Con lo Sci Club Senigallia sci e divertimento tutto l’anno in Italia e all’estero

Messaggio Promozionale

Senigallia – E’ partita la stagione invernale per lo Sci Club Senigallia “G. Panei – G.S.S.”, un’Associazione attiva sul territorio da quasi 60 anni e che, nonostante sia uno Sci Club di mare, può vantare oltre 350 Soci che, per partecipare alle numerose iniziative in programma, arrivano anche da fuori Regione.

 

Nella stagione 2014/2015 lo Sci Club Senigallia ed il suo Presidente Gabriele Gemignani, che ha ereditato questo sodalizio da soli 2 anni, è stato anche premiato dal Comitato Umbro Marchigiano quale Sci Club con il maggior numero tesserati F.I.S.I.

 

Lo Sci Club Senigallia infatti, grazie al suo Staff sempre attento alle esigenze dei partecipanti alle Gite, ha alcuni Soci che vengono addirittura da Roma, da San Benedetto del Tronto, da Brescia, da Milano e perfino dalla Svizzera per poter trascorrere una vacanza insieme in allegria. Ad ogni trasferta in montagna almeno tre gli accompagnatori (uno che si dedica agli sciatori principianti, uno per quelli di livello Argento ed uno per quelli di livello Oro più veloci) che seguono i partecipanti a seconda del livello tecnico, in modo che tutti rimangano nel gruppo e nessuno si senta escluso.

Quest’anno, anche se la neve ancora si è lasciata desiderare, lo

gruppo Sci Club Senigallia

gruppo Sci Club Senigallia

 ha portato come tutti gli anni i suoi Soci ed Amici a Brunico per l’apertura della stagione dal 5 al 9 Dicembre facendo entrare tutti nel bellissimo clima Natalizio dei mercatini di Natale e sciando sul Plan de Corones che, anche se poco innevato, ha comunque garantito 4 bellissimi giorni di sci grazie all’innevamento artificiale.

 

La stagione 2015/2016 è, per lo sci club più attivo del Centro Italia, quella delle “Grandi Vette” tanto da avere in Programma Vacanze tra le più belle e rinomate località sciistiche Europee, con vette oltre i 3.000 metri. La Vacanza dell’ Epifania ha visto protagonisti gli amici dello Sci Club Senigallia ad Interlaken in Svizzera dove hanno avuto il piacere di sciare allo JONGFRAU che comprende quattro interessanti comprensori tra cui WENGEN, GRINDELWAL, FIRST, MURREN con cime oltre i 4.000 metri.

 

Ora altre bellissime opportunità per partecipare alle vacanze in programma tra cui 4 Week end di 3 giorni (due notti in Hotel) in Val di Fassa dal 22 al 24 Gennaio, a Madonna di Campiglio dal 19 al 21 Febbraio, a Courmayeur dal 1 al 3 Aprile, con l’ attraversata del monte Bianco con gli sci fino a Chamonix per chi lo desidera ed a Cervinia per la chiusura della stagione dal 22 al 25 Aprile.

 

Ma non è finita qui perché lo Sci Club Senigallia ha anche in programma la Settimana Bianca corta a Selva di Valgardena dal 6 al 11 Febbraio, in un Hotel al centro del bellissimo paese (Hotel Olympia) proprio davanti alla cabinovia della Ciampinoi.

 

Ma la Vacanza più richiesta ed anche la più bella lo sci club la propone ormai da 6 anni alle 3 Vallées dal 9 al 13 Marzo presso l’Hotel les Chalets, scoperto proprio dallo Sci Club nel 2010, riconosciuto anche dalla rivista “SCI” come il miglio Hotel per sciare alle 3 Vallées e da allora schiere di Sci Club hanno seguito e ripetuto questa piacevole esperienza. La gentilezza di tutto il personale e della Proprietaria che parla benissimo Italiano è ormai voce di popolo… il demanio sciabile con oltre 650 Km di piste, il periodo, quello di Marzo, il migliore per sciare alle 3 Vallées, la pochissima distanza per arrivare alla Ovovia che porta direttamente a Meribel il centro delle 3 Vallées (solo 150 metri) fanno di questa vacanza la più bella di tutto il Programma.

Località bellissime ed alla moda come COURCHEVELMERIBELLES MENUIRESVAL THORENS aspettano solo di essere visitate e le loro interminabili piste che si perdono a vista d’ occhio di essere sciate…

 

Lo sci club Senigallia invita tutti a visitare il sito, le pagine Facebok ed ovviamente a partecipare alle sue Vacanze sulla neve.

 

http://www.sciclubsenigallia.it/

 




Paolo Perazzoli incontra i Concessionari: “Modificheremo il Piano di Spiaggia”

San Benedetto del Tronto, 2016-01-17 – Decoro urbano, grandi eventi e modifiche al piano di spiaggia. Sono alcuni dei punti esposti da Paolo Perazzoli ai concessionari balneari durante l’incontro di sabato pomeriggio rientrante negli appuntamenti della campagna d’ascolto “Disegniamo il Futuro”.

 

 

“Ci vogliono coraggio e fantasia – ha affermato il candidato sindaco del Partito Democratico – dobbiamo individuare una manifestazione che sia capace di far tornare San Benedetto sulla cronaca dei giornali sportivi e non. Vogliamo tornare ad essere protagonisti nelle Marche e in Italia, ma dobbiamo soprattutto ritrovare l’orgoglio di essere sambenedettesi”.

 

 

Allo Chalet La Conchiglia, Perazzoli ha ribadito la necessità di rivisitare l’attuale piano di spiaggia, rendendolo più semplice e con meno vincoli.

 

 

Sulla direttiva Bolkestein, è stato manifestato totale appoggio alla categoria. “Il Comune non è una voce decisionale – ha detto – però può comunque sostenere la battaglia di tutti i concessionari. Il turismo è uno dei pochi settori dinamici e deve tornare svilupparsi”.

 

Fondamentale la questione del decoro urbano: “La raccolta dei rifiuti va ripensata; non possiamo vantarci del 70% di raccolta differenziata se poi la città è piena di sacchi nelle strade. Va trovato un metodo di conferimento più rispondente alle necessità di una città turistica che fa della sua immagine il primo biglietto da visita. Il potenziamento della Picenambiente deve andare di pari passo con l’attenzione dei cittadini a non sporcare per questo è necessaria una informazione continua e pressante. Dobbiamo tornare ad essere una città attenta ai diritti e anche ai doveri”.

 

 

In merito alla lotta all’inquinamento acustico ed atmosferico Perazzoli ha espresso la volontà di installare dei rilevatori sui pali dell’illuminazione pubblica, rimarcando invece la contrarietà alle chiusure del lungomare: “Va chiuso soltanto quando è indispensabile. Se c’è un’iniziativa importante bene, altrimenti non ha senso. Se la decisione è una misura anti-inquinamento, non facciamo altro che ottenere l’intasamento della Statale, Viale De Gasperi, Via Piemonte e Via Toscana. Strade che potrebbero respirare, si ritrovano il traffico di un lungomare transennato per nessuno”.

 

 

E’ stata inoltre posta l’attenzione sull’opportunità di realizzare nuovi alberghi attraverso incentivi volumetrici e di modificare la destinazione della zona industriale di San Giovanni perché possa essere più flessibile e rispondente alle necessità odierne.

 

 

“Daremo una sistemazione definitiva dell’area dell’ex tirassegno, che sia utile e non speculativa, ed anche un carattere stabile e certo alla Beach Arena, che può diventare un luogo di eventi ricorrenti. La riqualificazione del lungomare va completata subito rispettando lo stile del tratto nord. Sono anni che si pagano i parcheggi e la tassa di soggiorno per questo obiettivo.

 

Siamo impegnati a realizzare una città senza barriere. Ne gioverebbe il turismo, oltre alla qualità della vita dei residenti”.

 

 

Perazzoli ha infine ipotizzato la candidatura di rappresentanti dei concessionari di spiaggia alle elezioni comunali: “Stiamo pensando che qualcuno possa presentarsi come garante di questi impegni. Io sono disponibilissimo, sarebbe un fatto positivo”.

