dal Piceno

dal Piceno
Pubblicato il bando per l’autorizzazione dei corsi di formazione
Centro Locale per la Formazione
01-08-2015

Gli enti formativi accreditati possono presentare domanda entro il 18 settembre

La Provincia comunica che c’è tempo fino al 18 settembre 2015 per gli Enti formatori del territorio di rispondere al bando che individua gli indirizzi per la presentazione e gestione dei progetti formativi da autorizzare per l’anno 2015/2016 (Legge Regionale 16/90). L’avviso è consultabile sull’Albo pretorio dell’Ente e sul sito istituzionale: www.provincia.ap.it (formazione-professionale).

Si tratta di un atto importante nel campo della formazione e della qualificazione professionale per disporre di sempre nuove figure aggiornate nel campo lavorativo, anche alla luce dei lusinghieri dati registrati negli scorsi anni che dimostrano un forte interesse in tale ambito soprattutto in un momento economico tra i più difficili dell’ultimo decennio.

Per l’anno formativo 2015/2016, dunque, gli enti gestori interessati possono presentare progetti per corsi autorizzati – non finanziati – che riguardano, principalmente, tre tipologie di attività:

1) formazione con il rilascio di qualifiche professionali (durata massima 2400 ore per chi ha assolto l’obbligo scolastico); 2) di specializzazione (rivolto a diplomati, laureati – relativi all’apprendimento e per un totale massimo di 800 ore); 3) di abilitazione, preparazione e aggiornamento integrativo (se normati da leggi specifiche).

Gli enti e soggetti dovranno essere accreditati, possedere strutture (attrezzature e organizzazione) idonee e ordinamenti didattici conformi alla normativa vigente per le attività che prevedono il rilascio di attestati di qualifica. I progetti dovranno pervenire entro il 18 Settembre, quindi un apposito nucleo di valutazione procederà all’esame delle istanze pervenute ai fini del rilascio dell’autorizzazione allo svolgimento nel territorio provinciale. Si fa presente che è prevista, salvo esigenze straordinarie, un’unica scadenza.

Si ricorda che i progetti devono essere redatti e presentati su supporto cartaceo ed elettronico seguendo la procedura internet prevista dal sito SIFORM della Regione Marche all’indirizzo www.siform.regionemarche.it

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare i numeri telefonici 0736/277 403 o 402 o 422.

 

Presentato il corso ad occupazione garantita “Gestione del credito”

Iniziativa gratuita diretta a cura di Euro Service

E’ stato presentato ieri nella sala congressi dell’Hotel Marche il nuovo corso in “Gestione e Tutela del credito” curato dalla società Euro Service e finanziato dalla Regione Marche. A illustrare i contenuti dell’iniziativa è stato il responsabile della formazione Paolo Moretti che, alla presenza del funzionario della Provincia Mario Lazzari, ha sottolineato la valenza di un percorso formativo che si snoderà da settembre a dicembre in un ciclo di 300 ore, di cui 210 in aula e 90 di stage. Il corso si svolgerà ad Ancona nella sede della società e, complessivamente, sono a disposizione 30 posti più 6 per auditori. I numerosi presenti, in gran parte giovani e inoccupati del territorio, hanno seguito con interesse il seminario su un intervento che può offrire occupazione garantita ad oltre la metà dei partecipanti.

“Obiettivo del progetto è plasmare una figura professionale capace di districarsi in un ambito complesso come quello finanziario” ha spiegato il dott. Moretti ricordando che saranno approfondite materie come tecniche di comunicazione e di relazione con l’utente, la normativa di settore e lo studio delle modalità di gestione di crediti problematici.

Possono avanzare candidatura i soggetti inoccupati o disoccupati, residenti nelle Marche, iscritti regolarmente ai Centro per l’Impiego in possesso di diploma o titolo di laurea. Per iscriversi occorre inviare – tramite posta elettronica – il proprio CV e l’attestato di inoccupazione/disoccupazione rilasciato dal Centro per l’Impiego all’indirizzo: selezione@euroservicespa.com La scadenza per presentare domanda è fissata al 22 agosto e i colloqui propedeutici per si terranno ad Ancona dal 24 al 26 agosto.

Al termine del ciclo formativo, dopo il superamento di un esame finale, sarà rilasciato l’attestato di “Consulente Creditizio”. L’Euro Service impiegherà nella propria sede di Ancona almeno il 60% dei promossi per un periodo iniziale di 2 anni con possibilità di rinnovo. Info: www.euroservicegroupspa.com

Piano in tre fasi per la viabilità provinciale, già stanziati 3 milioni e 300 mila euro

viabilitàviabilità

La Provincia al lavoro per la ripartizione dei fondi delle alluvioni 

Ascoli Piceno, 2015-08-01 – Sono già partiti in questi giorni diversi cantieri relativi ad interventi per circa 700 mila euro su vari punti particolarmente critici delle strade provinciali. Oltre alle ditte incaricate sono impegnate nel piano straordinario di manutenzione numerose unità dell’Ente: cantonieri, polizia provinciale, assistenti stradali ed altri operatori. I lavori riguardano: decespugliazioni e taglio della vegetazione, posizionamento di guard-rail, rifacimenti di tombini o sostituzione di quelli ammalorati, pulizia e realizzazione di zanelle, rimozione di frane, consolidamento di scarpate tramite gabbionate, risanamento di muri di contenimento e posa in opera di barriere di sicurezza, riprofilatura delle carreggiate, risagomature e sistemazione del piano stradale.
“Si tratta di un piccolo ma importante segnale di attenzione verso i cittadini e le imprese del territorio nel settore della viabilità dopo anni di immobilismo, inerzia e abbandono – afferma il Presidente Paolo D’Erasmo – siamo infatti consapevoli che per poter sistemare in modo organico la viabilità provinciale occorrerebbero somme superiori ai 10 milioni di euro. Tuttavia, nonostante la Provincia si trovi in esercizio provvisorio in attesa di approvazione del Bilancio e con un disavanzo strutturale di 15 milioni di euro, siamo riusciti ad avviare questa prima fase di interventi senza contrarre nuovi mutui, ma recuperando crediti mai riscossi. Inoltre, entro settembre-ottobre, verranno appaltati e inizieranno le opere già individuate con le risorse sbloccate del patto territoriale, pari a 2 milioni e 600 mila euro”. 

In particolare, i fondi del Patto Territoriale serviranno per l’esecuzione dei lavori di consolidamento di tratti in frana, ripristino e messa in sicurezza del corpo stradale nei seguenti 8 ambiti strategici: S.P. 73 Ripaberarda per l’importo di un milione e 97 mila euro; S.P. 23 Cuprense per 105 mila euro; comprensorio Valtesino – Ponte Maglio Ponte Ortezzano – Ponte Antico per 255 mila euro; strade provinciali Delle Grazie – Tre Camini per l’importo di 405 mila euro; S.P. 235 ex SS 4 Salaria per un ammontare di 165 mila euro; S.P. 1 Rosso Piceno Superiore per oltre 473 mila euro; SS Annunziata, Sant’Emidio e Castel di Croce complessivamente per 105 mila euro e, infine, S.P. 129 Trisungo – Tufo per 35 mila euro.

“Il Servizio Viabilità dell’Ente, che ringrazio per il grande impegno e professionalità, è già al lavoro per definire gli interventi e seguire la ripartizione dei fondi distribuiti su scala regionale in base al riconoscimento, da parte del Consiglio dei Ministri, dello stato di emergenza per le calamità del 4-5-6 marzo scorso – evidenzia il Presidente D’Erasmo – e ci aspettiamo e rivendichiamo per il Piceno un’attenzione particolare per i gravissimi danni subiti dalla rete viaria non solo della Provincia ma anche dei Comuni. L’obiettivo di tutte le iniziative intraprese è quello di consegnare alla comunità picena, entro la primavera – estate 2016, una rete viaria provinciale più sicura, funzionale e ammodernata”.

 

Chiusa la campagna sulla sicurezza stradale della Provincia

 

 

StartStart

Pannelli su strade, spiagge, centri commerciali e bus per una guida consapevole

 

Ascoli Piceno – Si è conclusa nel mese di luglio “Ti voglio bene”, la campagna di sensibilizzazione per la sicurezza stradale condotta sul territorio sotto l’egida dell’Amministrazione Provinciale, promossa dalla società Safety21 S.p.A. che, insieme a Postetributi, gestisce gli autovelox e i tutor locali reinvestendo parte dei proventi in attività di sensibilizzazione per la sicurezza sulle strade del nostro territorio.

L’iniziativa, che ha riscosso apprezzamento per l’originalità e l’efficacia dei contenuti, ha costituito un’ ulteriore importante tappa del progetto integrato sulla sicurezza stradale che ha visto ad aprile e maggio coinvolti gli allievi dell’Istituto “Fazzini – Mercantini” di Grottammare e Ripatransone e quelli dell’Istituto Agrario “Celso Ulpiani” di Ascoli con lezioni interattive di esperti dell’Università “La Sapienza” di Roma, rappresentanti della Polizia di Stato e dell’associazione onlus “Lorenzo Guarnieri”, intitolata al giovane Lorenzo morto a causa di un pirata della strada.

 

Con la campagna “Ti voglio bene” per due mesi centri commerciali, zone industriali di vari comprensori del territorio, strade ad alta percorrenza, tra cui la Superstrada Ascoli Mare e la Sopraelevata di San Benedetto, sono state oggetto di affissioni di grandi pannelli con messaggi molto forti per attirare l’attenzione sui gravi rischi che si corrono non rispettando il Codice della Strada e richiamando ad una guida consapevole e responsabile.

Un’azione diretta a tutte le categorie: automobilisti, motociclisti ma anche pedoni, perché poche e semplici precauzioni possono salvare la vita e ridurre l’incidentalità. La campagna ha riguardato anche i bus delle linee urbane di Ascoli Piceno e San Benedetto e la linea extraurbana Ascoli Piceno – San Benedetto, oltre a tratti di spiagge della Riviera delle Palme da San Benedetto, a Grottammare fino a Cupra Marittima, dove sono stati apposti grandi cartelloni 70×100.

Destinatari dei messaggi sono stati soprattutto i giovani con slogan d’impatto come “Ammazzati… di sport con la tua squadra“, “Cappottati… di risate con i tuoi amici“, “Ubriacati… di film con la tua famiglia“, concepiti per colpire l’immaginazione degli utenti e far riflettere.

“Il tema della sicurezza stradale deve essere quotidiano, una sfida culturale per i nostri giovani, una sensibilizzazione continua – evidenzia il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo – e con queste iniziative riteniamo si sia dato un contributo importante. Certamente il miglioramento della sicurezza stradale dipende in misura notevole da una attenta manutenzione ordinaria e straordinaria delle infrastrutture viarie, funzione fondamentale rimasta in capo alle Province e condotta da questo Ente con grande impegno e sinergia con i Comuni. Tuttavia, la scarsità di risorse economiche rendono arduo questo compito istituzionale. In questa prospettiva, risulta sempre più importante favorire, anche attraverso una specifica comunicazione, un positivo cambiamento per correggere e migliorare i nostri comportamenti sociali“.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com