Amat suggerisce

Ancona, 2016-03-18

 

 

DALLA MUSICA SACRA ALLA CLASSICA PASSANDO PER I CANTAUTORI PIU’ AMATI DELLA STORIA RECENTE…

 

IceTab playlist 16 4 b
 

LE BELLE DOMENICHE: 6 appuntamenti per scoprire un teatro, un vino, un’opera d’arte e ascoltare un concerto di musica classica

LEGGI TUTTO QUI

S4U: 3 appunatmenti per ricordare e cantare Fabrizio De Andre’, Ivan Graziani ed Enzo Jannacci

LEGGI TUTTO QUI

MUSICAE SACRI LOCI: 3 concerti per altrettante riflessioni musicali nella Settimana Santa, per il Tempo di Pasqua

LEGGI TUTTO QUI

 

 




Le Marche vogliono lo Sport nella Costituzione

L’Assemblea legislativa approva alla unanimità la proposta di legge costituzionale, presentata dal Pd, Fabio Urbinati, per inserire la promozione e il sostegno dello sport nella nostra Costituzione

 

Ancona, 15 marzo 2016 – “Oggi si è scritta una bella pagina nella storia del Consiglio regionale. La totale condivisione dei principi e dei valori legati allo sport fanno delle Marche la prima Regione in Italia a chiedere che sia rimediata una lacuna della nostra Costituzione affinché lo sport sia promosso e diffuso dallo Stato.” Soddisfazione nelle parole del Consigliere regionale Pd, Fabio Urbinati, promotore della proposta di legge, approvata oggi dall’Assemblea legislativa, che chiede la modifica dell’art.33 della Costituzione per far si che lo sport, in tutte le sue forme e in tutte le sue discipline, sia sostenuto dalla Repubblica e siano tutelate le strutture organizzative, in particolare quelle fondate sul volontariato, essendo lo sport un essenziale strumento formativo e di crescita individuale di grande importanza.

“La funzione sociale e educativa dello sport – ha detto Urbinati – rappresenta un volano di valori quali la lealtà, il rispetto del prossimo, l’integrazione. La Costituzione italiana non annovera però alcun riferimento specifico all’attività sportiva e allo sport in generale. Ecco il perché di questa proposta alle Camere, che una volta approvata potrà, come la maggior parte degli altri paesi e come l’Unione Europea ha più volte indicato, rendere la nostra Costituzione ancora più attuale e e conforme a all’importanza che lo sport ha nel nostro Paese sotto il profilo sociale, civile e culturale.”




I rischi e le dipendenze dei social e della vita online per giovanissimi e adulti

Incontro domenica 20 marzo all’Auditorium sulle Relazioni Umane nell’Era Virtuale

 

San Benedetto del Tronto, 2016-03-18 – Si preannuncia un evento dal grande pubblico quello organizzato dalla Omnibus Omnes per domenica 20 marzo, ore 18.30, all’Auditorium Tebaldini di San Benedetto del Tronto. Relatori dell’incontro, gratuito e aperto a tutti, il Dott. Francesco Ruiz, formatore, counselor, il Dott. Felice Vecchione, psicologo, pedagogista e la Dott.ssa Maria Aureli, assistente sociale, counselor.

Introduce e presenta Raffaella Milandri, presidente della Omnibus Omnes, scrittrice e giornalista.

Quali sono i rischi psicologici di una vita online? Quali sono i meccanismi che si innescano e che portano a “condividere” la propria vita sui social come facebook? E quali sono le conseguenze?

Tra gli argomenti trattati: come il genitore può gestire e monitorare il rapporto dei figli con internet; psicopatologia e sintomatologia della dipendenza da internet;

come leggere fra le righe dei post di facebook; il cyberbullismo. Riflessioni sui confini tra profilo identitario reale e virtuale; sulla percezione della propria immagine individuale dentro e fuori dalla rete; on-line e off-line. Chi sono io nell’Internet 2.0? Là dentro esiste ancora qualcosa che risponda al nome di Io?

Nel dilagare dei social, oggi, importantissimo informarsi per sè stessi e per chi ci sta vicino, in particolare per tutelare i giovanissimi.




CittadinanzAttiva, eletti i rappresentanti dell’assemblea di San Benedetto

San Benedetto del Tronto – Ieri 17 marzo si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche che regolarmente avviene ogni 3 anni. Dopo ampio dibattito sono risultati eletti:

Coordinatrice di Assemblea Avv Patrizia Logiacco;

Responsabili di rete: -Ginevra Pezzuoli per Procuratore dei Cittadini – Anita Contessi per il Tribunale dei Diritti dell’Ammalato – Benito Rossi per la Scuola di Cittadinanzattiva.
Oltre allo svolgimento delle operazioni per le cariche elettive il momento è stato propizio per fare il punto della situazione delle attività svolte in tema di ambiente, diritti dei consumatori, legalità,  prossime elezioni amministrative ed in particolare di sanità dove è stata espressa  preoccupazione in merito al futuro del Madonna del Soccorso a rischio di forte ridimensionamento e pertanto si è deciso che ci faremo sentire soprattutto in seno alla conferenza dei sindaci.
CittadinanzAttiva – Assemblea Territoriale di San Benedetto del Tronto




Un eroe sul sofà al PalaFolli

FOLLI RAGAZZI

Domenica a teatro con i più piccoli: c’è lo spettacolo “Un eroe sul sofà”

Domenica 20 marzo 2016 alle ore 17:00presso il PalaFolli di Ascoli Piceno andrà in scena “Un eroe sul sofà” della Compagnia Madame Rebinè.

Ascoli Piceno – Gli interpreti di Madame Rebinè, ossia Andrea, Max e Alessio sono stati ospiti del PalaFolli lo scorso anno per la creazione e preparazione dello spettacolo “Un eroe sul sofà”, racconto tragicomico delle avventure del super eroe Cosimo tra teatro, mimo, acrobatica, rumorismo, tip tap, musica e fumetto. Un incrocio di discipline artistiche non solo come elemento accessorio ma come caratteristica identificativa del progetto.
I linguaggi metaforici saranno al servizio di una narrazione lineare in cui le risate si mischieranno ai virtuosismi e alla poesia.

Lo spettacolo racconta di super Cosimo che un tempo fu l’uomo più forte del mondo. Anni di voli stellari e imprese mozzafiato, salvataggi eroici e corse all’impazzata. Anni in cui tutto gli era possibile, pareva proprio che fosse invincibile. Poi un bel giorno senza alcun preavviso perse tutti i suoi poteri. Addio salti prorompenti e sorrisi ammalianti, braccia allungabili e occhi penetranti. Nulla più riusciva a fare e si rinchiuse in casa ad aspettare…

Super Cosimo come simbolo dell’uomo moderno: della sua insicurezza e del suo isolamento. Una riflessione su cosa ci rende potenti, sull’amicizia e sul coraggio di uscire per andare incontro a un mondo meraviglioso che è lì ad aspettarci. Tutto ciò sarà raccontato attraverso dei personaggi grotteschi e surreali in cui potranno identificarsi spettatori di tutte le età.

Ingresso: € 4,00 per ragazzi e € 6,00 per adulti

Inizio spettacolo ore 17:0

Info:www.palafolli.itinfo@palafolli.it – 0736-35.22.11

Rebiné

Rebiné




Enti locali e P.S.R. 2014/2020: i nuovi finanziamenti europei

L’iniziativa lunedì 21 nella Sala Consiliare della Provincia di Fermo
Fermo, 2016-03-18 – Il Centro Europe Direct Fermo Marche Sud della Provincia di Fermo ha organizzato per lunedì 21, alle 9.30 presso la Sala Consiliare della Provincia di Fermo, una giornata di approfondimento su “Enti locali e P.S.R. 2014/2020. I nuovi finanziamenti europei”.

Dopo i saluti del Presidente della Provincia di Fermo Aronne Perugini e del Consigliere Delegato nonché sindaco del comune di Amandola Adolfo Marinangeli, interverranno il Dott. Lorenzo Bisogni Dirigente della Programmazione e Struttura Decentrata Ascoli – Fermo della Regione Marche, che fornirà una panoramica sulla programmazione europea P.S.R. 2014/2020, e l’Arch. Rocco Corrado Direttore GAL Fermano, che spiegherà il ruolo del G.A.L. all’interno della programmazione stessa.Parteciperà all’iniziativa anche la Società Europa Finanzia che offrirà, per chi lo desidera, informazioni sui PIL (Progetti Integrati Locali). I relatori saranno inoltre a disposizione per qualsiasi approfondimento o delucidazione in merito agli argomenti trattati.

INFO:
Europe Direct Fermo Marche Sud
Provincia di Fermo
V.le Trento, 113-119
Tel.: 0734.232.412 – 413; fax 0734.232.419
E-mail: europedirect@provincia.fm.it




Going 2016, grande interesse per lo stand della Provincia

Illustrati gli strumenti per l’orientamento per le sfide del futuro
Ascoli Piceno, 2016-03-18 – Grande affluenza e interesse ha registrato lo spazio curato dalla Provincia nell’ambito della manifestazione “Going”, che si è svolta per due giorni nelle aule dell’Istituto “Umberto I” di Ascoli Piceno con una folta partecipazione di studenti provenienti da tutte le Marche e da fuori Regione.Lo staff del Centro per l’Impiego ha guidato i giovani utenti alla scoperta delle principali professioni richieste dal mondo del lavoro e, in particolare, dal nostro territorio, specie le figure ad alto contenuto di innovazione. Specifica attenzione è stata rivolta alla sezione dedicata alla ricerca attiva del lavoro e alle simulazioni ed esercitazioni pratiche su come redigere correttamente un curriculum vitae, sostenere un colloquio di lavoro, produrre la necessaria documentazione di accompagnamento.

Nello spazio dell’Ente è stato inoltre distribuito materiale informativo e utili vademecum sui servizi offerti dalla struttura, tutti gratuiti, oltre che sulle principali opportunità di lavoro in Italia e all’estero. L’orientamento rappresenta, infatti, da anni un punto di forza nell’azione formativa dalla Provincia, uno strumento davvero importante in un periodo caratterizzato da grandi cambiamenti indotti dalle nuove tecnologie e dalle dinamiche della globalizzazione che investono anche i contesti locali.




Unimc aderisce alla Primavera delle Università Italiane

L’Università di Macerata ha organizzato un incontro pubblico aperto all’intera comunità universitaria e a tutti gli interlocutori dell’Ateneo per lunedì alle 10.30 al Polo Didattico Pantaleoni. Si tratta di una giornata nazionale per riaffermare il ruolo strategico della ricerca e dell’alta formazione per il futuro del Paese. 

 

Macerata – Il prossimo 21 marzo diventa una data simbolica per l’Università italiana: la Conferenza dei rettori delle Università italiane – Crui ha chiamato a raccolta gli atenei per lanciare un allarme sul rischio di perdita di competitività internazionale. L’Università di Macerata ha aderito organizzando un incontro pubblico aperto all’intera comunità universitaria e a tutti gli interlocutori dell’Ateneo – politici, autorità, imprenditori, giornalisti – per lunedì (21 marzo) alle 10.30 al Polo Didattico Pantaleoni in via della Pescheria Vecchia. Verranno discusse e raccolte le idee e le proposte da consegnare al Governo in un documento di sintesi unitario redatto dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.

Sono dieci i punti che gli 80 atenei aderenti Conferenza hanno messo in evidenza per inaugurare una Nuova Primavera. La laurea aumenta la possibilità di trovare occupazione e consente di guadagnare di più: fatto 100 lo stipendio di un diplomato, quello di un laureato è pari a 143 e un tasso di disoccupazione pari al 30% per i diplomati, scende al 17,7% per il laureati. Attraverso trasferimenti di tecnologia, contaminazione di conoscenza, divulgazione, sanità e servizi per i cittadini, posti di lavoro diretti e indiretti, consumi dei residenti temporanei, miglior qualità della vita culturale, un euro investito nell’università frutta almeno un euro al territorio. Grazie all’università il paese è più innovativo e competitivo: nonostante crisi e sottofinanziamento l’Italia si colloca all’ottavo posto tra i paesi Ocse e davanti alla Cina per quantità assoluta e qualità della produzione scientifica. L’Italia ha il numero di laureati più basso d’Europa e non solo. L’Italia non investe nell’università: l’investimento in euro per abitante è di 573 a Singapore, 628 in Corea del Sud, 331 in Giappone, 303 in Francia, 304 in Germania e 109 in Italia. L’Italia ha applicato l’austerity all’università, con una diminuzione di quasi il 10% dei fondi pubblici dal 2009 al 2016. L’università è in declino: 130.000 studenti in meno su 1.700.000 negli ultimi 5 anni; 10.000 docenti e ricercatori in meno su 60.500 dal 2008 al 2015; 5000 dottori di ricerca in meno negli ultimi 5 anni. Il diritto allo studio non è più garantito: in Italia solo lo 0%-9% degli studenti usufruisce degli strumenti di supporto allo studio contro il 10%-30% in Germania il 10%-30% e il 40% e l’80% in Francia. Inoltre in Italia il numero degli aventi diritto supera la disponibilità delle risorse. Il personale tecnico-amministrativo e i docenti non sono incentivati: il contratto di lavoro del personale tecnico-amministrativo è fermo al 2009, gli stipendi dei docenti al 2010, le retribuzioni sono fra le più basse d’Europa. Le norme bizantine impediscono all’Università di essere competitiva nella didattica e nella ricerca con avversari internazionali snelli ed efficaci.

Su questi temi il prossimo 21 marzo ogni ateneo aderente alla Crui darà vita a iniziative di riflessione interna e di incontro con i rappresentanti del territorio, al fine di individuare le nuove sfide da portare al centro del dibattito istituzionale e con la convinzione che solo la conoscenza può liberare il futuro dell’Italia. Il documento programmatico e la lista in continuo aggiornamento degli eventi sono consultabili su http://www.crui.it/index.php/per-una-nuova-primavera-delle-universita.




UniMc, per una nuova primavera dell’Università italiana

Macerata – Una giornata nazionale per riaffermare il ruolo strategico della ricerca e dell’alta formazione per il futuro del Paese. Verranno discusse e raccolte le idee e proposte da consegnare al Governo in un documento di sintesi unitario redatto dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.

 

Quando

21/03/2016 ore 10:30

Dove

aula Blu, Polo Didattico Pantaleoni / via delle Pescheria Vecchia – MACERATA

Dopo l’apertura del rettore Luigi Lacchè, verranno discusse e raccolte le idee e proposte da consegnare al Governo in un documento di sintesi unitario redatto dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.




Tornano i soggiorni montani e termali per la terza e quarta età

Le domande vanno presentate all’agenzia viaggi che gestisce il servizio, scadenza 8 aprile

 

San Benedetto del Tronto – Anche quest’anno il Comune organizza due soggiorni, uno in montagna e uno alle terme, per la terza e quarta età (età minima 60 anni).

 

La destinazione montana è Fiera di Primiero (Trento) dal 13 al 26 giugno 2016. La quota di partecipazione per i residenti è di € 565,00, per i non residenti € 595,00. Supplemento camera singola: € 185,00

 

Il soggiorno termale invece si svolgerà ad Ischia dal 29 maggio all’11 giugno 2016. La quota di partecipazione per i residenti è di € 935,00, per i non residenti € 965,00. Supplemento camera singola: € 245,00. La quota non comprende l’utilizzo dell’aria condizionata nelle camere, il balcone nelle camere e la vista mare.

 

Le domande di partecipazione devono essere presentate direttamente all’agenzia di viaggi Pertur – via Pizzi 45 (tel. 0735594456 – 595419), che gestisce il servizio per conto del Comune, entro venerdì 8 aprile.