Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 09:50 di Lun 13 Lug 2020

Il direttore del Dipartimento d’Arte Europea del Metropolitan Museum a Camerino

di | in: Cronaca e Attualità

Keith Christiansen a Camerino

image_pdfimage_print

A CAMERINO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI ARTE EUROPEA DEL METROPOLITAN MUSEUM DI NEW YORK, KEITH CHRISTIANSEN

Camerino, 2015-09-22 – Il direttore del Dipartimento d’Arte Europea del Metropolitan Museum di New York, Keith Christiansen, ha fatto visita per l’intera giornata di domenica alla città di Camerino. Con Christiansen, che è considerato fra i massimi esperti al mondo di pittura italiana ed è tra i più famosi critici d’arte negli Stati Uniti, anche Carl Brandon Strelhke, curatore Emeritus del Philadelphia Museum of Art. Due ospiti illustri, quindi, giunti in città grazie anche al sindaco di Matelica, Alessandro Del Priori, che (come ha avuto modo di affermare) “sta lavorando ad un sogno con il collega di Camerino, Gianluca Pasqui” e che avrà i due importanti studiosi come ospiti a Matelica per la mostra “Luca di Paolo e il Rinascimento nelle Marche”.


Camerino, dunque, come prima tappa di un tour su tutto il territorio, alla scoperta delle meraviglie nascoste tra le nostre colline. “Fantastico” è stata la parola che Keith Christiansen ha pronunciato più spesso durante la sua visita a Camerino, cominciata nella mattinata all’interno della chiesa di Santa Maria in Via. Accolti dalla dottoressa Barbara Mastrocola, direttrice del museo arcidiocesano e curatrice delle collezioni civiche di Camerino, e dal sacerdote don Giancarlo Pesciotti, i due illustri studiosi statunitensi hanno voluto prima di ogni altra cosa prendere visione delle due opere del Valentin De Boulogne custodite appunto nella chiesa di Santa Maria in Via. Due opere, esposte nella sacrestia, che, insieme ad un’altra custodita ad Apiro, potrebbero volare presto al Metropolitan di New York e al Louvre di Parigi, per la prima grande mostra monografica interamente dedicata al pittore caravaggesco e che lo stesso Christiansen sta curando. Sia l’arcivescovo Francesco Giovanni Brugnaro che la commissione d’arte sacra arcidiocesana hanno già espresso un primo parere favorevole al prestito delle opere e la visita del direttore del Dipartimento d’Arte Europea del Metropolitan aggiunge un altro tassello importante per definire, oltre l’interesse, anche i termini e le garanzie degli eventuali prestiti.

Dopo il pranzo, sempre accompagnati dallo storico dell’arte e sindaco di Matelica , Del Priori, e dalla dottoressa Mastrocola, i due studiosi hanno fatto visita al museo arcidiocesano, dove ad accoglierli c’era anche il professor Pier Luigi Falaschi, che ha avuto modo di illustrare le opere custodite, oltre che di fornire chiarimenti sulla figura del cardinal Giori. Una visita durata quasi due ore, con Christiansen e Strelhke che hanno avuto modo di complimentarsi per la qualità dei contenuti e l’eccellenza delle opere, oltre che per la sensibilità dell’arcidiocesi verso l’arte. Più tardi, sempre in compagnia del sindaco del Priori, della dottoressa Mastrocola e del professor Falaschi, i due studiosi statunitensi hanno raggiunto la Pinacoteca di Camerino, restando letteralmente incantati per la straordinarietà delle opere, alcune delle quali già oggetto in passato dei loro studi. A colpire maggiormente, e non poteva essere altrimenti, l’Annunciazione di Giovanni Angelo d’Antonio, che Christiansen ha definito “il capolavoro sorprendente di un artista di grande eleganza e raffinatezza, fresco, vivace e mai paludato”. “A Camerino – ha concluso – custodite meraviglie”.

“Ospitare personaggi così è un onore grandissimo – ha affermato il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui – Ringrazio l’amico Alessandro del Priori per aver dimostrato grande apertura verso il territorio e aver lavorato per il bene non solo della sua città. Con Alessandro stiamo ponendo le basi per un grande e ambiziosissimo progetto, di cui però non voglio svelare altro per adesso. Ovviamente un sentito grazie va anche alla dottoressa Mastrocola e al professor Falaschi per la disponibilità e l’amore che dimostrano ogni volta verso Camerino”.

© 2015, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




22 Settembre 2015 alle 18:38 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata