Anteprima nazionale di Birth al Ventidio Basso

Anteprima nazionale di Birth al Ventidio Basso

ASCOLI MUSICHE, SABATO 20 FEBBRAIO AL TEATRO VENTIDIO BASSO

DARDUST IN CONCERTO CON L’ANTEPRIMA NAZIONALE DI BIRTH

 

 

Ascoli Piceno – Sabato 20 febbraio il Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno ospita l’anteprima nazionale del nuovo disco Birth firmato dal compositore ascolano Dario Faini, meglio conosciuto come Dardust, nome del progetto solista di Dario Faini che negli ultimi anni è diventato uno dei “songwriter” più importanti del panorama italiano avendo firmato successi per artisti come Marco Mengoni, Francesco Renga, Cristiano De Andrè, Fiorella Mannoia, Emma Marrone e Noemi. 

Il concerto – promosso dal Comune e dall’AMAT – è proposto nel cartellone di Ascoli Musiche, nuova ricca, articolata e varia stagione musicale nata su iniziativa del Comune di Ascoli Piceno con AMAT, Società Filarmonica Ascolana, Associazione Coro Ventidio Basso e Ascolipicenofestival. Nell’occasione lo spettacolo sarà impreziosito dalla proiezione del documentario Slow is the new loud girato in Islanda e diretto da Alessandro Marconi.

 

Dopo l’esordio con 7, il disco che ha presentato Dardust a media e pubblico come uno tra i migliori esempi italiani in grado di rappresentare l’unione e l’evoluzione dell’elettronica con la musica classica, è in uscita su etichetta Inri a fine marzo Birth, secondo capitolo della trilogia. Dopo il minimalismo di 7, in Birth il contrasto tra classica ed elettronica si fa più estremo, portando alla luce le due anime dell’artista, quella neoclassica e quella elettronica.

Anticipato da The wolf, Birth è stato registrato in Islanda nei Sundlaugin Studio (dove hanno registrato, tra gli altri, anche Sigur Ros, Jon Hopkins, Damien Rice etc) e precede il terzo capitolo che verrà registrato a Londra. Prodotto ed arrangiato da Dario Faini (Dardust) e Vanni Casagrande, Birth mette in risalto ed estremizza le due anime di Dardust, quella neoclassica e quella elettronica, creando un netto distacco con 7, il disco d’esordio pubblicato a marzo 2015 in cui il minimalismo pianistico si fonde naturalmente con l’elettronica. In Birth invece questo stacco si fa più accentuato e il disco è strutturato concettualmente in due parti, 5 brani “slow”, che si ricollegano al percorso neoclassico intrapreso con 7”e 5 brani “loud”, che portano il sound verso il terzo album, che verrà registrato a Londra. Filo conduttore della trilogia è infatti il viaggio sonoro che, percorrendo l’asse geografico-musicale Berlino-Reykjavic-Londra, porta l’ascoltatore alla scoperta dei differenti suoni che caratterizzando le tre città.

 

Biglietti 10 euro, ridotto 8 euro in vendita presso biglietteria del teatro (0736 244970), biglietteria Amat (071 2072493), call center 071 2133600, on line su vivaticket.it.

Inizio concerto ore 21.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com