da Giulianova

da Giulianova

Tassa di soggiorno.

Riunione fissata dal sindaco per l’8 ottobre in Comune con i colleghi delle città costiere della provincia.

 

 

Il sindaco Francesco Mastromauro chiama a raccolta i colleghi e gli assessori al Turismo delle altre località balneari della provincia per un confronto sulla tassa di soggiorno. La riunione è stata fissata nel Comune di Giulianova per l’8 ottobre prossimo.

Il 4 ottobre 2011 – dichiara il sindaco – si ebbe a Giulianova, su mia iniziativa, la prima riunione sulla questione alla presenza dei sindaci e degli assessori al Turismo di Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi. Proprio con l’incontro del 4 ottobre decidemmo di istituire un tavolo di lavoro per valutare la fattibilità di introdurre la tassa il cui gettito, come previsto nella normativa di riferimento, è destinato a finanziare interventi esclusivamente in materia di turismo ma anche di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali sempre nell’ottica della valorizzazione della città in chiave turistica. Altre riunioni, insieme con i funzionari comunali dei settori competenti, si tennero il 10 e il 17 ottobre successivi, presenti anche l’assessore provinciale al Turismo nonché i rappresentanti delle associazioni degli albergatori del Teramano. Il 12 ottobre del 2012 si tenne un nuovo incontro del tavolo di lavoro, salvo poi decidere di soprassedere. Sono trascorsi da allora tre anni – continua Mastromauro – ed oggi lo scenario è cambiato decisamente. Nell’attuale momento è fondamentale reperire risorse a sostegno della valorizzazione turistica delle nostre città giacché, diversamente dal passato, i Comuni non possono più contare sui finanziamenti nazionali e regionali. E quindi chiusi i rubinetti dei fondi sovracomunali, per forza di cose gli Enti locali debbono individuare un’alternativa praticabile per rendere allettante e intrigante la permanenza ai turisti non solo tramite eventi e manifestazioni ma anche e soprattutto mediante il decoro e l’arredo urbano”.  

Trasporto scolastico.

La Vicesindaco Cameli: “Problema risolto. Da lunedì 5 ottobre servizio senza riduzione di mezzi e personale”.

 

Con l’ultimo incontro in ordine di tempo organizzato con la ditta Gasparinella mattinata di oggi, 2 ottobre, è stato finalmente risolto il problema riguardante il trasporto scolastico. “A partire da lunedì 5 ottobre – dichiara la vicesindaco con delega alla Pubblica istruzione Nausicaa Cameliil servizio sarà identico agli anni passati, senza diminuzioni né nel percorso né in relazione al numero dei mezzi impiegati. Il risultato ottenuto oggi premia gli sforzi dell’Amministrazione per garantire sempre un livello elevato nei servizi avendo costantemente a cuore la sicurezza dei bambini. Come dimostrano anche i recenti interventi che hanno migliorato la sicurezza sotto il profilo sismico dei plessi scolastici. E ciò – prosegue il vicesindaco – attraverso la disponibilità quotidiana all’ascolto, e un impegno non a parole ma con i fatti. Anche, quando occorre, battendo i pugni sul tavolo per il rispetto di quanto stabilito nel contratto. Mi preme poi sottolineare che relativamente al trasporto dei bambini con disabilità ogni problema è stato egualmente risolto. Sempre da lunedì, infatti, il servizio verrà assicurato ricorrendo al servizio “Soccorso Amico” che metterà a disposizione un mezzo in aggiunta a quelli già disponibili. Naturalmente rimaniamo sempre a disposizione dei genitori per ogni segnalazione”.

  

Nausicaa Cameli
Nausicaa Cameli
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com