Da “Fuoriluogo” una forte riflessione sui corretti stili di vita dei cittadini

Da “Fuoriluogo” una forte riflessione sui corretti stili di vita dei cittadini

ASCOLI – Ha avuto come punto di partenza e di arrivo “Fuoriluogo”, lo spazio all’interno del centro commerciale Città delle stelle, il nuovo appuntamento con l’iniziativa “Donne in movimento”.

Ancora una volta sono stati numerosi i cittadini che hanno aderito all’invito di U.S. Acli Marche e Coop Allenza 3.0 di trascorrere una mattinata dedicata alla promozione della salute e del benessere grazie alla camminata guidata dal professor Francesco Maggiore ed all’incontro con la dottoressa Sonia Bolognesi, nutrizionista, che ha affrontato i temi legati ad una corretta alimentazione.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità circa un terzo delle malattie cardiovascolari e dei tumori possono essere evitati grazie a una equilibrata e sana alimentazione. Lo squilibrio nel tipo di alimenti o nella quantità assunta, può causare varie patologie, la più complessa delle quali è sicuramente l’obesità ossia un eccessivo accumulo di grasso corporeo che è una condizione che determina gravi danni alla salute. E’ causata nella maggior parte dei casi da stili di vita scorretti: da una parte, un’alimentazione scorretta ipercalorica e dall’altra un ridotto dispendio energetico a causa di inattività fisica. L’obesità è quindi una condizione ampiamente prevenibile e rappresenta uno dei principali problemi di salute pubblica a livello mondiale sia perché la sua prevalenza è in costante e preoccupante aumento non solo nei paesi occidentali ma anche in quelli a basso-medio reddito sia perché è un importante fattore di rischio per varie malattie croniche, quali diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari e tumori. Si stima che il 44% dei casi di diabete tipo 2, il 23% dei casi di cardiopatia ischemica e fino al 41% di alcuni tumori sono attribuibili all’obesità/sovrappeso. In totale, sovrappeso e obesità rappresentano il quinto più importante fattore di rischio per mortalità globale e i decessi attribuibili all’obesità sono almeno 2,8 milioni/anno nel mondo.

Per continuare quella che ormai è divenuta una battaglia contro gli stili di vita non corretti il 9 luglio ci sarà un nuovo appuntamento con “Donne in movimento”, sempre alle ore 9,30 con partenza da “Fuoriluogo” all’interno del centro commerciale Città delle stelle.

Donne in movimento
Donne in movimento
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com