dal Liceo Scientifico Rosetti

dal Liceo Scientifico Rosetti

San Benedetto del Tronto, 2016-01-11

 

Ora del codice

 

L’aula magna del liceo scientifico Rosetti li ha contenuti a stento: quasi 200 alunni del biennio dell’istituto
superiore hanno ottenuto il certificato di partecipazione all’ora del codice e tutti lo mostrano orgogliosi
nella foto.
Anche quest’anno il Rosetti ha partecipato alla settimana di educazione all’informatica, meglio conosciuta
come l’ora del codice, che si è tenuta dal 7 al 13 dicembre. Il progetto, che rientra nelle attività del POF, ha
visto l’adesione massiccia degli alunni, guidati dai loro insegnanti di matematica. Questi hanno raccolto
anche le sollecitazioni giunte dal MIUR che, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario
Nazionale per l’Informatica- ha avviato l’iniziativa (rientrante ne#labuonascuola) con l’obiettivo di fornire
alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai
concetti di base dell’informatica. Nella giornata di presentazione del progetto Programmareilfuturo, sono
state madrine di eccezione il Ministro dell’istruzione, Stefania Giannini, e il Presidente della Camera, Laura
Boldrini.
“Obiettivo primario del progetto- sottolinea la Dirigente scolastica Stefania Marini- è quello di sollecitare la
curiosità dei ragazzi nei confronti di un’attivitàche interessa a livello mondiale più di 48 nazioni e 100
milioni di persone, inserendo così il nostro istituto in un circuito internazionale di soggetti impegnati a
promuovere il ‘sapere’ ed il ‘saper fare’”. L’evento è stato preceduto, il 4 dicembre 2015, da un incontro
introduttivo sul tema del pensiero computazionale condotto dai ricercatori dell’università di Camerino
Andrea Polini e Rosario Culmone. I due studiosi hanno esposto agli alunni ilconcetto del pensiero
computazionale e presentato loro alcuni esempi, tratti dall’esperienza quotidiana. Per l’immediato futuro il
progetto, che è coordinato dal professor Nuccio Mozzicato, prevede per gli studenti corsi di
approfondimento,proposti sempre dall’organizzazione code.org., appoggiata in Italia dal MIUR.
Eduscopio premia ancora i diplomati del Rosetti
Il liceo Rosetti si riconferma come il migliore istituto ad indirizzo scientifico, nella provincia di
Ascoli Piceno, per i risultati conseguiti dai propri diplomati nel primo anno di corso universitario.
Le cifre sono quelle emerse dalle indagini compiute da Eduscopio, istituto della Fondazione
Agnelli, che da vari anni è attivo nel raffrontare i numeri che giungono da Scuola in chiarodel Miur
e dall’Anagrafe degli studenti universitari. I dati sono riferiti a tre classi successive di immatricolati
(anni accademici 2010/11-2011/12-2012/13) che hanno già completato il primo anno di studi
universitari.A dare la misura del successo universitario, è l’indice FGA, pari a 77.26/100(forchetta
tra 74.16 e 80.36), indice che combinamedie e percentuali dei crediti acquisiti. Il dato è valido anche
mettendo in relazione i risultati degli ex studenti del Rosetti con quelli di ex studenti di altre scuole
nel raggio di 30 chilometri e pone lo scientifico al primo posto tra tutti gli istituti superiori
sambenedettesi. La media dei voti conseguiti agli esami del primo anno è superiore a 27/30 ed i
crediti ottenuti sono oltre il 78%; entrambi i valori sono calcolati, si legge nel rapporto Eduscopio,
tenendo conto del “diverso grado difficoltà dei corsi di laurea e degli esami sostenuti”. Le cifre
sono inoltre accompagnate da quelle relative al voto medio conseguito alla maturità dagli
immatricolati (80,9/100) e dai non immatricolati (75,8/100) ed al numero medio di diplomati per
anno (201). Confermate, rispetto al passato, anche le scelte universitarie, per oltre la metà di tipo
tecnico (27%) e scientifico (24,7%); seguono le aree economico-statistica (13%), umanistica
(9,7%),giuridico-politica (7,4%), sanitaria (5,7%), sociale (4,7%), medica (4,5%) e delle scienze
motorie (2,9%). Le sedi più amate sono Ancona, presso l’Università Politecnica delle Marche
(26,7%), Bologna (15%), Chieti (9,8%), Roma 1 La Sapienza (8%), Camerino (6,3%); il restante 34,3%
si indirizza presso altri atenei.
Con piena soddisfazione la dirigente Stefania Marini, commenta i positivi risultati dell’indagine
Eduscopio che “confermano la qualità degli insegnamenti e l’ambiente formativo di eccellenza del
liceo Rosetti. Tutta la comunità scolastica del Liceo Rosetti, accoglie le più recenti sfide educative,
riconoscendo le priorità del programma europa 2020: promuovere la conoscenza e l’innovazione
come motori della futura crescita e, in occasione delle iscrizioni per l’a.s. 2016/17, invita tutti gli
studenti impegnati nella scelta della scuola secondaria di secondo grado alle giornate Open day,
previste per il 17 gennaio e 13 febbraio 2016, per conoscere l’offerta formativa del Liceo scientifico
con indirizzo sportivo, B. Rosetti”.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com