Cai Teramo e Consorzio Bim presentano il Calendario fotografico 2016

Cai Teramo e Consorzio Bim presentano il Calendario fotografico 2016

Nella Giornata internazionale della Montagna presentato il Calendario CAI 2016

 

Un viaggio lungo 12 mesi tra gli scorci più suggestivi del Gran Sasso e dei Monti della Laga, presentato in occasione della Giornata Internazionale della Montagna. Si rinnova la collaborazione tra CAI Teramo e Bim per la valorizzazione dell’ambiente montano

 

TERAMO – Il Club Alpino Italiano (C.A.I.) – sezione “Gran Sasso d’Italia” di Teramo e il Consorzio Bim in occasione della Giornata Internazionale della Montagna presentano il Calendario 2016, allestito con dodici scatti ad alta quota, che immortalano gli scorci più belli del Gran Sasso e Monti della Laga.

Viaggiatori, non turisti” è l’intento dichiarato della pubblicazione nell’edizione 2016. Il calendario CAI si richiama all’esperienza del viaggio: nella definizione degli alpinisti dell’800 sta l’essenza più autentica di chi sale e attraversa le montagne, i “voyageurs”, viaggiatori. Non importa se per le vie verticali o per gli orizzontali sentieri che attraversano le montagne, perché al centro c’è la dimensione del viaggiare, intesa come esperienza di vita, crescita, esplorazione, libertà e solidarietà, in armonia con la filosofia che da sempre anima il Club Alpino Italiano.

“La pubblicazione è stata realizzata dal CAI di Teramo – spiega il presidente del Bim, Franco Iachetti – in collaborazione con il nostro Consorzio, in virtù di una convenzione siglata a livello nazionale tra Club Alpino Italiano e la Federazione dei Consorzi di Bacino Imbrifero. E’ un documento che ha un importante significato simbolico in chiave di valorizzazione e tutela dell’ambiente montano”.

Calendario CAI 2016 - giugno
Calendario CAI 2016 – giugno

“La selezione fotografica del nuovo calendario – spiega la presidente del CAI Teramo, Ilaria Misticoni è frutto della volontà di rendere omaggio ai luoghi della montagna teramana e del lavoro di giovani fotografi non professionisti”.

“Tutte le foto sono al naturale – aggiunge il vicepresidente CAI e fotografo Mario Di Basilio -, abbiamo puntato sul gioco di luci e prospettive insolite per regalare un’emozione e racchiudere in ogni scatto l’essenza di un luogo”.  

Il coordinamento editoriale del progetto è di Ilaria Misticoni, in copertina la vetta centrale del Corno Grande immortalata da Mario Di Basilio. Gli altri fotografi che hanno contribuito all’allestimento del calendario 2016 sono: Erika Iampieri, Marco Pasqualoni, Paolo Iacovoni, Eleonora D’Egidio, Paola Palumbi, Marco Faliero.

In seconda di copertina la Cavata (ph Erika Iampieri) e poi via via ogni mese regala un’emozione con quadri naturalistici che restituiscono la bellezza di vari scorci del Gran Sasso e dei Monti della Laga : l’innevata Valle Carestia (gennaio), un tramonto dalla vetta di Monte Gorzano (febbraio), la vetta nord del Monte Camicia (marzo), la cascata della Morricana alta (aprile), il Vallone sui Monti Gemelli (marzo), l’alba goduta da Monte Corvo (giugno), ancora tramonti dalla cresta di Malecoste sul Gran Sasso (luglio) e dalla vetta orientale di Corno Grande (agosto), la dolomia di Corno Grande immersa nella nebbia (settembre), i colori autunnali di Bosco Cagliera (ottobre), un panorama innevato dalla vetta di Gorzano (novembre) e, in chiusura, il bosco di Nerito imbiancato (dicembre).  Stampa a cura di “Arti Grafiche Martintype”.

Conf. stampa CAI_Calendario 2016
Conf. stampa CAI_Calendario 2016
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com