Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 11:52 di Mer 21 Ott 2020

NotteNera da Amleto alla Goldrake Generation

di | in: Cultura e Spettacoli

NotteNera

image_pdfimage_print

Da Amleto alla Goldrake Generation, 11 spettacoli in una sola notte con i protagonisti della drammaturgia contemporanea il 22 agosto  al festival “Nottenera” di Serra de’ Conti.

 

 

Serra De’ Conti, 19 agosto 2015 – “Ero bambino, tra gli anni ’70 e gli anni ’80, quando arrivarono in Italia i primi cartoni animati giapponesi. Era l’Italia delle stragi, del rapimento di Aldo Moro, delle Brigate Rosse e dell’ascesa di Silvio Berlusconi e delle sue televisioni, ma questo io non lo sapevo ancora. Ignaro di trovarmi nel bel mezzo degli anni di piombo, vivevo l’infanzia tra robot d’acciaio”. Così il drammaturgo, regista e attore romano Daniele Timpano racconta il suo spettacolo “Ecco Robot! Cronaca di un’invasione” della compagnia Frosini/Timpano che andrà in scena sabato 22 agosto, alle ore 00.45 presso lo spazio del Belvedere di Serra de’ Conti, in occasione della nona edizione del Festival “Nottenera”. Liberamente Ispirato all’opera di Go Nagai (Jeeg Robot, Goldrake, Mazinga) lo spettacolo indaga i luoghi dell’infanzia, della famiglia, di un’Italia soffocante e di un Giappone immaginario, autoritratto graffiante di una generazione cresciuta davanti la tv.


E’ questo solo uno degli 11 appuntamenti dell’Area “arti sceniche” del festival dedicato ai linguaggi creativi e caratterizzato quest’anno da oltre 30 eventi di teatro, arti visive, musica, cinema e scienze. Per l’edizione 2015, la Nottenera ha invitato molti artisti di fama internazionale e talenti marchigiani a confrontarsi su un tema comune, quello dei luoghi, e a mostrare il loro lavoro al pubblico nell’arco di una sola notte, in una no-stop dal tramonto all’alba ed al buio di una cittadina medievale rischiarata solo da piccoli led ad altezza polpaccio.

Tra gli 11 spettacoli, si registrano importanti presenze di teatro contemporaneo con spettacoli di graffiante ironia. Come nel caso dei Quodidiana.com il duo riminese fondato nel 2003 da Roberto Scappin e Paola Vannoni,  che propone “Sembra ma non soffro” alle re 22 con replica alle ore 00.45 ai Giardini Amelia Mariotti Puerini): secondo episodio della Trilogia dell’Inesistente, lo spettacolo ci presenta due figure poste su due inginocchiatoi: non hanno niente di cui pentirsi, però, né qualcuno a cui rivolgere la loro preghiera. “Superstizione e principi religiosi ridotti a vuoti simulacri, a una sorta di coazione a ripetere, si intrecciano a un’ironia tagliente e spiazzante, che in più di un punto dello spettacolo fa scoppiare il pubblico in aperte e divertite risate.

Alle ore 22,30 al Belvedere, Glen Çaçi, autore e performer albanese, presenta “KK (Reduxe)”, si interroga sulla relazione tra cittadinanza, libertà e immaginazione confrontandosi sul palco con il fratello Olger attraverso i ricordi di un’Albania pre-globalizzazione. Lo spettacolo è una riflessione politico-performativa sui ?luoghi, sulla proprietà territoriale e sull’identità culturale, filtrata da un’ironia cruda e pungente; una traduzione coreografica contemporanea dell’estetica di un’infanzia post-comunista.

Alle ore 23.45 presso la Chiesa di San Michele, la compagnia VicoQuartoMazzini presenta in prima regionale “Amleto FX”, uno spettacolo di e con Gabriele Paolocà che ha ottenuto importanti riconoscimenti nazionali tra cui la Selezione InBox 2015, il Premio Hystrio alla Vocazione 2015 ed il Premio Teatro Civile Gualtieri 2015. “Amleto Fx” è un’indagine sulla moda del deprimersi dei nostri tempi e sulla solitudine di un giovane ai tempi dei social network; uno spettacolo che parla di castrazioni tecnologiche, della mancanza dei padri, dell’attrazione verso la dissoluzione e un racconto intimo e globale che, attraverso il riso amaro, vuol tentare di risolvere l’annoso, banale, irrisolto, quesito: Essere o Non Essere?

