Pierre Reach chiude il FestivaLiszt

Pierre Reach chiude il FestivaLiszt

L’atteso concerto del francese Pierre Reach, giovedì’ 27 agosto, chiuderà il XIII FestivaLiszt che ha sancito il gemellaggio con Listomanias Festival di Chateauroux.

Grottammare – Un folto pubblico ha assistito, nella chiesa di santa Lucia, alla cerimonia di consegna del Premio Liszt alla carriera “Le radici della musica” conferito al pianista franco-cipriota Cyprien Katsaris. Hanno consegnato il premio Rita Virgili, presidente Fondazione Gioventù musicale d’Italia sezione “L.Petrini” ed il direttore artistico del FestivaLiszt Federico Paci al termine  di un concerto in cui Katsaris ha dato prova di grande virtuosismo  nell’arte dell’improvvisazione e trascrizione  su temi diversi di Mozart e  Liszt. Come bis ha stupito tutti con l’ Ave  Maria di Schubert. Tra il pubblico il maestro Lorenzo Di Bella ed il giovane pianista Jacopo Fulimeni che si è esibito nella serata inaugurale del Festivaliszt ed una folta delegazione di Chateauroux dove si tiene il festival Listomanias gemellato con quello di Grottammare. Il tredicesimo FestivaLiszt si conclude giovedì 27 agosto, nella chiesa di santa Lucia, ore 21,30, con il recital del pianista Pierre Reach, il virtuoso dei Pirenei, famoso per avere suonato sulla vetta del Pic du Midi (Pirenei), a 2800 metri di altezza, su un gran coda trasportato da un elicottero. Figura di spicco sulla scena internazionale è stato di recente nominato Cavaliere delle Arti e delle Lettere dal Ministero della Cultura francese. E’ consulente scientifico del Festivaliszt. Eseguirà un concerto denominato “La grandezza di Liszt” con musiche di Schubert “Sei momenti musicali”, di Liszt “Vallée d’Oberman”. Nella seconda parte la Sonata op 57 “Appassionata” di Beethoven. Ingresso 10 euro, ridotto 7 euro ( fino a 20 anni).

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com