Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 15:57 di Dom 23 Feb 2020

Situazione Depuratore Castelnuovo Vomano

di | in: Cronaca e Attualità

Castellalto

image_pdfimage_print
Castellalto 3 ottobre 2015 – A seguito di alcune voci che sono circolate sul funzionamento del depuratore di Castelnuovo Vomano, tengo a precisare che i toni apocalittici che vengono utilizzati sono inappropriati ed eccessivi. Ed ecco le ragioni. Il depuratore in questione come testimonia la nota della Ruzzo Reti Spa funziona regolarmente in tutte le sue componenti impiantistiche. Stamattina con il sopralluogo sul posto si è potuto verificare il regolare funzionamento e, poi con una riunione operativa tenuta in comune, anche con il contributo di personale del Ruzzo, è stata tracciata una linea d’azione concreta, che ci consentirà a breve di risolvere alcune criticità che interessano il sistema di condotta e depurazione delle acque superficiali e nere di Castelnuovo Vomano. Sappiamo che è necessario l’ampliamento del depuratore. Per questo si sta studiano con la società di gestione Ruzzo una soluzione, con il il comune che ha già pronto il terreno. La prima azione sarà quella, come evidenziato nella nota di Ruzzo reti del 30 settembre, di fare dei controlli sugli scarichi delle acque reflue provenienti dalle lavorazioni industriali, che comunicherò e intimerò con una lettera a tutte le aziende presenti nel nucleo industriale.

Intanto si continuerà con le attività di monitoraggio e analisi su tutto il sistema fognario, che già Ruzzo Reti sta facendo in stretta condivisione con l’amministrazione comunale che non può essere accusata di silenzi e inoperosità. La seconda azione sarà quella di collazionare e convogliare, nei prossimi giorni, in un unico progetto una serie di piccoli progetti che il comune di Castellalto ha prodotto nel corso degli anni per la separazione delle acque superficiali da quelle nere di fognatura.  Questa fase verrà supervisionata con il contributo della facoltà di Architettura di Pescara, che guiderà un pool di tecnici locali nell’ambito dello studio già in essere dal titolo “Città Sicura”. Questo è un intervento di circa 1,5/2 milioni di euro, che il comune da solo non può sostenere.

In tarda mattinata ho incontrato il Governatore Luciano D’Alfonso che su questo che si detto pronto a dare come sempre la giusta attenzione a Castellalto, cosa che nel passato non era mai accaduta. Nelle prossime settimane questo intervento verrà approvato dal Consiglio Comunale di Castellalto e presentato all’attenzione della Giunta Regionale dall’Assessore Dino Pepe, anche lui presente stamattina, che ringrazio e, che avrà il compito dell’istruttoria e della sua definizione. E’ un problema annoso che proviene dagli anni 80, che per mancanza di fondi non si è mai potuto affrontare, adesso è il momento.

Ripeto i toni di questi giorni sono eccessivi, soprattutto senza citare lo straccio di nessun dato a supporto e con tante supposizioni strumentali. Purtroppo visto che è iniziata la campagna elettorale rigetto ai mittenti il tentativo di discredito sull’operatività di questa amministrazione, che sa fare e sa andare veloce, come ha sempre dimostrato, ed è in grado di trovare soluzioni concrete collaborando con tutti gli enti. Attenzione alle urla  e alle azioni distruttive, perché Castelnuovo Vomano e il comune di Castellalto sono luoghi di lavoro e di sviluppo che meritano rispetto e impegno concreto nella risoluzione dei problemi.

Il Sindaco di Castellalto

Vincenzo Di Marco

© 2015, Redazione. All rights reserved.




3 Ottobre 2015 alle 16:50 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata