Incontro tra il candidato sindaco Giorgio De Vecchis ed i cittadini dei Quartieri Mare e Sentina

Incontro tra il candidato sindaco Giorgio De Vecchis ed i cittadini dei Quartieri Mare e Sentina

San Benedetto del Tronto – Il candidato  sindaco Giorgio De Vecchis, unitamente alle liste civiche di supporto, 63074, Ripartiamo da Zero, Servire San Benedetto, il  3 marzo hanno incontrato i cittadini dei Quartieri Mare e Sentina,  intervenuti numerosi. Il candidato ha illustrato le linee principali disegnando una idea di città a 360 gradi attraverso un nuovo PRG che la renda protagonista per i prossimi 50 anni quindi bocciando il tentativo di realizzare progetti incontrastati  in consiglio comunale basati sulla grande distribuzione. Non regge quindi la diaspora teatrale nelle primarie dei 4 del centro sinistra riguardo i poru di area mare. I poru di area appartengono al centro sinistra.In realtà l’unica alternativa politica che ha detto e dirà no alla grande distribuzione in area mare appartiene a questa coalizione civica ed i cittadini lo hanno ben capito. Ma gli argomenti trattati hanno riguardato anche modelli di buona politica amministrativa fatta di buon senso, coerenza, trasparenza e legalità. Argomento approfondito e non con poca preoccupazione è stato il tema sulla sanità ed in particolare sulla incertezza del futuro del Madonna del Soccorso, a partire dalla emorragia di medici, in particolare nel dipartimento di emergenza,dalla cardiologia e dal pronto soccorso, dove i medici preferiscono trasferirsi in altri nosocomi più tranquilli e con più sicure prospettive; e per rispondere al sindaco di Ascoli anche la riviera detiene un ospedale unico a disposizione ed a prova di tecnici in grado di dimostrarne il facile raggiungimento grazie ai raccordi stradali: ” il Madonna del Soccorso “.  apprensione anche per le famiglie dei dipendenti della clinica Stella Maris oltre che alla insita eventuale perdita di offerta sanitaria. I cittadini hanno chiesto e non in secondo grado maggiore decoro urbano e maggiore attenzione alla valorizzazione della riserva sentina. senza alcuna fretta vagliare la necessità di una pista ciclabile o altrimenti dopo attenta valutazione farne anche a meno; piuttosto rivalorizzare via mare a partire dalla entrata dalla SS16 visto che rappresenta la porta di ingresso di arrivo per i turisti. Occorre riconsegnare una speranza di crescita a questa meravigliosa città, e ciò non può passare attraverso una pseudo nuova classe dirigente PD solo attenta a prendere distanze dalla loro stessa coalizione.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com