Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 01:08 di Gio 17 Ott 2019

Manlio Baleani, “La Grande Guerra nella letteratura dialettale delle Marche”

di | in: Cultura e Spettacoli

Manlio Baleani, “La Grande Guerra nella letteratura dialettale delle Marche”

image_pdfimage_print

ANCONA  VENERDI’ 11 SETTEMBRE ORE 18,00

 

 

Ancona – Diversi poeti dell’area maceratese, tra i quali spicca il nome di Mario Affede, hanno scritto composizioni dialettali che sono state inserite in una rassegna letteraria che commemora i cento anni dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale.

 

Ci sono testi che, in un certo qual modo, anticipano il conflitto che si combatte per lo più sui confini degli stati europei, quale la guerra Italo-Turca che vide l’Italia impegnata in terra cirenaica a conquistarsi “un posto al sole” sulle rive del mediterraneo dove era già giunto il colonialismo della Francia e dell’Inghilterra.

 


Manlio Baleani, “La Grande Guerra nella letteratura dialettale delle Marche”

Manlio Baleani, “La Grande Guerra nella letteratura dialettale delle Marche”

Il volume di Manlio Baleani da titolo “La Grande Guerra nella letteratura dialettale delle Marche” ha raccolto gli stati d’animo, le prese di posizione, le sofferenze espresse attraverso la poesia popolare che più di ogni altra forma era vicina al sentire della gente comune. Nei cinque capitoli che vanno dagli eventi della vigilia, fino alla dichiarazione della Vittoria sui campi di battaglia, sono state riprodotte ben 48 composizioni di 13 autori marchigiani che vanno dal pesarese Pasqualon alla poetessa Bice Piacentini di San Benedetto del Tronto.

 

L’evento della presentazione del libro, fissata per l’11 settembre alle ore 18, è stato patrocinato dalla Presidenza della Assemblea Legislativa delle Marche, dalla Deputazione di Storia Patria per le Marche e dal Comune di Ancona che ospita la manifestazione nella Polveriera Castelfidardo del parco del Cardeto, recentemente restaurata ed in parte utilizzata per la mostra “Ancona e la Grande Guerra”.

 

Interverrà, quale ospite d’onore il Senatore Franco Marini Presidente del Comitato storico-scientifico per gli anniversari di interesse nazionale, unitamente al Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli ed il Presidente della Deputazione di Storia Patria per le Marche Gilberto Piccinini. Un saggio della diversità e della ricchezza dei nostri dialetti parlati cento anni fa e trascritti in versi, verrà offerto dalla lettura teatrale di Attori provenienti dalle tre località ove vivevano i poeti più prolifici del tempo e cioè Macerata, Ancona e Cupramontana.

 

Il libro, impreziosito da ampie note biografiche degli Autori, è stato pubblicato nella collana Studi e Testi della Deputazione e sarà disponibile presso i locali della rinnovata polveriera per conto dell’Associazione culturale AssoBelliMarche che ne cura la diffusione.

© 2015, Redazione. All rights reserved.




11 Settembre 2015 alle 16:06 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata