Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 13:16 di Dom 5 Lug 2020

Amleto al Teatro dell’Aquila

di | in: Cultura e Spettacoli

Amat

image_pdfimage_print

GIOVEDÌ 28 APRILE AL TEATRO DELL’AQUILA DI FERMO

CON AMLETO DI COLLETTIVO CINETICO

SI CONCLUDE CLASSICO CONTEMPORANEO

 

 

Fermo – Giovedì 28 aprile con Amleto di CollettivO CineticO si conclude al Teatro dell’Aquila di Fermo Classico contemporaneo, rassegna promossa dal Comune di Fermo e dall’AMAT in collaborazione con la Regione Marche e il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo dedicata alle esperienze più giovani della scena che da anni affianca con successo la stagione di prosa.

Con Classico Contemporaneo volge al termine anche Scuola di platea, seguitissimo progetto di introduzione al teatro per gli studenti degli istituti superiori di Fermo promosso dall’AMAT e dal Comune di Fermo che coinvolge i ragazzi del Liceo Classico “Annibal Caro”, Liceo Scientifico “T. C. Onesti”, Istituto d’Arte “Preziotti”, Istituto Tecnico Industriale “G. M. Montani”, Istituto Tecnico per Geometri “Carducci Galilei”.


Amleto di CollettivO CineticO é un meccanismo letale. La scena é spazio preparato ad ospitare aleatorietà e inevitabilità in un limbo costante tra ironia e tragedia. Attori professionisti, dilettanti, malcapitati, timidi intellettuali, registi, parrucchieri, esibizionisti, danzatori, assicuratori annoiati, sostituti dell’ultimo minuto, critici e virtuosi si contendono il titolo di protagonista dello spettacolo. Reali candidati che non sanno quello che li aspetterà in scena. Il loro unico riferimento è un manuale di istruzioni inviatogli due settimane prima. Ciascuno si prepara da solo e si presenta a teatro direttamente per salire sul palcoscenico. Guidati da una incorporea voce fuori campo e seguiti da secondini muti, i candidati si sfidano in una serie di prove che sintetizzano i principi formali dell’opera shakespeariana. Lasciati in balia di un’istruzione e nell’impossibilità di controllare fenomeni e competenze, precipitano tutti nella condizione amletica per eccellenza. Tra desolazione e intrattenimento sono gli spettatori di ciascuna replica ad eleggere il vincitore del titolo, unico superstite tra i corpi e i resti dei suoi avversari abbandonati al suolo. Un panorama improbabile di Amleti tra gli innumerevoli interpreti che si sono confrontati per secoli con il più emblematico testo teatrale.

 

“Che Francesca Pennini, trentunenne ferrarese, sia una delle più estrose e originali fra le giovani coreografe italiane era assodato da tempo – scrive Renato Palazzi su “Del Teatro” – più che spettacoli compiuti, costruisce dei singolari meccanismi scenici. E in cosa dunque poteva consistere il suo approccio all’Amleto se non in un talent show, una paradossale competizione fra aspiranti protagonisti del dramma shakespeariano, in gara tra loro davanti a spettatori-giurati”.

 

Concept, regia e voce sono di Francesca Pennini, la drammaturgia è curata da Angelo Pedroni e Francesca Pennini, azione e creazione da Carmine Parise, Angelo Pedroni e Stefano Sardi, l’azione e la recitazione è affidata a 4 candidati in competizione per il ruolo di Amleto. La musica è di Dmitri Shostakovich. Lo spettacolo è una co-produzione CollettivO CineticO e Teatro Franco Parenti.

 

Per informazioni e biglietti (da 5 a 10 euro): biglietteria del Teatro dell’Aquila 0734 284295. Inizio ore 21.

© 2016, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




26 Aprile 2016 alle 13:02 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata