Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 18:07 di Sab 28 Nov 2020

Il Ballet of Moscow al Teatro Pergolesi di Jesi in “Lo Schiaccianoci”

di | in: Cultura e Spettacoli

Fondazione Pergolesi Spontini

image_pdfimage_print

 Jesi (AN), 14 dicembre 2015 – Mercoledì 16 dicembre 2015 alle ore 18 e alle ore 21 Una Fiaba di Natale…” su musiche di Tchaikovsky e coreografie di Marius Petipa.

 

 

Lo Schiaccianoci, balletto con musiche di Pëtr Il’i? ?ajkovskij su coreografie e libretto di Marius Petipa, tratto dal racconto Der Nussknacker und der Mäusekönig di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, è l’affascinante fiaba natalizia che il  Ballet of Moscow porterà in scena al Teatro Pergolesi di Jesi per due recite, mercoledì 16 Dicembre 2015 alle ore 18 ed alle ore 21. Uno dei più affascinanti balletti della storia della danza classica, con l’incanto delle scenografie e dei costumi di uno dei corpi di ballo più famosi al mondo, e la straordinaria partecipazione di Evgenii Svetlitsa  e Olga Kifiak , entrambi solisti del Teatro Opera e Balletto di Kiev.


Per le sue caratteristiche di favola a lieto fine e per la vicenda pervasa da un’atmosfera fatata di festa, “Lo Schiaccianoci” è un grande classico del Natale a Teatro: una fiaba fatta di dolciumi, soldatini, albero di Natale, fiocchi di neve e fiori che danzano, topi cattivi, prodigi, principe azzurro e fatina, che ammalia i bambini e incanta i grandi. La conclusione è segnata dallo squisito Valzer dei Fiori, dopo il quale Clara si ritroverà nella sua poltrona con il suo schiaccianoci in grembo, felice di questo sogno di Natale.

Il Ballet of Moscow è stato fondato nel 1998 da Timur Gareev, ad oggi, è ancora uno dei migliori balletti internazionali. Il repertorio include alcuni classici del patrimonio artistico-musicale come Il Lago dei Cigni, appunto, Lo Schiaccianoci, La Bella Addormentata, Cenerentola, Biancaneve, Giselle, Don Chisciotte, Carmen, Coppelia e tanti altri.

La Compagnia del Teatro si esibisce con notevole successo su ogni palcoscenico del mondo e le loro rappresentazioni sono state seguite da milioni di spettatori  soprattutto in Olanda, Germania, Stati Uniti, Inghilterra, Spagna, Cina, Taiwan, Giappone. La compagnia si basa sulle grandi tradizioni del balletto russo e ha l’intento, con le sue messe in scena di far vibrare le corde dell’anima degli spettatori.

 

Lo Schiaccianoci ebbe la sua prima teatrale al Teatro Mariinski di San Pietroburgo  il 18 dicembre del 1892.

La storia del balletto Lo Schiaccianoci nel libretto originale di Marius Petipa è divisa in due atti.

Il primo atto si svolge durante la vigilia di Natale agli inizi dell’Ottocento, quando un sindaco decide di indire una festa per i suoi conoscenti e i loro figli. Uno di questi è il signor Drosselmeyer, che arriva in scena portando regali per i bambini e che successivamente intrattiene gli stessi con danze e alcuni giochi di prestigio. Clara, la sua prediletta, riceve in dono uno schiaccianoci a forma di soldatino, che viene rotto per dispetto dal fratello Fritz. La festa continua a lungo e alla fine Clara, stanca per avere ballato e giocato per tutto il tempo, si addormenta e inizia a sognare. Nel sogno una grande quantità di topolini cercano di rubarle lo schiaccianoci, che si anima e inizia a combattere insieme con i soldatini di Fritz contro gli invasori. Dopo la battaglia, rimangono a confrontarsi solamente Fritz e il Re Topo, e lo schiaccianoci grazie all’aiuto di Clara riesce ad avere la meglio e si trasforma in un principe. Insieme con la bambina, entra in una foresta innevata, dove i fiocchi di neve danzano un valzer. Fino primo atto, sipario, applausi.

Nel secondo atto, Clara e il principe entrano nel Regno dei Dolci e sono ricevuti a palazzo dalla Fata Confetto, che si fa raccontare dai suoi ospiti la battaglia contro il Re Topo dell’atto precedente. Dopo diversi balletti – tra i più conosciuti dell’opera, compreso il grandioso Valzer dei fiori – la Fata Confetto e il principe danzano insieme; ancora un valzer e il sogno per Clara finisce. La bambina si sveglia e stringe forte a sé lo schiaccianoci mentre ripensa al suo sogno.

 

 

LO SCHIACCIANOCI

mercoledì 16 dicembre 2015, ore 18

mercoledì 16 dicembre 2015, ore 21

Jesi, Teatro G.B. Pergolesi

musiche di P.I. Tchaikovsky

coreografie M. Petipa

solisti Svetlitsa Evgenii – Olga Kifiak

corpo di Ballo Ballet of Moscow

 

BIGLIETTI

platea: INTERO € 46 – RIDOTTO € 38

palchi centrali: INTERO € 46 – RIDOTTO € 38

palchi semi-centrali: INTERO € 36 – RIDOTTO € 30

palchi laterali: INTERO € 26 – RIDOTTO € 20

loggione:  INTERO € 20

 

Riduzioni riservate a: possessori Opera Card, gruppi e scuole di danza di almeno 10 persone, bambini under 12 anni

 

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI:

Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi

Tel. 0731 206888 – biglietteria@fpsjesi.com

 

servizi prevendita:

WWW.VIVATICKET.IT by Best Union*

(web, call center, punti vendita autorizzati, mobile)

CALL CENTER dello Spettacolo delle Marche 071 2133600*

*pagamento solo con carta di credito e con una maggiorazione del costo del biglietto intero del 10% ca. a favore del gestore del servizio

 

INFO ORGANIZZATORE:

www.moscowballet.eu

© 2015, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




15 Dicembre 2015 alle 11:08 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata