dal Piceno

dal Piceno
Assemblea Direttivo Infiorata di Montefiore dell’Aso
 

L’Associazione Infiorata di Montefiore dell’Aso ha ottenuto un altro importante riconoscimento a livello internazionale: è entrata infatti a far parte nell’Associazione Internazionale di Arti effimere (Associacion Internacionales De Tapeti De Arte Effimero), con sede a Barcellona, che rappresenta 8 nazioni. La novità è stata annunciata dalla Presidente Lucia Giannetti nell’ambito dell’assemblea del sodalizio per l’approvazione dei bilanci e il rinnovo del Consiglio direttivo, alla scadenza naturale a fine triennio.

“Si tratta di un traguardo sicuramente molto impegnativo ma, nello stesso tempo, di grande soddisfazione e visibilità per la nostra Associazione – ha dichiarato la Presidente Giannetti – e anche per il nostro Comune. L’ammissione in questa importante Associazione, tra l’altro, è il riconoscimento dell’infiorata di arte effimera, dei materiali naturali in alternativa ai fiori, della continua sperimentazione di nuove tecniche, con occhio sempre attento all’economicità; dei risultati ottenuti in questi 13 anni di attività, di un lavoro eccezionale del “Gruppo” dove ognuno ha messo qualcosa di suo, nonché del coinvolgimento delle Associazioni e, non ultimo, dello spazio dedicato alla scuola e ai ragazzi”.

L’altra novità emersa nell’assemblea è la decisione di Lucia Giannetti di lasciare la presidenza, pur restando attivamente all’interno del Consiglio e ringraziando le Amministrazioni Comunali che si sono susseguite, la Pro Loco e tutti quelli che hanno collaborato per la buona riuscita delle manifestazioni e per la crescita dell’Associazione.

Alla fine dell’Assemblea il Consiglio neo eletto si è convocato per la nomina delle cariche ed è risultato così composto: Graziano Amadio Presidente, Lucia Giannetti e Tania Rivosecchi vice Presidenti, Lucio Ciaralli segretario, Maria Rita Beri tesoriere e don Vittorio Rossi, Nada Ciccaré, Mario Napoleoni, Stefano Cameli, Gaetano Alesi e Mauro Ponziani consiglieri; per il Collegio dei Revisori, Massimo Lauri (Presidente), Antonio Greco e Giovanna Galieni. 

Pubblicato il decreto della Provincia per la rete scolastica 2016-2017
Rete Scolastica Provinciale

La programmazione inviata alla Regione per le decisioni definitive

Il decreto del Presidente della Provincia che recepisce la proposta del nuovo Piano di Programmazione della rete scolastica per l’anno 2016/2017 è stato pubblicato oggi e trasmesso alla Regione Marche, Ente a cui spetta, in base alla normativa, assumere le decisioni finali di programmazione e che potrà eventualmente modificare scelte e previsioni.

“Con questo provvedimento – evidenzia il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo – vengono superate le annose situazioni di reggenza nella nostra provincia in numero anomalo per la regione Marche di ben 8 scuole su 10 di ogni ordine e grado che erano sottodimensionate. Ciò consentirà pertanto la costituzione di 5 nuove istituzioni scolastiche autonome permettendo una programmazione triennale dell’offerta formativa con grandi vantaggi organizzativi, gestionali, didattici e di servizi nel medio lungo e termine per le famiglie, gli studenti e il territorio. L’obiettivo è stato perseguito con la collaborazione delle giunte comunali e dei Collegi dei Docenti recependone, quanto più possibile, suggerimenti ed indicazioni. La priorità che ha guidato le scelte è stata quella di dare stabilità e prospettive al sistema dell’istruzione del territorio gettando, fin d’ora, le basi per l’azzeramento il prossimo anno di tutte le reggenze, rispettando la soglia di 600 studenti stabilità dalla Legge per avere il dirigente scolastico autonomo, soglia che scende a 400 nei Comuni Montani.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com