Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 07:55 di Dom 22 Set 2019

Adriatico Mediterraneo Festival: il programma di sabato 5 settembre

di | in: Cultura e Spettacoli

Adriatico Mediterraneo Festival

image_pdfimage_print

Ancona, 2015-09-05 – Incontri, concerti e musica su tutti i palcoscenici per chiudere il Festival 2015 senza mai fermarsi

 
Annullata la lettura in barca con Luigi Socci, sostituita da una lettura alla Sala Incontri della Mole
Gran finale per Adriatico Mediterraneo Festival 2015 con una serata di concerti sui palcoscenici di Ancona. Dopo una settimana di incontri, musica, dibattiti e proiezioni sempre affollatissime il Festival saluta con un sabato senza sosta.


La Musica
È un suono che attraversa la città il filo conduttore della serata musicale, unendo generi e luoghi, ritmi e melodie. Si parte alle 20.30 all’Arco di Traiano con l’affascinante concerto di Donia Massoud, alla riscoperta delle vere radici della tradizione egiziana: nata ad Alessandria e presto emigrata al Cairo, Donia Massoud ha girato in lungo e in largo l’Egitto, per poi toccare Europa, Asia e Africa, sempre portando sul palco il frutto di una ricerca unica e indipendente sulle musicalità più vere del suo paese di origine. Alle 21.30, altro scenario e altra musica: alla Corte della Mole i Katalena portano l’anima balcanica della Slovenia. Sono sei elementi che uniscono la ricerca della tradizione popolare con influenze rock, blues, funk, jazz. Nati nel 2001, i Katalena hanno solcato i maggiori festival europei, grazie al loro stile fatto del meglio del folklore unito alla potenza degli arrangiamenti elettrici: ne risulta un mix di rock e post folk che trasforma il palco in uno spettacolo di danza e musica in grado di coinvolgere anche l’orecchio più disincantato. Alle 22.30 si accende il palcoscenico di Marina Dorica con gli Opa Cupa: il gruppo è il primo esperimento balkan nato in Salento. In scena viene portato il racconto di testimonianze irripetibili,  una storia di immigrazione, il racconto di viaggi e partenze.  Il percorso artistico della band è caratterizzato dalla ricerca delle melodie dei Balcani che si incrociano con le sonorità tipiche del Sud Italia, si arricchiscono di sfumature progressive jazz e creano un originale connubio fra i suoni delle due sponde adriatiche. Alla stessa ora, le 22.30, si chiude il ciclo di concerti classici alla Loggia dei Mercanti, con il Duo Chaminade di Caterina D’Amore (flauto) e Antonella De Vinco (pianoforte): due artiste che si uniscono per un concerto di gran qualità espressiva ed esecutiva, due musiciste che arrivano da premi e successi a livello internazionale suonano insieme all’insegna della classicità. Alle 23.00 in piazza della Repubblica si scatena l’Adriatica Sound di Rankin’ Lele e Striunizzo, con Morello Selecta e Bleedz in apertura. Rankin’ Lele e Striunizzo sono dei dei marchi di fabbrica più noti del Reggae salentino: nel loro suono c’è tutto il bagaglio artistico maturato in un’infinita sequela di feste, dancehall e concerti nelle piazze che hanno reso il Salento una scena musicale conosciuta in tutto il mondo. Nati e cresciuti artisticamente i Sud Sound System, i due sono tra i frutti più maturi della seconda generazione di cantanti raggamuffin salentini. E per chiudere il Festival senza fermarsi, a mezzanotte al Padiglione del Retai, al porto di Ancona, inizia Portobello per Adriatico Mediterraneo: un party con musica, intrattenimento, enogastronomia, esposizioni artistiche: tutto insieme per salutare l’estate fino a notte fonda con i ritmi e le culture del Mediterraneo.

Gli incontri e le letture
Il programma degli incontri dell’ultimo giorno di Adriatico Mediterraneo Festival vede protagoniste la poesia e un paese chiave del Mediterraneo, la Turchia.
Causa le avverse condizioni meteo è stata invece annullata la prevista escursione in barca con le letture di Luigi Socci. Con l’escursione è stata annullata anche la cena per i partecipanti. L’escursione sarà sostituita da una lettura di Luigi Socci alle 19.00 alla Sala Incontri della Mole. Ingresso libero aperto a tutti. Luigi Socci è poeta e direttore del festival di poesia La punta della lingua.
Alle 18.30 parte da Marina Dorica l’ultima lettura in barca: “In attesa dell’onda anomala delle 15”, con protagonista l’autore, il poeta Luigi Socci. Alla stessa ora, alla Loggia dei Mercanti, si tiene l’incontro, moderato da Giancarlo Galeazzi, con Davide Rondoni, tra i maggiori poeti italiani contemporanei, oltre che autore di saggi, testi di narrativa e per il teatro. Il tema dell’incontro è “Migrazioni e tolleranza: il contributo delle religioni alla solidarietà”. Rondoni, forlivese, ha fondato e diretto il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna, ha partecipato ai più importanti festival di poesia in Italia e all’estero. Alle 19.30 all’Arco di Traiano l’incontro con la giornalista Marta Ottaviani su “Bosforo in bilico”, sarà l’occasione per esplorare uno dei paesi chiave dell’area mediterranea e mediorientale: la Turchia, da sempre un ponte tra culture e mai come ora in equilibrio precario fra i tanti diversi mondi che si agitano al suo interno. Tra Europa e Asia, moderno e tradizionale, integralismo e laicità, Ankara si trova alla vigilia di scelte fondamentali per il futuro suo e di tutta l’area. Marta Ottaviani, giornalista milanese, è esperta di Turchia: ha vissuto otto anni a Istanbul e collabora, fra gli altri, con La Stampa, Avvenire e East-rivista di Geopolitica.

I sapori del Mediterraneo
Presso l’area di Porta Pia è allestito lo stand di show cooking di Sapore di Mare, marchio di eccellenza del pesce congelato, che nasce nelle Marche e conta una rete di oltre 100 negozi in Italia. Fino a sabato 5 settembre, ogni sera dalle 19.00, sarà possibile degustare i prodotti della cucina marinara in un menù fra tradizione e innovazione.
All’Arco di Traiano sarà invece aperto, dalle 19.00 alla 01.00, lo stand di Caffè del Teatro/Stockfish presso il quale si potranno gustare le ricette della cucina marchigiana e della tradizione pugliese. E sempre all’Arco di Traiano torna anche lo stand del Festival del Brodetto di Fano, con assaggi di zuppe di mare e specialità della cucina adriatica.

Tutte le info e il programma su www.adriaticomediterraneo.eu

© 2015, Redazione. All rights reserved.




5 Settembre 2015 alle 12:03 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata