum Sarnani_2015
Castrum Sarnani_2015
Castrum Sarnani_2015
Castrum Sarnani_2015

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com