#disegniamoilfuturo




Foto del giorno

Ancona, 2016-01-17 – Emma Slvestri oggi al Palaindoor ha stabilito la migliore prestazione italiana del tetrathlon cadette con 3020 punti frantumando il precedente record di 2713 punti di Roberta Mazzola stabilito nel 2014. Strabiliante il tempo ottenuto nell’ultima gara dei 400 metri con il crono di 57″96. Un inizio 2016 a dir poco scoppiettante…

 

Ph © Davida Zdrazilkova Ruggieri
Copyright © 
Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it




La carica dei mille al Palaindoor

Weekend di notevole partecipazione, tra meeting assoluti e giovanili. La sambenedettese Silvestri realizza la miglior prestazione italiana nel tetrathlon under 16.
 
Ancona, 2016-01-17 – Numeri di partecipazione a quattro cifre nel secondo weekend di sfide al Palaindoor di Ancona, con 1050 atleti-gara provenienti da tutta Italia nell’arco delle due giornate. Tanti giovani in evidenza e alcune presenze eccellenti, come il debutto stagionale sui 60 piani per Veronica Borsi, la primatista nazionale degli ostacoli (60hs indoor e 100hs all’aperto). In batteria, la 28enne romana delle Fiamme Gialle corre in 7”62 e poi fa segnare 7”65 nella finale, mentre il suo personal best sulla distanza è di 7”47 realizzato due anni fa. Alle sue spalle, netto miglioramento di Sonia Kebe (Team Atl. Marche): la sprinter di Corridonia, nata nel ’98 e quindi all’esordio nella categoria juniores, si piazza seconda con un rilevante 7”70 che segue il 7”72 nel turno di qualificazione. Terzo posto a Francesca Cattaneo (Lazio Atl. Leggera) in 7”81, quarta l’anconetana Martina Piergallini (Atl. Brescia 1950) autrice di un doppio 7”82, a un centesimo dal personale. Nel salto con l’asta Giorgia Benecchi (Cus Parma) supera 4.25 al secondo tentativo, mentre la campionessa italiana assoluta Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) compie tre errori alla quota di ingresso di 4.00.
Sui 400 metri, conquista il successo Daniele Corsa (Folgore Brindisi): 48”69 alla sua prima gara fra gli under 23 per il giovane pugliese, che l’anno scorso si è messo al collo l’argento agli Europei juniores con la staffetta 4×400 azzurra. Al femminile, 55”20 vincente della promessa Lucia Pasquale (Olimpia Club Molfetta) mentre sui 60 uomini Ruben Di Filippo (Atl. Malignani Libertas Udine) si aggiudica la finale con 7”00. Affermazione marchigiana nel lungo con Jacopo Tasso, junior dell’Atl. Avis Macerata che atterra a 6.69, invece nel triplo donne 12.13 della lombarda Alessandra Prina (Bracco Atletica).Nel meeting giovanile del mattino, si mette in luce Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) che firma la miglior prestazione nazionale del tetrathlon cadette con 3022 punti. Una gara introdotta solo nel 2011 con l’attuale programma tecnico, che prevede nell’ordine 60 ostacoli, peso, alto e 400 metri. Però la non ancora 15enne marchigiana, campionessa italiana di categoria sui 1200 siepi nella scorsa stagione, ottiene una serie di risultati notevoli nelle singole prove: soprattutto il 57”96 sui 400, ma anche 9”34 nei 60hs per l’atleta allenata da Anna Mancini e Patrizia Bruni. Tra gli altri risultati della stessa riunione, nuovo sprint vittorioso di Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo) sui 60 cadetti in 7”31, dopo il 7”30 di una settimana fa, invece al femminile 8”11 di Greta Rastelli (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti).