Nella programmazione delle “arti sceniche”, la Nottenera non dimentica il pubblico dei bambini e delle famiglie. In prima regionale, in Piazza del Comune (ore 20.30 e ore 22.45), il Teatro Distracci propone “Per terra e per mare, a volte per aria”, narrazione con pupazzi e oggetti ispirata alle fiabe di vari luoghi, dall’Africa a Rodari; alle ore 21 in Piazza IV Novembre, i Circoplà / Interno 6 sono protagonisti di “Riflessi”, esito di percorsi formativi di nuovo circo, acrobatica aerea, fuoco, teatro-danza, acrobatica a terra; alle ore 21.15 con replica alle ore 23.45 in Piazza O. Caosi, Francesco Rotelli e Luca Zacchini della compagnia Gli Ominipresentano lo spettacolo per bambini “L’uovo e il pelo”; alle ore 21.30 e alle ore 01.00 clown e musica sono protagonisti dello spettacolo “Diapason” della compagnia Icircondati al Chiostro di San Francesco per una produzione Nottenera; in Piazza IV Novembre (ore 21.45 e ore 00.45) la Marlon Banda – un sax, una tromba, una fisarmonica, un ukulele ed una batteria – danno vita ad un concerto-spettacolo con clown e cabaret, che sarà preceduto alle ore 00.30 (Piazza del Comune) da un’Apeparade, sfilata di ape-car con i quali i ragazzi della cittadina conducono la banda nel luogo del concerto.

 

Nell’area di MUSICA E CINEMA da non perdere i docu-film “Space Metropoliz” di Fabrizio Boni e Giorgio De Finis, e “Inventata da un dio distratto. Maria Lai” a cura di Marialisa Piga e Nicoletta Nesler, ed inoltre la rassegna “Nottenera animata” a cura di Andrea Martignoni, con le più recenti produzioni di cortometraggio animato dall’Italia e dal mondo. Tra i concerti, una selezione dei “Carmina Burana” di Carl Orff a cura delCoro Francesco Tomassini, l’artista umbro Stefano Maria Crocelli in “La sezione aurea”, il giovane cantautore toscano Lucio Corsi in “Altalena Boy/Vetulonia Dakar”, l’artista multimediale Alessio Ballerini nell’audiovisual live performance “Beautiful Ground”, il DJ set + colazione, a cura di Olocin.

Il tema dei Luoghi attraversa la sezione delle ARTI VISIVE con una grande varietà di forme e sensibilità, mostre ed installazioni site-specific a cura di Caterina Giuliani, Nicola Alessandrini, CH RO MO, Matteo Ufocinque Capobianco, Gio Evan, associazione Ti-Vittori di Serra de’ Conti e Viola Mancini, Yuri Romagnoli in arte Hopnn, Andrea Silicati, Elena Bellantoni.

Infine, nell’area SCIENZA E LABORATORI, l’osservazione della volta stellata con il Museo del Balì, l’apertura straordinaria del Museo delle Arti Monastiche, la lettura pubblica per “Leggo con te”, il laboratorio di costruzione, pittura e immaginazione di luoghi e dei suoi abitanti dal titolo “Luoghi da (tr)amare!”, il laboratorio serigrafico di stampa su tessile a cura di Strane Dizioni.

 

L’evento è realizzato dal Comune di Serra de’ Conti e da Associazione “Nottenera” con la direzione artistica di Sabrina Maggiori, ed è inserito nel progetto del Distretto Culturale Evoluto della Regione Marche “La Valle della creatività.

 

Per informazioni:

www.nottenera.it

info@nottenera.it – Tel. – 389.6577822

© 2015, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




19 Agosto 2015 alle 19:21 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata