Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 09:46 di Sab 28 Mar 2020

Clown&Clown Festival entra nel vivo

di | in: Cultura e Spettacoli

Clown&Clown Festival

image_pdfimage_print

Don Ciotti e Brignano al Clown&Clown, il festival del sorriso e della solidarietà di Monte San Giusto

 

Attesa per i Premi “Clown nel Cuore” a DON LUIGI CIOTTI ed ENRICO BRIGNANO

 

Monte San Giusto – Il “festival del Sorriso” che dal 2005 si fa messaggero del valore universale e terapeutico della risata, quest’anno consegna un doppio “Premio Clown Nel Cuore” a DON LUIGI CIOTTI a ENRICO BRIGNANO.

Tra gli altri ospiti l’eccezionale artista SIMONA ATZORI, il noto clown DAVID LARIBLE e lo storico testimonial ENZO IACCHETTI in una girandola di emozioni tra spettacoli, mostre fotografiche, incontri con l’autore, conferenze, workshop, yarn bombing, yoga della risata, flash mob e GRANDI EVENTI DI PIAZZA in un progetto sociale in cui amore per il prossimo, condivisione e solidarietà sono gli assi portanti


Prosegue con successo l’11^ edizione del Clown&Clown Festival di Monte San Giusto, festival Internazionale di Clownerie e ClownTerapia ideato dalla Mabò Band con l’intento di unire le due anime dei clown, quella artistica e quella sociale, dagli artisti di strada ai clown-dottori passando per personaggi famosi che ogni anno partecipano gratuitamente perché condividono il valore sociale ed educativo dell’evento, come ENZO IACCHETTI che torna per l’ennesima volta confermandosi grande amico e testimonial principale della manifestazione che ogni anno lo commuove e gli riempie il cuore. “Zio Enzino”, come viene chiamato affettuosamente a Monte San Giusto, giovedì 1° ottobre alle ore 22:00 sotto il tendone GalizioTorresiCircus, sarà protagonista di una intervista- spettacolo intitolata “Storia di un ragazzo che scoprì di avere un cuore Clown”, in cui racconterà la sua vita, i suoi successi e le sue delusioni,  e regalerà al pubblico una serie di metafore ironiche sulla realtà che ci circonda, usando le liriche “bonsai” e le canzoni minimali ideate appositamente per “rubare poco tempo e andare subito al sodo” senza infastidire o annoiare chi ascolta.

Il Clown&Clown non è uno dei tanti festival di teatro di strada ed arti performative sparsi per lo Stivale.
È qualcosa di speciale che attiva e coinvolge una intera cittadinanza e fa parte di un più ampio progetto sociale denominato “LA CITTA’ DEL SORRISO” in cui rispetto per il prossimo, condivisione e solidarietà sono gli assi portanti ed il naso rosso, la maschera più piccola del mondo, il mezzo attraverso il quale diffondere questi valori.
È un grande “festival del sorriso” che dal 2005 si fa messaggero del valore universale e terapeutico della risata in una girandola di emozioni con tanti ospiti tra spettacoli, mostre fotografiche, incontri con l’autore, conferenze, workshop, yoga della risata, flash mob e grandi eventi di piazza con programma completo in www.clowneclown.org

IL PREMIO “CLOWN NEL CUORE” A DON LUIGI CIOTTI E ENRICO BRIGNANO
Cresce l’attesa per la consegna del Premio “Clown nel Cuore” a don Luigi Ciotti e ad Enrico Brignano.
Il “Clown Nel Cuore” è un riconoscimento che dal 2008 viene consegnato a personaggi che sanno unire comicità e gioia di vivere alla solidarietà, diventando modelli positivi per la comunità. Negli anni sono stati insigniti del premio Giorgio Panariello, Enzo Iacchetti, Michael Christensen, Lino Banfi, Patch Adams e Giobbe Covatta.
Un premio molto importante e significativo per l’Ente Clown&Clown che organizza il festival e per la cittadinanza di Monte San Giusto che partecipa in maniera straordinaria alla realizzazione dell’evento. In un periodo storico in cui la cronaca giornaliera è purtroppo lo specchio di una grave crisi culturale, sociale e civile,  l’organizzazione ha deciso di consegnare un DOPPIO PREMIO “CLOWN NEL CUORE” a due grandi persone che hanno a cuore i valori e i messaggi del Clown&Clown Festival e che li mettono in pratica con forza e coraggio.
Venerdì 2 ottobre alle ore 21.00 in Piazza Aldo Moro verrà consegnato il Premio a DON LUIGI CIOTTI che nel 1965 a Torino fondò il Gruppo Abele, oggi accanto a giovani e adulti con problemi di dipendenza, donne costrette alla prostituzione, migranti, malati di Aids, famiglie in difficoltà. Dal suo ordinamento sacerdotale, avvenuto nel 1972, gli viene affidata la strada come parrocchia, e da allora il suo impegno per il sociale cresce esponenzialmente.
Convinto che solo il “noi” possa costruire cambiamento e giustizia sociale, nel 1995 don Ciotti ha dato origine a Libera, che oggi coordina l’impegno di oltre 1.600 realtà in Italia e in Europa, attive nel contrasto alla criminalità organizzata, alle mafie e nella promozione di una cultura della legalità e della responsabilità. Nel 1996, proprio con Libera, riesce a raccogliere oltre un milione di firme  per l’approvazione della legge sull’uso sociale dei beni confiscati. Un impegno totale e determinato quello di Don Luigi Ciotti, che non si risparmia nella denuncia e nel supporto ai più deboli, temi per i quali ha scritto molti saggi ed ha ricevuto molti premi. Con il gruppo Abele, che ad oggi vanta ben 50 anni di attività, lavora instancabilmente per “dar voce a chi non ha voce”, nel tentativo di saldare l’accoglienza con la politica e la cultura, e anima inoltre anche progetti di cooperazione in Africa e un consorzio di cooperative sociali che dà lavoro a persone con storie difficili alle spalle.
Domenica 4 ottobre verrà consegnato il Premio ad ENRICO BRIGNANO, noto attore, comico, regista e conduttore televisivo italiano spesso impegnato nel sociale, come per esempio nei confronti dell’Associazione Andrea Tudisco Onlus di Roma, attiva dal 1997 in progetti rivolti in particolare a bambini affetti da gravi patologie ed alle loro famiglie attraverso la clown-terapia.

SIMONA ATZORI, DAVID LARIBLE E TANTI ALTRI OSPITI
Quale paladina del vivere in positivo sarà ospite l’eccezionale artista e scrittrice SIMONA ATZORI, ragazza priva di braccia dalla nascita che non si è mai persa d’animo intraprendendo sin da giovane l’attività di pittrice e di ballerina classica. Il 3 ottobre Simona condurrà il workshop motivazionale intitolato “Il coraggio di essere felici”.
Altro ospite d’eccezione di questa speciale edizione sarà uno dei clown più noti e bravi al mondo: il mitico DAVID LARIBLE, che sarà presente Sabato mattina  per animare il grande evento “Hug of Colors” e sarà tra i protagonisti del “Gran Galà della Risata” del 2 ottobre insieme al Trio di Montatori Okea di Colorado e a molti altri artisti internazionali.

LA CLOWN-TERAPIA, GLI INCONTRI PER LE SCUOLE, I WORKSHOP, LE MOSTRE, LO YOGA DELLA RISATA, ECC..
Il cartellone del Festival propone anche un workshop a cura dell’artista Mister David dal titolo “On the road a game!”, oltre a laboratori ed incontri per gli allievi delle scuole della provincia tra i quali uno condotto da Francis Calsolaro, clown e ideatore di missioni umanitarie come la recente “Il Saluto del Cuore” in Cambogia.
Sono allestire mostre fotografiche nei bellissimi vicoli del centro storico e le sezioni ClownBook” e “Libreria delle Meraviglie” propongono reading, presentazioni di libri, incontri con l’autore, letture animate, laboratori e la mostra “Libri senza parole” nel Polo Museale all’interno del progetto nazionale “La Biblioteca che verrà” che raccogliere fondi per creare una biblioteca per i popoli migranti a Lampedusa. Per la seconda volta si svolgerà il seminario per diventare ‘Leader Internazionale di Yoga della Risata’ condotto da Lara Luccaccioni, uno dei 4 Master Trainer italiani, certificata in India direttamente dal Dottor Madan Kataria.

I GRANDI EVENTI DI PIAZZA
Una delle principali specificità del festival è l’ideazione e l’organizzazione di GRANDI EVENTI DI PIAZZA che coinvolgono un pubblico molto numeroso.
Ci sarà l’evento “Hugs of Colors” con centinaia di bambini vestiti di bianco che immergeranno le mani in vernici naturali e si coloreranno abbracciandosi, la “Esplosione di Colori” con suoni, giochi, balli e nuvole di colore che dipingeranno i parteciparti dalla testa ai piedi e per tradizione si terminerà con l’oramai famoso e atteso “RIMBALZI DI GIOIA”, entusiasmante e gigantesca animazione di piazza con migliaia di mega palloncini colorati che ogni anno mandano letteralmente in delirio i sempre più numerosi presenti (più di 15.000 nell’ultima edizione). Proprio durante questa grande festa finale che verrà consegnato il premio ad Enrico Brignano che chiuderà l’undicesima edizione del festival.

clicca l’allegato

messaggi-donciotti-iacchetti-per-clownclown2015

CARTELLA STAMPA COMPLETA con approfondimenti, fotografie e video in http://is.gd/clownfestival

© 2015, Redazione. All rights reserved.




30 Settembre 2015 alle 22:16 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata