da Grottammare

da Grottammare

Scuola: come ti racconto la Grande Guerra.

Al Kursaal i video-lavori degli studenti per ricordare i caduti in occasione del Centenario.

 

I giovani studenti grottammaresi hanno scelto il più contemporaneo e immediato mezzo della videotestimonianza per raccontare gli eroi cittadini della Grande Guerra.

 

I risultati delle attività avviate lo scorso anno scolastico in occasione del centenario della Grande Guerra verranno presentati pubblicamente dagli stessi autori venerdì prossimo, 20 novembre, nell’ambito dell’iniziativa “Ricordare e ripercorrere la nostra storia a 100 anni dalla grande guerra”, a partire dalle ore 10, nella Sala Kursaal.

 

Coinvolti nel progetto volto a ricostruire l’identità locale di quell’avvenimento i ragazzi delle terze B-D-F dell’Istituto comprensivo Leopardi e della seconda B sezione C.A.T. dell’Istituto superiore “Fazzini/Mercantini”, guidati, rispettivamente, dalle professoresse Isabella Franchellucci, Daniela Di Marco e Rosanna Acciarri (quest’ultima, nonostante, già a riposo dal lavoro ha seguito costantemente il lavoro di ricerca dei ragazzi), e la professoressa Maria Rosa Todisco.

 

Il gruppo di lavoro del Leopardi si è concentrato sulle ricerche documentarie: i ragazzi hanno rintracciato nell’archivio storico documenti, lettere, delibere dei consigli comunali dell’epoca per capire come e riportare ad oggi le voci della guerra che giungevano nei luoghi di partenza dei soldati. Per diversi giorni si sono incontrati nella Biblioteca comunale per studiare, confrontarsi e registrare il materiale necessario a completare il loro progetto.

 

Gli studenti del “Fazzini/Mercantini”, invece, hanno cercato di interpretare la filosofia della guerra con un video di testimonianze contenente l’intervista a Luigi e Jolanda Vitelli, nipoti dei fratelli Domenico e Pasquale Vitelli caduti in guerra.

 

Il programma della mattinata prevede anche la visione di un video girato dalla delegazione di studenti del Leopardi che ha partecipato al Meeting della pace di Udine. L’iniziativa verrà presentata dalla prof.ssa Antonella Roncarolo. Interverranno gli amministratori locali e i dirigenti scolastici degli istituti coinvolti.

Festa dell’Albero in versione itinerante.

Alberi da frutto per celebrare la ricorrenza in programma il 20 e il 21 novembre in tutta Italia.

 

 

Aranci e ciliegi, per questa edizione della Festa dell’Albero la Città di Grottammare sceglie di celebrare le piante da frutto, con una iniziativa che si terrà contemporaneamente in più luoghi.

 

Venerdì mattina, 20 novembre, un albero di ciliegio verrà piantumato nel cortile del plesso scolastico Ischia, in via Lazio; nello stesso momento, nella scuola materna di via Battisti, in centro, un vecchio albero di arancio verrà sostituito con un esemplare più giovane e i giardinieri comunali eseguiranno per i bambini una serie di attività di manutenzione a un ciliegio presente nel giardino della scuola, a dimostrazione di come e quanto sia importante curare un albero, in particolare una pianta da frutto. Sempre nella stessa mattina, una delegazione di scolari presenzierà alla piantumazione di due alberi di arancio in via Ballestra.

 

Il programma nasce dalla collaborazione tra l’assessorato alla Sostenibilità Ambientale e l’ISC Leopardi. Le iniziative avranno inizio intorno alle ore 10.

 

La Festa dell’Albero è una iniziativa nazionale promossa da Legambiente onlus e legata annualmente a un tema specifico per sensibilizzare in maniera più capillare l’opinione pubblica.

L’attenzione di queste edizione (20-21-22 novembre) è centrata sulla lotta ai mutamenti climatici. Il 2015, infatti, è un anno decisivo: a dicembre i capi di stato del mondo si incontreranno a Parigi per definire il nuovo accordo internazionale sul clima.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com