La Giunta regionale ha approvato il rendiconto 2015

 

 

Ancona, 2016-08-17 – Adottato dalla Giunta regionale il Rendiconto generale per l’anno 2015. “Pareggio di bilancio, diminuzione del debito, risorse per il territorio, diminuzione tendenziale della pressione fiscale, equilibrio nei conti della sanità e riduzione delle spese di funzionamento – dichiara l’assessore al Bilancio, Fabrizio Cesetti – Il Conto Consuntivo mantiene la propria solidità ed il proprio equilibrio nonostante i rilevanti tagli dei trasferimenti statali, in particolare quelli al Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (ex FAS) e al Fondo Sanitario, e l’avvento del pareggio di bilancio che ha limitato fortemente gli spazi delle politiche regionali”. Solidità ed equilibrio, specifica Cesetti “che consentono sempre più, nell’evoluto contesto istituzionale e finanziario, di continuare a sostenere concretamente i fabbisogni della comunità marchigiana”.

Nel corso dell’esercizio 2015, l’esecutivo ha reperito le risorse necessarie a garantire il finanziamento dei servizi sociali, effettuato rilevanti investimenti nel settore sanitario, del trasporto pubblico locale, della cultura, dell’ambiente e del cofinanziamento alle politiche comunitarie. “Le spese del personale, consulenze, studi, missioni e formazione, sono state ulteriormente ridotte – specifica l’assessore – proseguendo la linea di una reale spending review”.

Rispettati anche nel 2015 i vincoli di finanza pubblica posti con il nuovo pareggio di bilancio, attuando nel contempo il Patto di Stabilità Verticale Incentivato che ha permesso di cedere spazi finanziari agli Enti Locali marchigiani per complessivi 30 milioni di euro.

Continua la riduzione del debito regionale: il debito complessivo ha registrato un decremento scendendo da 1.054,5 a 1.046,9 milioni di euro (- 0,73%). Le Agenzie internazionali di rating hanno evidenziato un livello molto contenuto di indebitamento, l’aspettativa è il mantenimento anche nel prossimo futuro dei conti regionali e sanitari in equilibrio e la garanzia di proseguimento nella riduzione strutturale del debito. Nell’esercizio 2015 non sono state contratte anticipazioni di tesoreria.

La situazione finanziaria della sanità regionale continua a dare risultati positivi. Le Marche hanno infatti ottenuto nel 2015 il primo posto tra le regioni benchmark per la determinazione dei fabbisogni sanitari standard, sulla base dell’Indicatore per la qualità e l’efficienza (IQE).

Anche la lotta all’evasione dei tributi regionali ha dato risultati importanti; 70,1 milioni di euro accertati nel 2015 (incassi 54,5 milioni di euro), in aumento rispetto ai 50,9 milioni di euro del 2014.

La manovra fiscale regionale in materia di Irap e Addizionale regionale all’Irpef registra un trend in continua diminuzione. Il gettito accertato delle entrate tributarie libere, al netto delle risorse destinate alla sanità, diminuisce rispetto all’anno 2014 di circa 7 milioni di euro (pari ad una variazione del -1,83%). Il saldo finanziario è pari a 675,13 milioni di euro, mentre il valore del patrimonio netto è di 33,83 milioni di euro. E’ aumentata la quota accantonata per la copertura dei residui perenti che si è attestata al 79,87% del totale dei residui perenti dell’anno 2015. Si sono mantenute elevate la “capacità di realizzo” (83,2% di accertamenti sul totale degli stanziamenti finali di entrata) e la “capacità di impegno” (71,5% di impegni sugli stanziamenti finali di spesa).




Templaria è…

 

Castignano, 2016-08-16 – Templaria è…

clicca il link

 

 

 

 

Templaria è...

Templaria è…

 

Ph © Davida Zdrazilkova Ruggieri
Copyright © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 




Palio del Barone, “Terranova”si aggiudica il drappo 2016

XVI Palio del Barone – Grande Evento Città di Tortoreto 2016

serata conclusiva del 16 agosto 2016

8° titolo per il rione Terranova che si aggiudica il drappo 2016 raggiungendo Terravecchia

Estrazione della lotteria e l’incendio della Torre dell’orologio chiudono la XVI edizione

Unica manifestazione abruzzese in rappresentanza delle 30 più belle d’Italia per Codacons  

Al via il 1° premio fotografico “Palio in un click” entro il 28 agosto 2016.