RISULTATI (pomeriggio): http://www.fidal.it/risultati/2016/REG9886/Index.htm
RISULTATI (mattino): http://www.fidal.it/risultati/2016/REG9885/Index.htm

LINK ALLE FOTO DI ARCHIVIO
Emma Silvestri (autore Giancarlo Colombo/FIDAL): http://www.fidal.it/upload/gallery/2015/Kinder-Sport-Cup-Tricolore-Cadetti-Sulmona-2015-%28giornata-2%29/sulmona396.jpg
Sonia Kebe (autore Maurizio Iesari): http://www.fidalmarche.com/upload/2015/Kebe_Allievi2015.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.




Samb – Campobasso 2 a 1

San Benedetto del Tronto, 2016-01-17 – Se ne va, la capolista se ne va

 

 

SAMB

Pegorin, Tagliaferri, Flavioni, Barone, Salvatori, Casavecchia, Titone (41st Pezzotti), Sabatino, Sorrentino, Palumbo (45st Forgione), Baldinini (29st Raparo).

A Disp.: Reali, Pettinelli, Carminucci, Raparo, Forgione, Candellori, Pezzotti, Gavoci, Fioretti.

All.: Ottavio Palladini

 

 

CAMPOBASSO: Grillo, Lenoci, Di Pasquale (13st Raho), Grazioso (29st Scimò), Ferrani, Gattari, Rinaldi, Lanzillotta, Alessandro (29st Aquino), Todino, Gabrielloni.

A Disp.: Capuano, Corbo, Raho, Bontà, Lucchese, Scimò, Ferrarese, Tascini, Aquino.

All.: Massimiliano Favo

 

 

Spettatori: 3500 circa di cui 200 da Campobasso
Marcatori: 24pt Casavecchia; 7st Alessandro; 18st Titone(rig.)
Ammonizioni: 33pt Palumbo; 35st Sabatino; 38st Sabatino; 40st Gattari
Espulsioni: 38st Sabatino
Angoli: 3 – 12
Recupero: 1 + 6 min

Casavecchia © www.ilmascalzone.it

Casavecchia © www.ilmascalzone.it

LND Serie D Girone F 2015-16, Risultati 20a G

FOLGORE
FANO 0:3
AGNONESE
AVEZZANO -:-
SAN NICOLO’
CASTELFIDARDO 3:2
SAMB
CAMPOBASSO 2:1
ISERNIA
GIULIANOVA 1:0
CHIETI
FERMANA 0:1
AMITERNINA
MATELICA 1:0
JESINA
MONTICELLI 1:0
RECANATESE
VIS PESARO 1:0

 

LND Serie D Girone F 2015-16, Classifica 20a G

 

 

G

P.ti

V

N

P

Reti F/A

SAMB

20

48

15

3

2

47:24

FANO

20

40

12

4

4

32:19

MATELICA

20

39

12

3

5

39:21

SAN NICOLò

20

31

8

7

5

28:20

JESINA

20

30

9

3

8

24:26

CAMPOBASSO

20

29

8

5

7

25:22

FERMANA

20

27

6

9

5

29:27

MONTICELLI

20

27

7

6

7

29:26

ISERNIA

20

26

7

5

8

19:27

CHIETI

20

26

6

8

6

25:21

FOLGORE

20

26

7

5

8

23:25

RECANATESE

20

25

6

7

7

24:32

AVEZZANO

19

24

6

6

7

29:29

CASTELFIDARDO

20

20

4

8

8

18:25

VIS PESARO

20

19

4

7

9

19:27

AMITERNINA

20

17

3

8

9

22:33

AGNONESE

19

17

4

5

10

27:35

GIULIANOVA

20

15

4

3

13

17:37

 

 

FotoCronaca 

Copyright © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

LND Serie D Girone F 2015-16, 21a G

VIS PESARO
AMITERNINA -:-
AVEZZANO
CHIETI -:-
MATELICA
FOLGORE -:-
FANO
ISERNIA -:-
CAMPOBASSO
JESINA -:-
GIULIANOVA
AGNONESE -:-
MONTICELLI
RECANATESE -:-
FERMANA
SAN NICOLO’ -:-
CASTELFIDARDO
SAMB -:-

 




Emma Silvestri stabilisce la migliore prestazione italiana nel Tetrathlon

Con 3020 punti la Silvestri cancella il record della Mazzola del 2014.

