Continua Overtime Festival, Festival nazionale del racconto e dell’etica sportiva

OVERTIME FESTIVAL SABATO 10 OTTOBRE: L’ARBITRO MONDIALE RIZZOLI COL PORTIERONE ANGELO PERUZZI. SUL PALCO RINGO DI VIRGIN RADIO.

Focus sul paralimpico con Arrigoni di Gazzetta Tv e l’onorevole Laura Coccia. Il mondo del web sportivo visto dall’Ordine dei Giornalisti delle Marche.

 

 

MACERATA, 2015-10-09  Sabato 10 ottobre nel segno dei grandi contenuti sportivi ad Overtime Festival. Si comincia con la sensibilizzazione su sport e disabilità, parlando del mondo paralimpico. Alle ore 11.00 presso la biblioteca Mozzi Borgetti, presentazione del libro “Paralimpici” di Claudio Arrigoni, responsabile editoriale di GazzettaTv (canale de La Gazzetta dello Sport), giornalista e blogger de La Gazzetta dello Sport (dove cura il blog “Paralimpici”), Corriere della Sera (blogger di InVisibili), SportWeek. Insieme all’autore, sarà presente la deputataLaura Coccia. L’onorevole Coccia, già atleta paralimpica, è affetta da tetraparesi spastica a causa di un’infezione contratta dopo la nascita; nel suo percorso politico, ha presentato la legge per la parità di genere nello sport professionistico, ha presentato proposte di legge per introdurre i laureati in Scienze Motorie nella scuola primaria e si batte per informare sull’importanza di una corretta attività motoria.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15.00 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Macerata, approfondimento tematico sui nuovi mezzi di comunicazione di massa con il convegno “Le grandi sfide del web sportivo: opportunità e nuove frontiere”. Ospiti dell’incontro il direttore della sede Rai Marche Dott. Giovanni Iannelli, i giornalisti Claudio Arrigoni (Gazzetta TV) e Irma D’Alessandro (StudioSport Mediaset). L’evento, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Regione Marche, comprenderà l’anteprima nazionale del progetto “ClubUP! Sport Network” e proseguirà con le premiazioni di Overtime Web Festival 2015, rassegna internazionale su blog, web e social network sportivi.

Overtime_Rizzoli

Overtime_Rizzoli

Il pomeriggio di grande intensità sportiva si trasferisce al Cortile del Comune di Macerata per due appuntamenti imperdibili. Alle 17.00 protagonista l’arbitro Nicola Rizzoli, con la presentazione del libro “Che gusto c’è a fare l’arbitro”, scritto a quattro mani insieme con il giornalista Francesco Ceniti. Fischietto internazionale, Rizzoli è stato il direttore di gara della finale 2014 di Coppa del Mondo Germania-Argentina, della finale 2009 di Europa League Atletico Madrid-Fulham e della finale 2013 di Champions League Bayern Monaco-Borussia Dortmund.

Overtime_Peruzzi

Overtime_Peruzzi

Sulla stessa location, dalle 19.00, altro prestigioso ospite di Overtime Festival: l’ex portiere della Juventus e della Nazionale Angelo Peruzzi accompagnerà la presentazione del libro di Luca Leone “Solo come in area di rigore”. Angelo Peruzzi è tra i portieri più vincenti della storia del calcio italiano. Raggiunge l’apice della carriera con la maglia della Juventus, con cui conquista anche la Champions League 1995/96. Nella finale di Roma contro l’Ajax risulta decisivo, parando due rigori a Davids e Silooy. Corona la sua splendida carriera vincendo a 36 anni il Mondiale 2006 con l’Italia di Lippi, come secondo di Buffon. Ad Overtime 2015 parlerà della sua storia, dell’impegno a favore di Amnesty International, di quando a Blera, il suo Paese, pescava a mani nude nel fiume. Intervallata tra i due appuntamenti alle ore 19.00, la presentazione del libro “Il ragazzo con lo zaino arancione” di Francesco Ceniti (Gazzetta dello Sport) e Andrea Lorentini, Presidente Associazione Familiari vittime Heysel.

Overtime_Ringo

Overtime_Ringo

Alle 22.00 chiusura dei grandi appuntamenti musicali di Overtime. In Piazza della Libertà, sarà di scena Ringo di Virgin Radio, in un dj set a quattro mani con Toky Dj. Ringo, grande appassionato di motori, sarà il padrino del raduno Harley Davidson organizzato da Harley Davidson Civitanova.

Ricordiamo che sabato 10 ottobre sarà anche la giornata di “Scatta“, la caccia al tesoro fotografica sportiva, organizzata in collaborazione con Med Store. Squadre di appassionati di fotografia e semplici cittadini, “armati” di reflex, compatta o smartphone, scopriranno ed immortaleranno le bellezze, i luoghi e le eccellenze di Macerata. 




SkyArte accende i riflettori su Pop Up! Festival

Su Sky Arte HD la serie Muro con i protagonisti della street art internazionale in otto località italiane. Martedì 13 ottobre alle 22.00 il terzo appuntamento ad Arcevia con Zio Ziegler

 

Arcevia – Ad Arcevia il Monte Sant’Angelo è un luogo carico di memoria, di ricordi dolorosi di guerra, di Resistenza, di rastrellamenti nazisti; oggi ai piedi del monte, l’ormai dismessa Cava Mancini è al centro di una opera di riqualificazione ambientale. Qui è ambientato il terzo appuntamento con Muro, la serie curata da David Diavù Vecchiato e prodotta da Sky Arte HD e da Level 33 in collaborazione con Il Fatto Quotidiano, che andrà in onda martedì 13 ottobre alle 22.00 su Sky Arte HD (120 e 400 di Sky). Muro accosta a otto località italiane l’esperienza dei più importanti artisti della street art; ogni episodio racconta la realizzazione di un’opera che ambisce a divenire icona della zona prescelta in tutte le fasi di realizzazione, dal disegno di base alla creazione delle figure di sfondo e di primo piano, fino alla firma finale apposta dell’artista.

 

Zio Zeigler

Zio Zeigler

I cinquanta minuti del documentario raccontano il Festival Pop Up! con un focus dedicato all’opera d’arte permanente “The Nature of Resistance” alla Cava Mancini di Arcevia realizzata da Zio Ziegler, enfant prodige della street art californiana amato dai miliardari della Silicon Valley e ricercato dal MOMA di New York.  Zio Ziegler ha dato alla cava Mancini nuova vita, grazie alla forte espressività delle sue figure: una figura umana accovacciata su se stessa circondata da animali che sembrano assorbirla, avvolgendola quasi del tutto, proprio come la Natura sta lentamente riprendendosi la montagna, ricoprendola con la vegetazione.

 

Come sempre, Muro racconta anche le diverse manifestazioni artistiche che animano il territorio protagonista della puntata: in questo episodio il Festival di avanguardia internazionale Pop Up!, che nel 2014 si è spostato dalla città di Ancona aprendosi all’entroterra per dar vita ad un itinerario artistico permanente che dal mare si spinge verso le colline; nel 2015 Pop Up! ha lanciato dei progetti speciali per portare la street art internazionale nelle stazioni centrali (Fabriano, Serra San Quirico, Castelplanio, Castelbellino, Jesi), in alcune aziende agricole (La Terra e Il Cielo, Piticchio; La Marca di San Michele, Cupramontana; Moroder, Ancona; Fattoria Petrini, Monte San Vito) e, appunto, nella cava di Arcevia. Il documentario si chiude con il Pop Up! The Party, la festa finale del festival e con la consapevolezza, da parte della comunità locale, di aver assistito con l’opera di Zio Ziegler ad un nuovo inizio per la vita del territorio.

Zio Zeigler

Zio Zeigler




Folta delegazione di cittadini israeliani in Provincia

Ricordata la tragedia della Shoah, nel gruppo anche vittime delle deportazioni

 

Ascoli Piceno, 2015-10-09 – Una folta delegazione di turisti israeliani in visita del Piceno è stata accolta nella sala consiliare di palazzo San Filippo dalla Consigliera Provinciale Valentina Bellini. Il gruppo, che è in visita nell’Italia Centrale, a seguito di contatti con alcuni amici e conoscenti che risiedono ad Ascoli Piceno, hanno incluso il nostro territorio nell’ambito del loro tour nella penisola. Molti partecipanti al viaggio sono discendenti di famiglie vittime della Shoah e ci sono anche tre sopravvissuti ai campi di sterminio nazisti. Gli ospiti hanno apprezzato moltissimo le straordinarie bellezze artistiche e ambientali del territorio e, sicuramente, si faranno testimonial del Piceno in terra israeliana.

un momento dell'incontro

un momento dell’incontro

La Consigliera Bellini, nel ricevere la delegazione, ha messo in evidenzia “le iniziative della Giornata della Memoria con le scuole e la significativa cerimonia con le autorità civili e religiose che si svolge nell’area ebraica del Cimitero civico” e ha ricordato “che la nostra Provincia è medaglia d’oro al Valor Militare per attività partigiana e che molti cittadini del Piceno si sono adoperati per salvare la vita a persone di origine ebrea che rischiavano la deportazione“.

Il gruppo in Provincia è stato guidato da una docente dell’Università di Haifa e da un medico primario israeliano che ha studiato medicina in Italia, che hanno proposto di fare iniziative e gemellaggi tra il Piceno e Israele creando un legame dai positivi risvolti culturali, sociali e turistici.




La Fondazione Salesi da Civitanova sarà in diretta su Radio 105

Al Centro Commerciale “Il Cuore dell’Adriatico” sarà allestita una postazione dell’emittente

 

 

L’associazione inviterà tutti a votare il progetto “L’Ospedale non fa più paura” per vincere una campagna di spot sociali

 

 

Civitanova Marche – Domani, sabato 10 ottobre, dalle ore 12 alle 14, la Fondazione Salesi sarà in diretta su Radio 105 dal Centro Commerciale “Il Cuore dell’Adriatico” di Civitanova. La Fondazione inviterà tutti a votare il progetto “L’Ospedale non fa più paura” in gara sul programma “Smart Up” per aggiudicarsi una campagna di spot sociali in onda Radio 105, Virgin Radio e Radio Montecarlo.  Si può già votare il progetto su www.105.net/smartup (da oggi fino alle 14 di sabato); inoltre, solo durante la diretta di sabato, si potrà votare anche tramite sms o whatsapp al numero 342 4115105.

 

Il progetto “L’Ospedale non fa più paura” prevede la realizzazione di una app interattiva che aiuti bambini e adolescenti ad affrontare le cure mediche vincendo ansie e timori: una  miniguida disponibile su smartphone e tablet per capire in modo semplice, immediato e colorato le procedure mediche. Perché il progetto diventi realtà, è stata lanciata una raccolta fondi su withyouwedo.telecomitalia.com, la piattaforma web di Tim dedicata al crowdfunding, il nuovo fenomeno di raccolta fondi attraverso la rete. “L’Ospedale non fa più paura” è infatti tra i 12 migliori progetti ad impatto sociale che sono stati scelti tra i 140 pervenuti e che sono attualmente ospitati sulla piattaforma: solo i progetti che raggiungeranno l’obiettivo di raccolta verranno realizzati, anche grazie al cofinanziamento di Tim. “L’Ospedale non fa più paura” dovrà raccogliere 15mila euro entro il 23 gennaio 2016.

 

La partecipazione alla trasmissione Smart Up rientra nelle attività previste dalla campagna di raccolta fondi. Al centro commerciale “Il Cuore dell’Adriatico” sarà allestirà una postazione di Radio 105, dove lo speaker di Smart Up coinvolgerà nei collegamenti lo staff della Fondazione e i medici dell’Ospedale Salesi, oltre ai passanti chiamati a sostenere il progetto e a scattare selfie per stimolare il voto anche sui social.

 




Parte domani il 17Contest tra Abruzzo e Marche

Parte il #17_contest

 

Tutti gli appuntamenti

 

Il palco per le band emergenti del 17Festival

           

San Benedetto del Tronto – Parte domani il 17_Contest, il concorso per band emergente del 17Festival di Monteprandone (AP) organizzato dall’ associzione 17Festival con il supporto del comune di Monteprandone, tra i partner anche Coop. Adriatica e dal BIM. Da sempre il Festival è legato alla solidarietà e all’AIL, alla quale sarà devoluto il ricavato delle serate che si terranno a dicembre.

il concorso che è nato con il 17Festival e mira a pruomuovere la musica emergente locale, dando la possibilità alle giovani band di esibirisi nei locali della zona e, al vincitore, sul palco del 17Festival in apertura all’headliner della serata finale.  Il 17Festival è musica, fotografia, disegno, scultura e pittura. Le preselezioni del contest si terranno in vari locali tra Abruzzo a Marche , le band che si esibiranno sono : Ugo Eugeni, Rosafante, Into The Circus, Dianime, Sleimers, Sargano, Capabrò, N’Ice Cream

10 ottobre sabato   ROSAFANTE – SLEIMERS

Insyde Caffè _C.so Matteotti,68 -Sant’Egidio alla Vibrata(TE)

 

14 ottobre Mercoledì  DIANIME – N’ICE CREAM

Enjoy Porto di Mare- Via Enrico Dandolo,21  San Benedetto del Tronto (AP)

               

23 ottobre Venerdì DIANIME  – SARGANO

C\Commerciale Centro d’ Abruzzo- Via Po, 1  località  Sambuceto San Giovanni Teatino (CH)

30  ottobre Venerdi  INTO THE CIRCUS – DIANIME

Kontatto Wine Bar – Via Celso Ulpiani,12  Spinetoli (AP)

31 ottobre Sabato  UGO EUGENI – SLEIMERS

Caffè Del Borgo 1974  – Via G.Leopardi,4 Monteprandone(AP)

 

6 novembre Venerdi  INTO THE CIRCUS – SARGANO

Morrison’S  Music Pub – Via Santi,1  Cupramarittima (AP)

 

7 novembre Sabato   INTO THE CIRCUS – N’ICE CREAM

Insyde Caffè _C.so Matteotti,68 -Sant’Egidio alla Vibrata(TE)

 

13 novembre Venerdì  CAPABRò – UGO EUGENI

Città delle stelle C/Commerciale –Zona Ind.Campolungo Ascoli Piceno

 

14 novembre Sabato ROSAFANTE   – CAPABRò

Tuxedo – P.za Garibaldi,5\6  Comunanza (AP)

 

19 novembre Giovedì  ROSAFANTE – UGO EUGENI

Kontatto Wine Bar – Via Celso Ulpiani,12  Spinetoli (AP)

 

20 novembre  Venerdi SARGANO- N’ICE CREAM

Blue Bird Pub – Via 1° Maggio,33  Offida (AP)

 

21 novembre  Sabato SLEIMERS –   CAPABRò

Tuxedo – P.za Garibaldi,5\6  Comunanza (AP)

 

Semifinali :27 e 28 novembre     –  Finale  4 Dicembre




da Ascoli Piceno

LA RACCOLTA DELLE CASTAGNE DEL BOSCO DI PIAGGE È PERMESSA PER L’INTERO PERIODO AUTUNNALE 2015.

E’ il periodo ideale per andare a raccogliere castagne e marroni, prodotto tipico della stagione autunnale.

Scarponcini, guanti e via alla ricerca dei castagni. Si riconoscono subito: dall’aspetto delle foglie e perché circondati da tantissimi ricci, già maturi e caduti a terra.

Quest’anno, per gli ascolani, sarà possibile la raccolta delle castagne nel castagneto di Piagge.

Si tratta di diversi ettari di bosco in una zona particolarmente affascinante.

L’Amministrazione Comunale, dopo aver concesso per il trascorso quinquennio, a titolo oneroso e attraverso procedura di gara, la gestione del castagneto di Piagge, in attesa di adottare indirizzi di medio/lungo periodo sulle modalità di valorizzazione da attuarsi sul singolo castagneto e/o su tutta la proprietà comunale del versante nord di Colle San Marco (compreso l’Eremo), rende noto a tutta la cittadinanza che è permessa la raccolta delle castagne del bosco per l’intero periodo autunnale 2015.

L’occasione per una bella giornata all’aria aperta in una zona ricca di storia e di grande fascino ambientale.

ALBANO AD ASCOLI PER VENDERE I VINI DELLA PUGLIA, CON LA PROMESSA DI UN CONCERTO NELLE CENTO TORRI

Albano Carrisi è sbarcato nel Piceno per promuovere i vini della sua Puglia. Il noto cantante è giunto ad Ascoli Piceno ieri sera e in mattinata ha visitato lo storico Caffè Meletti. Ad accoglierlo nella splendida piazza del Popolo, il sindaco Guido Castelli, che gli ha anche donato il volume Storia di Ascoli.

“Siamo orgogliosi di poter ospitare un monumento della musica mondiale quale è Albano – afferma il primo cittadino Guido Castelli – un talento incredibile che ha scelto la nostra città per coltivare un’altra sua passione, quella della distribuzione e della promozione dei suoi vini. Tornando in ambito musicale, abbiamo strappato ad Albano la promessa di un concerto estivo ad Ascoli. Sarebbe un sogno e ci stiamo già attivando per quello che sarebbe un vero e proprio evento”.

“Come si fa a non rimanere incantati davanti a tanta bellezza – dichiara Albano Carrisi – per me è la prima volta ad Ascoli, e posso dire con certezza di essere arrivato in una città meravigliosa. Verrò qui a fare un concerto”. Ovviamente sono stati tantissimi i fan e i curiosi arrivati in piazza del Popolo per accogliere l’artista.

Il cantante pugliese, oltre che per le sue indiscusse qualità vocali che lo hanno portato ad una scintillante carriera, è famoso anche per la sua cantina vinicola, fondata nel 1972. Negramaro, Primitivo e Fiano, questi i tre vini di punta che Albano ha deciso di promuovere e vendere in diverse zone d’Italia ed anche nel Piceno.

 




Amat, itinerari nel teatro del presente

 

Urbania festeggia il contemporaneo!!
CONTEMP-2015-flyer-01
Domenica 11 ottobre al Teatro Bramante scopri o torna a vedere una delle artiste più interessanti del panorama italiano con una performance site specific: MARA CASSIANI ti aspetta alle 21.

Biglietto cortesia euro 3 – info 07213592515

 

CONTEMP-2015-flyer-02

 




Open Day di Rugby a Cagliari

OPEN DAY: la palla ovale per tutti

CAGLIARI CAMPO TERRAMAINI

CAGLIARI 10 ottobre 2015, h.15.30
Ancora una giornata di giochi e divertimento all’open day in programma per domani sabato 10 ottobre al campo Union Rugby di Terramaini.
L’appuntamento è per le 15,30 (allerta meteo permettendo!) per provare un vero allenamento di rugby, ciascuno con la propria categoria.

A fine allenamento tutte le categorie, maschili, femminili e giovanili si rimescoleranno per effettuare una partita di “Rugby Touch” e provare a fare il record di giocatori contemporaneamente presenti in campo per una partita di questo tipo.

PORTA UN AMICO!!




La Saf sfiora il podio nella finale dei Campionati di Società

Fermo – Quarti per un soffio, mezzo punto in classifica generale. E’ mancato pochissimo alla Sport Atletica Fermo per conquistare il terzo posto alla finale del gruppo Adriatico dei Campionati di Società categoria Allievi. La squadra maschile, chiudendo con un totale di 137,50 punti, si è infatti ben comportata grazie alle vittorie di Alex Paolucci con oltre 15 metri nel getto del peso e Giacomo Brandi nella 5 chilometri di marcia. Paolucci si è anche piazzato sesto nel lancio del martello, mentre Brandi detiene tre titoli italiani di categoria nelle ultime due stagioni ed è stato azzurro ai Mondiali Under 18 di Cali (Colombia) dove ha chiuso al nono posto.

Giacomo Brandi Cali 2015

Giacomo Brandi Cali 2015

Prima anche la staffetta 4×100 (Riccardo Mari, Riccardo Flamini, Lucian Chiriac, Vittorio Massucci) che concludono il giro di pista con il tempo di 44 secondi e 61 centesimi. Riccardo Sorcinelli è secondo nel lancio del disco, scagliato a oltre 40 metri. Terzo posto per Vittorio Massucci nei 200 metri con 23”48, Lucian Chiriac nei 400 con 52”75 e per la staffetta 4×400 composta dal quartetto: Adrio Fattorini, Riccardo flamini, Riccardo Mari, Lucian Chiriac. La buona prestazione dei fermani ai Campionati di Società è completata dal quarto posto di Vittorio Massucci nei 100 metri e dalla quinta piazza di Andrei Ciccola nei 110 ostacoli e nel salto in alto e di Riccardo Ricci nel salto con l’asta.

La competizione in cui la SAF si è piazzata, quindi, al quarto posto in classifica generale, si è svolta al polo sportivo San Liberato di Montecassiano tra 12 club maschili e altrettanti femminili, per un totale di oltre 600 atleti-gara categoria Under 18.




Corso di storia e didattica della Shoah

Rete Universitaria per il Giorno della Memoria

Corso di storia e didattica della Shoah

Quarta edizione

Università di Macerata / Ancona, 14-15 ottobre 2015

 

Il primo blocco si tiene all’Università di Macerata, il secondo ad Ancona. Il pomeriggio dello stesso giorno è previsto un incontro nella Sinagoga di Ancona con l’accoglienza del ministro del culto, Nahmiel Ahronee, e del presidente della Comunità ebraica, Manfredo Coen.

 

 

Come posso trasmettere la Shoah alle generazioni del futuro europeo?

E come farlo nel rispetto della sostanza storica, ma tenendo a distanza la retorica e la facile demagogia?

Infine: quali fra le molte iniziative possibili offrono i migliori benefici sul piano didattico e formativo?

 

Per rispondere a queste domande l’Università di Macerata istituisce mercoledì 14 e giovedì 15 ottobre 2015 un Corso di Storia e didattica della Shoah. Il Corso, alla quarta edizione, è uno dei dieci organizzati in contemporanea dalla Rete Universitaria per il Giorno della Memoria in altrettanti atenei: sono le Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, Milano Statale, Bologna-Forlì, Macerata, Europea di Roma, Teramo, del Molise, Napoli II, Bari “Aldo Moro” e della Calabria.

 

Il Corso si svolge in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con l’Ambasciata d’Israele in Italia. Esso vede inoltre presenti in qualità di parte attiva nei processi di testimonianza e di insegnamento luoghi significativi della memoria ebraica e partigiana.

Il Corso istituito dall’Università di Macerata, alla sua terza edizione e organizzato nell’ambito delle manifestazioni culturali per il Cinquantesimo anniversario della nascita della ex Facoltà di Lettere e Filosofia, si svolge altresì in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale delle Marche e la Comunità ebraica di Ancona e con il patrocinio della Regione Marche, del Consiglio Regionale-Assemblea Legislativa delle Marche, del Comune di Macerata e del Comune di Ancona.

 

In Italia la Memoria della Shoah rappresenta ormai un valore acquisito della moderna coscienza europea. Dall’anno 2000 in Italia questo valore è divulgato e protetto da una legge nazionale: è la legge che fra l’altro individua nel 27 gennaio il “Giorno della Memoria”, allo scopo di «ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati» (Legge 20 luglio 2000, n. 211, art. 1).

 

Il senso profondo della legge va comunque oltre l’obbligo di ricordare il passato. Ricordare la Shoah e diffonderne la conoscenza significa, in termini più ampi, educare alla moderna cittadinanza europea attraverso la promozione di valori e sentimenti alla base della pacifica convivenza fra popoli, religioni ed etnie differenti, come la responsabilità individuale, la libertà democratica e la lotta al razzismo.

 

La Rete Universitaria per il Giorno della Memoria, costituitasi nel marzo del 2011 presso l’Università di Teramo e presentata ufficialmente il 24 gennaio del 2012 alla Camera dei Deputati, si propone di diffondere negli atenei e nelle scuole superiori d’Italia – e in prospettiva d’Europa – attraverso il Giorno della Memoria e altre iniziative legate alla conoscenza della Shoah, “buone pratiche” nella lotta contro ogni forma di razzismo e antisemitismo, in vista della costruzione nelle generazioni più giovani di un sentimento di cittadinanza europea condivisa e dello sviluppo della cultura del pluralismo e della tutela dei diritti umani e civili.

 

Gli atenei che istituiscono il Corso e i rispettivi organizzatori sono interpreti qualificati di tali valori, sul piano scientifico, educativo ed etico. Nel corso del tempo hanno concepito manifestazioni ufficiali in grado di tenere uniti rigore nella ricerca, innovazione metodologica e qualità didattica.

Anche l’Università di Macerata si è rivelata nel corso degli anni interprete sensibile di questi medesimi valori, come dimostrano l’organizzazione o il patrocinio di una serie rimarchevole di manifestazioni sul tema, ad esempio:

 

1) 26-27 novembre 2002, convegno “Macchine, morte, negazione. La rimozione dei genocidi”, Facoltà di Scienze Politiche;

2) 22-23 gennaio 2008, convegno “Antigiudaismo, antisemitismo, memoria – un approccio pluridisciplinare”, Facoltà di Scienze della Comunicazione;

3) 27-29 gennaio 2010, convegno “Auschwitz. Prima e oltre. Nuovi conflitti e percorsi altri tra esclusione, identità e differenza”, Facoltà di Scienze della Comunicazione e ISREC;

4) 6-7 ottobre 2011, convegno “Testimonianze della cultura ebraica: ricerca e valorizzazione. Il progetto Judaica Europeana”, Facoltà di Beni culturali;

5) 27 gennaio 2012, convegno “Germania-Israele. Lo specchio della memoria”, Facoltà di Lettere e Filosofia e ISREC;

6) 27 gennaio 2013, presentazione del Prof. Pierre Sorlin del volume Germania / Israele. Immagini di una memoria divisa in due di Claudio Gaetani;

7) 18-19 ottobre 2013, istituzione della seconda edizione del Corso di Storia e didattica della Shoah;

8) 16-17 ottobre 2014, istituzione della terza edizione del Corso di Storia e didattica della Shoah.

 

Il Corso trae spunto da tali esperienze, ridisegnandole attraverso un’opportuna articolazione pratica. Le lezioni sono ripartite in due blocchi di quattro ore ciascuno. Nel rispetto del Sabato ebraico, il primo blocco si tiene la mattina di mercoledì 14 ottobre 2015 all’Università di Macerata, il secondo blocco la mattina di giovedì 15 ottobre 2015 ad Ancona. Il pomeriggio dello stesso giorno è previsto un incontro nella Sinagoga di Ancona con l’accoglienza del ministro del culto, Nahmiel Ahronee, e del presidente della Comunità ebraica, Manfredo Coen.

 

La responsabilità scientifica e organizzativa del Corso è a cura della prof.ssa Clara Ferranti, con la collaborazione del prof. Giovanni Carlo Sonnino; la segreteria organizzativa è formata dalle dott.sse Eleonora Palmoni, Giada Spadi, Denise Grasselli e dal dott. Nicola Santoni; le lezioni sono tenute dai professori Roberto Mancini, Fabiola Falappa, Costanza Geddes da Filicaia, Filippo Sabattini e Rita Baldoni; l’introduzione storica e la visita al Luogo della Memoria sono a cura del prof. Giovanni Carlo Sonnino e della dott.ssa Chiara Censi.

 

Le lezioni sono principalmente rivolte a insegnanti di scuole secondarie di primo e di secondo grado, ma sono aperte anche a insegnanti di altro grado, agli studenti e a coloro i quali abbiano particolare interesse per il tema trattato. La partecipazione al Corso è gratuita. Viene garantito a tutti i partecipanti il rilascio di un attestato individuale di frequenza e l’accredito di 2 CFU.

 

Ciascun partecipante è pregato di iscriversi utilizzando uno dei due moduli (modulo per docenti o modulo per uditori/studenti a seconda del caso) reperibili online nel sito dell’Università di Macerata http://www.unimc.it/corsoshoah, oppure dell’Ufficio Scolastico Regionale delle Marche http://www.marche.istruzione.it/didattica_shoah.shtml e di spedirlo alla segreteria organizzativa. Il modulo dovrà pervenire firmato e compilato in ogni sua parte entro il 13 ottobre 2015 a mezzo e-mail e inviato a uno dei seguenti indirizzi:

Eleonora Palmoni eleonorapalmoni@gmail.com

Giada Spadi giada_spadi@libero.it

Denise Grasselli denise.gr@gmail.com

 

Per la pausa pranzo del 15 ottobre è previsto, per chi lo desideri degli iscritti al Corso, un pranzo-buffet al costo di € 10,00.

 

Per ulteriori chiarimenti, è possibile contattare direttamente la segreteria organizzativa ai seguenti recapiti: dott.ssa Eleonora Palmoni, 3890916225; dott.ssa Giada Spadi, 3396213381; dott.ssa Denise Grasselli, 3489760164; dott. Nicola Santoni, prof.ssa Clara Ferranti, 07332584339.