dal Piceno

dal Piceno
“Botteghe di Mestiere”, al via le iscrizioni on-line entro il 30 giugno
 

Per presentare la candidatura occorre seguire specifica procedura informatica

C’è tempo fino al 30 giugno per i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni (non compiuti) per partecipare al progetto “Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione” promosso dall’agenzia ministeriale Italia Lavoro. Gli aspiranti tirocinanti possono presentare la propria candidatura – esclusivamente per una sola bottega – seguendo procedura informatica da effettuarsi tramite sito www.botteghemestiereinnovazione.it

Per le Marche, in tutto, sono 170 i tirocini messi a disposizione dalle 95 aziende (dislocate su tutto il territorio regionale) all’interno delle botteghe (elenco aziende consultabile on-line).

Si tratta di una preziosa opportunità di crescita professionale e di approfondimento per molti ragazzi/e del Piceno in alcuni settori nevralgici del tessuto produttivo nazionale come: abbigliamento/moda, meccanica, agroalimentare enogastronomia e ristorazione, legno/arredo. Un’occasione importante per apprendere nuove competenze e conoscenze tecniche sotto la guida di formatori e colleghi più esperti.

Si ricorda che per ciascun tirocinante, le aziende coinvolte nel progetto percepiranno 250 euro al mese per 6 mesi, mentre ai soggetti capofila (promotori dei tirocini) sarà riconosciuto un contributo di 500 euro per ciascun giovane che, alla fine, avrà completato il percorso di tirocinio. I giovani percepiranno 500 euro al mese (durata: 6 mesi).

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio Accoglienza del Centro per l’impiego di Ascoli Piceno (Via Kennedy 32) o chiamare il numero 0736/277459 (CPI).
www.italialavoro.it – www.botteghemestiereinnovazione.it; pagina facebook di Italia Lavoro

Prosegue spedito l’iter per il Piano d’Ambito, pubblicato l’avviso pubblico per l’incarico
Palazzo San Filippo
 

Martedì incontro con gli assessori all’Ambiente per la raccolta differenziata

Prosegue con speditezza e sollecitudine l’iter per la redazione del Piano d’Ambito, strumento fondamentale per la gestione del ciclo dei rifiuti sul nostro territorio all’insegna della sostenibilità, del rispetto dell’ambiente e dell’economicità. Dopo l’impegno straordinario propedeutico dei sindaci in sinergia con l’Ata è stato, infatti, pubblicato oggi l’avviso pubblico per l’affidamento dell’incarico al consulente esterno che, con il supporto del personale tecnico e amministrativo della Provincia e dell’Ata, redigerà nel concreto l’importante documento progettuale.

Questo passaggio fondamentale giunge proprio alla vigilia del convegno “Verso la strategia rifiuti zero”, organizzato dall’Ata Rifiuti, in collaborazione con l’associazione “Zero Waste Italy” e “Marche a Rifiuti Zero”, in programma sabato 11 giugno, alle 9, nella sala consiliare della Provincia con l’intervento di Rossano Ercolini, presidente dell’Associazione Zero Waste Europe, insignito nel 2013 del prestigioso Goldman Environmental Prize, definito il nobel dell’ecologia con l’elogio del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Da evidenziare che martedì 14 giugno il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo incontrerà gli assessori all’Ambiente di tutti i 33 Comuni del Piceno per condividere insieme obiettivi ed azioni da realizzare, anche con il coinvolgimento del mondo della scuola, volte a implementare e sensibilizzare sulla raccolta differenziata, percorso fondamentale per ridurre costi e rifiuti prodotti. L’Amministrazione Provinciale ha infatti stanziato fondi del proprio bilancio per attivare a favore dei Comuni specifiche iniziative sulla raccolta differenziata che si avvarranno dell’assistenza tecnica e dell’esperienza di Legambiente Marche.

Dunque, con una serie serrata di scadenze ed incontri, entra in una fase decisiva la costruzione del Piano d’Ambito per individuare soluzioni condivise e delineare la governance per la gestione dei rifiuti superando l’attuale fase di emergenza. Le domande di manifestazione d’interesse e disponibilità all’incarico professionale per la redazione del Piano d’Ambito dovranno pervenire, entro le ore 14, del 30 giugno. I professionisti interessati dovranno possedere conoscenze specialistiche e una comprovata esperienza pluriennale nei settori specificati dall’avviso pubblico.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com