dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

14 ago 2015
SBLOCCO CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA FERMO PESCA 2014. SODDISFAZIONE DELL’ASSESSORA BORA, MA L’ATTENZIONE RESTA ALTA.

L’assessora alla Pesca Manuela Bora esprime grande soddisfazione per lo sblocco dei fondi della cassa integrazione in deroga per il fermo pesca 2014, ma mantiene alta l’attenzione sulle problematiche del settore. “Sin dall’insediamento della nuova giunta – commenta l’assessora Bora – l’argomento era stato una priorità nella mia agenda. Dopo aver incontrato i rappresentanti della Consulta delle Marinerie marchigiane, mi ero personalmente attivata presso il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e dell’Economia per chiedere l’immediata liquidazione degli ammortizzatori relativi al fermo pesca 2014 in ritardo di un anno. Sono dunque particolarmente contenta di constatare che le legittime richieste della categoria hanno finalmente trovato risposta. Ovviamente però, il livello di attenzione nei riguardi del settore Pesca, fondamentale per l’economia marchigiana, resta altissima. Rimangono infatti da risolvere i problemi relativi alla suddivisione dei periodi del fermo pesca sollevati in particolare dagli equipaggi fanesi e la questione riguardante il divieto di pesca nelle acque antistanti la fossa di Pomo, tradizionale zona dei pescherecci sanbenedettesi, previsto dal decreto firmato da Italia e Croazia. E’ mia ferma intenzione approfondire queste tematiche con le Marinerie e, se necessario, farmi di nuovo portavoce delle loro istanze nei confronti dei Ministeri di competenza”. 

 

L’Arpam registra un superamento della soglia di ozono in tre stazioni di monitoraggio:  Ascoli/Monticelli, Urbino Piansevero e Macerata Collevario.

I consigli per la salute alla popolazione marchigiana: evitare i luoghi aperti e l’attività fisica nelle ore più calde, alimentazione leggera e idratata

 

La Regione Marche informa la popolazione  che l’ARPAM ha segnalato, nelle stazioni di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Monticelli, Urbino Piansevero e Macerata Collevario, che il giorno 13 agosto 2015, per l’OZONO, sono  state  registrate rispettivamente le concentrazioni orarie  di 201 microgrammi al metro cubo, 183 microgrammi al metro cubo e 192 microgrammi al metro cubo, superiori alla soglia di 180 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria la presente informazione. L’ozono è un gas irritante per gli occhi e le vie respiratorie.

La Regione Marche comunica che le altre 10  stazioni non hanno registrato superamenti della soglia di informazione, ma consiglia comunque l’intera  popolazione  di attenersi alle seguenti precauzioni a tutela della salute:  evitare che le persone più fragili, quali  bambini,  anziani,  cardiopatici,  persone affette da malattie respiratorie croniche, stiano a lungo all’aperto in particolare tra le ore 12 e le ore 16; inoltre che  tutti  evitino, nelle stesse ore, prolungati sforzi  fisici all’aperto.

Si raccomanda un’alimentazione leggera,  ricca di verdura e frutta e di bere molto, ma non alcolici.

La Regione Marche invita la popolazione ad acquisire maggiori informazioni sul sito dell’ARPAM alla voce qualità dell’aria.

 

L’augurio di Buon Ferragosto dell’assessore al Turismo , Moreno Pieroni agli operatori e ai turisti

 

Moreno Pieroni
Moreno Pieroni

“Al giro di boa dell’estate, è naturale guardare ai mesi appena trascorsi e trarre un parziale bilancio della stagione, non certo fatto di dati consolidati ma ancora di percezioni, commenti e sensazioni. Dagli operatori, albergatori, organizzatori di eventi, ma anche dalle nostre antenne sul territorio che sono gli IAT e le ProLoco,  stiamo raccogliendo una generale soddisfazione sui numeri più che positivi. Si parla di circa un 15% in più di presenze a luglio che fa ben sperare anche per i prossimi mesi.  E questo non può che far piacere e stimolare a proseguire nel nostro impegno, considerando tutto questo un punto di partenza per nuovi traguardi.  Complice certo il bel tempo prolungato, ma sicuramente anche la bellezza del nostro territorio e la diversificazione dell’offerta turistica che stanno giocando un ruolo fondamentale per l’incremento registrato. I segnali di ottimismo, che non riguardano solo il litorale, li percepiamo anche da indicatori diretti se il numero verde regionale ( con operatori impegnati fino alle 23 che rispondono in italiano, inglese e da questo mese anche in tedesco) registra un forte aumento di chiamate, gli accessi al sito internet crescono giorno dopo giorno,  come anche le prenotazioni dei circa 180 pacchetti turistici proposti o la promozione sui social media che riscuote notevoli e positivi riscontri e interazioni.  Insomma, di fronte a scenari certamente difficili, si può dire che questa stagione turistica si stia incamminando nel solco della volontà di rilancio che la giunta regionale si è posta come obiettivo principale, impegnandosi collegialmente a  far sì che le Marche siano sempre più apprezzate in Italia e a livello internazionale.

Le indicazioni e la presenza di turisti nelle più note emergenze culturali e naturalistiche delle Marche e alle tante manifestazioni ci confortano anche nella validità della scelta di puntare su Turismo-Cultura-Ambiente e a proseguire su questa strada per compiere insieme un salto di consapevolezza che l’economia del tempo libero,  per crescere, deve basarsi sempre più sulla trasversalità dei comparti, scoprendo insieme agli operatori turistici, con spirito di partecipazione e ascolto, anche le potenzialità inespresse.  Valorizzando , inoltre, sempre più il ruolo del turismo come traino per l’economia locale con l’obiettivo di mantenere gli indici di occupazione al secondo posto dopo il manifatturiero.

Ciò che mi sento di augurare è quindi, oltre al Buon Ferragosto a tutti gli operatori e ai turisti che hanno scelto le Marche come destinazione del loro desiderio di vacanza, è un ottimo proseguimento di stagione.

La Regione Marche sta già lavorando perché questa “buona stagione” duri tutto l’anno,  a cominciare dal dopo Ferragosto per eventi come la Notte verde dei Parchi delle Marche promosso da Regione Marche e Federparchi, con il Piano Triennale del Turismo  fino agli eventi legati al Giubileo delle Misericordia.  Il prossimo appuntamento per festeggiare insieme  le Marche protagoniste e vincenti è il 5 settembre a Sirolo e Numana, dove l’impegno dei territori per l’ambiente e il turismo sarà premiato con la  consegna delle Bandiere Blu, 17 vessilli  che insieme alle 19 Bandiere Arancioni simbolizzano la qualità dell’offerta turistica marchigiana. “

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com