 

 

Ancona, 2016-01-17 – Non poteva esserci un esordio migliore per la stagione 2016 da parte della Collection Atletica Sambenedettese.

Sabato 16 e Domenica 17, nello splendido impianto Palaindoor di Ancona si sono svolte le prime manifestazioni nazionali indoor che hanno visto protagonisti gli atleti Orange con particolare riferimento alla mattinata di Domenica nell’ambito del Festival di prove multiple giovanili che ha visto la vittoria di Emma Silvestri nel Tetrathlon Cadette.

L’atleta allenata da Patrizia Bruni e Anna Mancini con il punteggio di 3020 punti ha stabilito la migliore prestazione italiana di categoria, frantumando il precedente record di 2718 punti stabilito da Roberta Mazzola nel 2014 .

Ecco i parziali del prodigioso record : 9”34 nei 60 metri ad ostacoli, 8.57 nel peso, 1,44 nel salto in alto e soprattutto uno strabiliante 57”96 nei 400 metri che ha mandato in visibilio il pubblico dell’impianto dorico e soprattutto genitori, atleti e dirigenti della Collection Atletica.

Alessandro Caccini

Alessandro Caccini

A livello cadetti, sempre nel tetrathlon, altro successo di un atleta della Collection che ha messo in fila numerosi atleti provenienti da tutte le parti d’Italia. Si tratta di Alessandro Caccini che ha dominato la competizione sin dalla prima gara, primeggiando con 2356 punti e distanziando il secondo classificato Vena dell’Atletica Rimini di ben 333 punti.

Questo successo ha auto un risvolto quasi da film thriller poiché Caccini era inizialmente caduto nella prima prova dei 60 metri ad ostacoli, procurandosi delle abrasioni.

Mentre veniva soccorso e prontamente medicato, è stato annunciato che la gara doveva essere ripetuta a causa di un’anomalia tecnica. L’atleta, ancora malconcio a causa della rovinosa caduta, si è ripresentato ai blocchi di partenza vincendo nettamente la gara e segnando l’eccellente crono di 8”75 con il quale ha polverizzato il suo precedente personal best di 10”10 ( sic ! ) e trasformando l’ incubo appena vissuto in una gioia smisurata.

Altra grande protagonista di un week end da incorniciare è stata Martina Aliventi, ex campionessa italiana di ginnastica artistica che dallo scorso anno ha deciso di dedicarsi all’atletica leggera. La talentuosa atleta junior allenata dal Prof. Francesco Butteri ha conseguito il minimo per i Campionati Italiani di categoria in due specialità : il sabato è giunta seconda nel salto in lungo con il suo personale di 5,45 che la candida a svolgere un ruolo da protagonista nella rassegna nazionale mentre il pomeriggio di domenica 17 ha siglato un eccellente 7”85 nei 60 metri, il migliore di sempre della storia dell’atletica sambenedettese al coperto.

Da segnalare inoltre nella giornata di sabato l’ottimo esordio del pluricampione italiano John Mark Nalocca, atleta della Collection attualmente in forza ai Carabinieri, che ha vinto i 60 metri ad ostacoli con 8”06. Alle sue spalle il compagno di allenamenti Andrea Pacitto che ha siglato il suo personale con 8”51, conseguendo anch’egli il minimo per i Campionati Italiani di categoria.

Infine tre speciali menzioni vanno al velocista e tecnico della Collection Ausonio Assenti che si è migliorato nei 60 metri con 7”15, al mezzofondista allievo Lorenzo Corsini che ha ritoccato nettamente il suo personal best nei 1000 metri con 2’41”27 e all’astista Edoardo Giommarini che con 3,05 ha ritoccato di ben 45 cm il suo personale.

Che dire… se il buongiorno si vede dal mattino, anche quest’anno la Collection è destinata a regalare alla città e agli appassionati di questo meraviglioso sport delle soddisfazioni infinite.

Edoardo Giommarini

Edoardo Giommarini