Autismo ed acqua: sotto il segno del blu

Autismo ed acqua: sotto il segno del blu

Ascoli Piceno – Si è concluso con successo ed entusiasmo il ciclo di nuoto terapia che ha visto protagonisti i ragazzi affetti da autismo del centro diurno Orto di Paolo presso la piscina Comunale di Ascoli Piceno, ospiti della società Gente di Nuoto; da anni gli operatori della Pagefha (Orto di Paolo), gli istruttori della società, i genitori dei ragazzi con autismo si uniscono in un percorso sinergico simbolo di una rete che funziona e da cui nasce un servizio di eccellenza.

La descrizione dell’attività può essere compresa solo se inserita nella storia esperienziale e professionale, costruita dopo anni di lavoro, di un gruppo di istruttori e tecnici della Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.) che hanno creduto e crede tutt’oggi all’importanza della dimensione educativa del corpo e del movimento nelle strutture destinate alla gestione di attività sportive tra le quali quelle natatorie e acquatico-psicomotorie.

L’impegno fino ad oggi sostenuto si è concretizzato ulteriormente con l’elaborazione di attività specifica mirata alla consapevolezza corporea e motoria educativa dei bambini autistici ; la finalità del progetto  è  quella di utilizzare le attività acquatiche non tanto come fine ma come mezzo per dare ai bambini e ai ragazzi con autismo la possibilità di sperimentare e sperimentarsi in diversi ambiti  ludico-sportivi in rapporto alle diverse tipologie di attività proposte in acqua.

L’acqua si presenta come un mediatore comunicativo, relazionale di esperienze e vissuti corporei e motori: l’acqua offre intense stimolazioni sensoriali, facilita la gestione degli aspetti emotivi, offre contenimento emotivo, facilita la gestione dei disturbi comportamentali (aggressività, stereotipie), aumenta il contatto oculare, favorisce l’integrazione sociale, stimola il desiderio di esplorazione, promuove l’accrescimento dell’autostima, quando viene conquistata l’autonomia di movimento in acqua, stimola le capacità di coordinamento motorio.

Il blu, colore scelto nella sensibilizzazione per l’autismo , simbolo di libertà richiama il cielo, il mare l’infinito; il blu rappresenta un colore che simbolicamente vuole unire tutti nel realizzare eventi di solidarietà di divulgazione e di sostegno alle persone autistiche e alle loro famiglie; in questa occasione è stato il simbolo di una concreta unione di rete che ha visto coinvolti : gli operatori della Cooperativa Pagefha, gli istruttori di nuoto della società Gente di Nuoto, le famiglie dei ragazzi affetti di autismo, e i meravigliosi protagonisti di questa bella avventura colorata di blu : i ragazzi dell’orto di Paolo.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com