Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 03:00 di Mar 1 Dic 2020

Il “Nabucco” domani inaugura la Stagione Lirica del Teatro Pergolesi di Jesi

di | in: Cultura e Spettacoli

Fondazione Pergolesi Spontini

image_pdfimage_print

“Nabucco” di Verdi per l’inaugurazione della 48ª STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE del TEATRO G.B. PERGOLESI DI JESI. Venerdì 16 ottobre alle ore 20,30 L’opera – con la direzione d’orchestra di Aldo Sisillo, regia e scene di Stefano Monti – è dedicata all’archeologo siriano Khaled Asaad, custode dell’antico sito di Palmira e trucidato dall’Isis. Replica domenica 18 ottobre alle ore 16.

Si apre il  16 ottobre la mostra fotografica a cura di Armando Ariostini dal titolo “Scorci d’Opera. Lo Smartphone” spia i più bei teatri del mondo” al Teatro Pergolesi  fino a domenica 13 dicembre.


 

Jesi (AN), 13 ottobre 2015 – In ricordo dell’archeologo siriano Khaled Asaad – custode dell’antico sito di Palmira, ucciso dai jihadisti per non aver rivelato il nascondiglio di inestimabili reperti romani – è dedicato l’allestimento del  “Nabucco” di Giuseppe Verdi, che venerdì 16 ottobre alle ore 20.30 e domenica 18 ottobre alle ore 16, con un’anteprima giovani il 14 ottobre alle ore 16 inaugura la 48ª STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE del TEATRO G.B. PERGOLESI DI JESI a cura della Fondazione Pergolesi Spontini.

Il titolo nasce da una coproduzione Fondazione Teatro Comunale di Modena, Fondazione Pergolesi Spontini e Fondazione Teatri di Piacenza, dall’allestimento dell’Ópera de Tenerife – Auditorio “Adán Martín”. Ne cura regia e scene il modenese Stefano Monti con l’intervento straordinario di elementi scenici dello scultore Vincenzo Balena, costumi di Massimo Carlotto e luci di Nevio Cavina. La direzione musicale è affidata ad Aldo Sisillo alla guida dell’Orchestra dell’Opera Italiana e di un cast che vede nei ruoli principali Carlos Almaguer (Nabucco), Maria Billeri (Abigaille), Ramaz Chikviladze (Zaccaria), Leonardo Gramegna (Ismaele) ed Elisa Barbero (Fenena). Completano la compagnia di canto Paolo Battaglia (Il Gran Sacerdote di Belo), Roberto Carli (Abdallo), Alice Molinari (Anna). Il Coro Lirico Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini” è preparato da Carlo Morganti.

“Nabucco – spiega Monti – è un patrimonio dell’umanità perché ci racconta una storia universale di incomprensioni fra popoli, di pregiudizi, di muri, che hanno attraversato il tempo e oggi si ripetono, con sconcertante attualità, negli stessi luoghi del racconto. Nella mia regia non ho potuto ignorare quello che sta accadendo oggi negli stessi luoghi dov’è ambientato Nabucco. Ovvero la distruzione di siti archeologici di inestimabile valore artistico”.

Arricchisce la Stagione lirica la mostra fotografica a cura di Armando Ariostini dal titolo “Scorci d’Opera. Lo Smartphone” spia i più bei teatri del mondo” al Teatro Pergolesi da venerdì 16 ottobre a domenica 13 dicembre; l’esposizione sarà visitabile durante l’apertura del Teatro in occasione delle recite della 48^ Stagione Lirica di Tradizione. In mostra, le meravigliose sale teatrali dell’Opéra Garnier di Parigi, Teatro alla Scala di Milano,  Teatro Filarmonico e Sala Maffeiana di Verona, Teatro Pergolesi di Jesi.

Tante le iniziative collaterali al cartellone lirico che dopo “Nabucco” prosegue poi tra novembre e dicembre con il “Don Pasquale” di Donizetti e  “La Vedova allegra”.

Grande adesione ha avuto il progetto “Ragazzi … all’opera! 2015”, curato da Elena Cervigni, indirizzato agli studenti delle Scuole Secondarie di I e II grado. Si tratta di un percorso di guida all’ascolto per favorire la partecipazione degli studenti alle anteprime giovani delle opere proposte in cartellone: oltre 600 i ragazzi che hanno partecipato all’anteprima del “Nabucco”, mercoledì 14 ottobre al Teatro Pergolesi”, ed oltre 2300 le richieste che sono pervenute alla Fondazione Pergolesi Spontini dalle scuole delle Marche e dell’Umbria per seguire le anteprime giovani di tutta la stagione lirica.

Altro progetto dedicato ai giovani è il “Chi è di scena: storie e segreti del Teatro Pergolesi”, una visita teatrale per le scuole di ogni ordine e grado che intende far esplorare i luoghi più noti e il dietro le quinte del Teatro animata dalle impertinenti irruzioni di Serpina, la celebre protagonista de La serva padrona di Pergolesi. Le visite, su prenotazione, si terranno alle ore 10 dal 26 al 29 ottobre, dal 18 al 20 novembre e dal 14 al 15 dicembre.

Lo stesso progetto “Chi è di scena: storie e segreti del Teatro Pergolesi” viene destinato alle famiglie, per circa un’ora e mezzo di visita, sabato 21 novembre e domenica 22 novembre (per informazioni e prenotazioni: cell. +39 340 2521994 oppure +39 335 1833096).

Si ripete inoltre una iniziativa di successo quale “Il libretto in 30 minuti”, breve guida all’ascolto gratuita a cura di Elena Cervigni, alle Sale Pergolesiane del Teatro Pergolesi in occasione delle varie recite delle opere liriche.

Domenica 25 ottobre alle ore 17 ancora al Teatro Pergolesi appuntamento con “Don Pasquale… a modo Nostro”, su musiche da Don Pasquale di Gaetano Donizetti: in scena attori disabili ed utenti dei servizi socio-sanitari della Vallesina, in performance che sono l’esito finale dei laboratori di Teatralità “OperaH” e “La Lirica non mente” del progetto Social Opera 2014-2015 della Fondazione Pergolesi Spontini.  I laboratori, condotti dagli operatori del Social Opera Team, si sono avvalsi del sostegno del Comune di Jesi – ASP Azienda Pubblica Servizi alla Persona Ambito 9, Asur – Area Vasta 2 zona Territoriale 5, UMEA Unità multidisciplinare età adulta Asur ZT 5, Direzione del Dipartimento di Salute mentale Asur ZT 5, Cooss Marche, in collaborazione con Liceo Artistico “E. Mannucci” di Jesi per la realizzazione delle scene nell’ambito del progetto “Banco di scena” (II edizione): un corso di formazione in scenografia teatrale e scenotecnica ideato da Massimo Ippoliti e Paolo F. Appignanesi, organizzato in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini.

 

 

 

Programmi completi e biglietti su www.fondazionepergolesispontini.com

 

 

INFO

Fondazione Pergolesi Spontini

Tel. 0731.202944, www.fondazionepergolesispontini.com

Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi

Piazza della Repubblica, 9 – 60035 Jesi (AN), tel. 0731 206888 – fax 0731 224105

biglietteria@fpsjesi.com

Orario biglietteria: dal mercoledì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 17 alle ore 19.30 e da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli nelle diverse sedi – festivi chiuso (chiusura estiva dal 29 giugno al 17 agosto 2015. Per informazioni rivolgersi agli uffici: tel. 0731 202944)

 

© 2015, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




15 Ottobre 2015 alle 15:02 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata