Edilizia Scolastica e Trasporti Pubblici i problemi evidenziati dalla Rete degli Studenti Medi

Edilizia Scolastica e Trasporti Pubblici i problemi evidenziati dalla Rete degli Studenti Medi

San Benedetto del Tronto – Noi siamo Robin Hood, il sindacato studentesco di San Benedetto, un’associazione apartitica che ha come obiettivo primario la difesa dei diritti degli studenti.
La nostra associazione s’impegna anche nel promuovere eventi culturali e nell’instaurare un rapporto con le istituzioni per garantire la maggior applicazione di questi diritti. Siamo presenti a livello nazionale, regionale e provinciale tramite la Rete degli Studenti Medi alla quale siamo confederati.
Tra gli studenti di San Benedetto ci sono principalmente due problematiche molto sentite. Quelle di edilizia scolastica e di trasporti pubblici.
Da settembre scorso dentro la nostra base sono uscite fuori in maniera sempre più forte queste due tematiche e la necessità di cambiarle.
Il 9 ottobre, data di mobilitazione nazionale della Rete degli Studenti Medi, a San Benedetto abbiamo fatto un corteo con un’assemblea finale discutendo delle esigenze degli studenti e abbiamo visto come quelle due problematiche siano in realtà sentite da molti più studenti in tutta San Benedetto.E per questo la nostra base ha deciso di mobilitarsi e di lanciare la campagna “Breaking School”.
L’esigenza è nata dal fatto che siamo un sindacato studentesco, e dal momento in cui gli studenti sentono in
maniera forte queste problematiche, dobbiamo fare il possibile per risolverle.
La situazione dell’edilizia scolastica e dei trasporti pubblici è molto carente. Ci sono locali vecchi e non
ristrutturati nella nostra città. Ci sono pullman strapieni e sempre più costosi.
Come prima azione noi di Robin Hood abbiamo e stiamo ancora distribuendo nelle scuole e online dei
questionari sulla percezione degli studenti di edilizia scolastica e di trasporti pubblici e dai dati provvisori che
abbiamo il 78,57% si ritiene totalmente insoddisfatto del servizio trasporti mentre il 20,57% si ritiene
abbastanza soddisfatto.
La disponibilità di posti a sedere è stata valutata 4,39 su 10 mentre la puntualità 4,78 su 10.
Tra le pecche sostanziali ci sono la scarsa puntualità e la mancanza di coincidenze con altri mezzi.
La percezione sull’edilizia scolastica non è da meno.
Sempre secondo i dati provvisori il 43,75% degli studenti si ritiene totalmente insoddisfatto della situazione
dell’edilizia scolastica nella propria scuola mentre sempre il 43,75% si ritiene abbastanza soddisfatto.
Inoltre il 68,29% degli studenti ritiene che i problemi maggioritari sono di matrice strutturale.
Tutti questi dati che ripetiamo, sono provvisori, dimostrano come gli studenti non considerino il loro diritto
allo studio completamente implementato.

E questo è inammissibile per noi. Lo studente dovrebbe avere un posto strutturalmente solido dove studiare e
dei mezzi puntuali e spaziosi con cui viaggiare, specialmente se quel servizio viene pagato ogni anno sempre di
più dalle famiglie.
Ricordiamo che la Rete degli Studenti Medi Marche qualche anno fa è riuscita a farsi promettere un
finanziamento di 5 milioni di euro dalla regione come fondo per l’edilizia scolastica. Soldi finora mai visti
purtroppo.
“Breaking School” nasce per questo. Vogliamo cercare con tutti i mezzi di fare qualcosa per cercare di
risolvere questi problemi.
Aprire un tavolo con gli enti competenti è l’obiettivo principale di questa campagna. Per mostrare l’opinione
degli studenti, questa campagna nasce da coloro che la scuola la vivono ogni giorno. Gli studenti. E già questo
lo consideriamo come un traguardo importantissimo della nostra associazione.
Associazione Studentesca “Robin Hood”
Rete Degli Studenti Medi Piceni
Il sindacato studentesco di San Benedetto del Tronto

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com