Conferenza di fine anno dell’Unione dei Comuni della Vallata

Conferenza di fine anno dell’Unione dei Comuni della Vallata

Castel di Lama – “Siamo orgogliosi di continuare a portare avanti un settore, che per noi è determinante, come quello del Sociale e a oggi abbiamo mantenuto tutte quelle attività già avviate e promosso altri servizi”, così il Presidente dell’Unione dei Comuni della Vallata e Sindaco di Offida, Valerio Lucciarini, ha esordito durante la conferenza di fine hanno dell’ente, che si è tenuta il 21 dicembre al Comune di Castel di Lama.

A volte si dà per scontato che, nonostante riduzioni drastiche – che hanno cambiato la prospettiva economica dei comuni – i servizi siano gli stessi. Ma il presidente sottolinea che non è così. “Nonostante timidissimi episodi di ripresa – continua Lucciarini – e in attesa del riconoscimento dell’aria di crisi del Piceno, a cui sta lavorando la Regione, abbiamo mantenuto una importante rete sociale, non rinunciando ad alcun servizio e questo grazie al lavoro del coordinatore dell’ambito territoriale, il dottor Luigi Ficcadenti, che definisco spesso un operaio del sociale e che ha valorizzato un settore determinante come quello sociale”.

Nel 2016 all’Unione dei Comuni saranno trasferiti molti servizi dai Comuni e ogni Comune avrà un punto di accesso per l’integrazione socio sanitaria. Ciò a dimostrazione del lavoro quotidiano che l’ente fa nel sottobosco, senza cercare visibilità o con lo scopi propagandistici.

“Determinare la qualità, la tenuta e la quantità dei Servizi Sociali – torna a ribadire Lucciarini – è un grande risultato”.

Della stessa opinione è il sindaco di Castel di Lama, Francesco Ruggieri: “Stiamo lavorando bene, nonostante il periodo difficile per le amministrazioni pubbliche, che devono risolvere tante situazione e penso ad esempio alle emergenze abitative e alla tutela dei minori. Tra noi sindaci si è creato un giusto equilibrio e di questo mi sento di ringraziare il presidente Lucciarini per la gestione oculata dell’Unione e per aver coordinato sindaci al loro primo mandato”. 

Per il sindaco di Castorano, Daniel Ficcadenti, l’Unione rappresenta un vantaggio soprattutto comuni piccoli, per gli amministratori ma soprattutto per i cittadini.

“C’è ancora molto campanilismo – spiega Lucciarini – i nostri Comuni sono stati protagonisti della storia di questo territorio, non è facile iniziare a pensare a un’Unione strutturale, conteggiare difficoltà quotidiane e mettere a sistema questa opportunità. Ma il clima è positivo. L’Unione, torno a ribadirlo, non ha bisogno di visibilità, di un protagonismo dal punto di vista politico, ma è uno strumento per i cittadini”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com