Per la prima volta in 16 anni di Palio la coppia dei Baroni esce dal Palazzo Liberati, uno dei principali edifici storici dell’antico borgo di Tortoreto Alto

Tortoreto. “Terranova”, con l’emblema del Corvo con i colori bianco-verde, si aggiudica il XVI Palio del Barone custodendo fino al prossimo 16 agosto 2017 il drappo realizzato dall’artista Claudia Cundari di San Benedetto del Tronto (AP). Sconfitta doppiamente pesante per l’altro rione “Terravecchia”, con simbolo la Tortora con i colori bianco-azzurro, oltre a perdere il primato, viene raggiunto dal rione rivale con una classifica che li vede a pari merito con 8 drappi conquistati.

La manifestazione è stata aperta con il maestoso corteo storico di oltre 300 figuranti provenienti da Marche e Abruzzo. Il borgo è stato uno splendido palcoscenico medievale, in una cornice di bracieri, fiaccole e tripudio di bandiere. All’inizio del corteo c’era il gonfalone del Barone con al seguito il gruppo dei tamburi. Poi è stata la volta del Barone di Turturitus e la Baronessa, interpretati per l’ultima volta da Luigi Ripani di Tortoreto e Manuela Romani di Ascoli Piceno (dal prossimo anno verrà indetto il bando per ricoprire i due ruoli nel triennio 2017-2019), accompagnati dagli armigeri, che lungo il corteo hanno incontrato i titolari dei vari esercenti commerciali con cui hanno brindato in segno di buon auspicio per la città. Per la prima volta in 16 anni di attività ininterrotta del Palio del Barone, la coppia dei Baroni sono usciti dallo storico Palazzo Liberati. Seguivano i notabili con le ancelle, giullari di corte, damigelle, dame di corte con i cavalieri. Per la seconda volta consecutiva ha sfilato la nuova figurante del Palio, la tortoretana Benedetta Felci, nelle vesti di Gran Dama e custode delle chiavi della città. A seguire le delegazioni ospiti con la partecipazione di gruppi storici dall’Umbria, Marche e Abruzzo, i più numerosi sono stati: Acquaviva Picena con il Palio del Duca, San Severino Marche con il Palio dei Castelli, Mosciano Sant’Angelo con il Palio delle Torri e Ascoli Piceno con La Quintana. Hanno chiuso il corteo: arcieri, falconieri ed infine i gruppi che si sono esibiti in performance artistiche: Scuola Sbandieratori di Sestiere Porta Solestà, i Belligeranti della Compagnia d’arme Grifoni della Scala di San Severino Marche, il Drago Bianco di Prato e naturalmente i rappresentanti di Tortoreto con il Palio del Barone. Mercanti e mestieranti dell’epoca hanno allietato e animato fin dal pomeriggio il borgo e le vie del centro storico, provenienti da Falconara, Fermo e Ascoli. La serata è stata condotta dal direttore artistico e “dicitore” medievale, Fabio Di Cocco e sotto la supervisione del regista e patron, Ennio Guercioni; Soddisfatta Valentina Iampieri, Presidente dell’ente organizzatore Associazione “Due Torri” di Tortoreto che ha ringraziato tutti in special modo la Regione Abruzzo, rappresentata dall’Assessore regionale all’Agricoltura, Dino Pepe e il –Comune di Tortoreto, rappresentato dal Commissario straordinario prefettizio, Francesco Tarricone. Da quest’anno è stato indetto il primo concorso fotografico “Palio in un clicck” dove tutti possono postare le foto più belle della serata del 16 agosto sulla pagina facebook del Palio fino al 28 agosto; inoltre gli stessi utenti possono votare su italive.it la manifestazione più bella, l’Abruzzo è rappresentato dal Palio del Barone.

Al termine della serata, prima dei fuochi pirotecnici con l’incendio della Torre, sono stati estratti i numeri vincitori della lotteria collegata al Palio del Barone con 14 premi, questi i numeri 2412, 3190, 3001, 3950, 4416, 1916, 3975, 3672, 2245, 1691, 2978, 2565, 3285 e 3897, vincono rispettivamente: viaggio per una settimana al Villaggio Bahia, TV led ’20, week-end per 2 persone, abbonamento palestra medical sport, borsa in pelle Ripani, 1 prosciutto, lettore dvd, buono set camice, book fotografico, 2 borse, 3 confezioni di vino, cena ristorante arlecchino, trapano elettrico e 2 confezioni di vino.

 




A Recanati la sesta tappa del Gran prix regionale di burraco dell’U.S. Acli Marche

RECANATI – Appuntamento col burraco targato U.S. Acli Marche domenica 21 agosto presso l’atrio del palazzo comunale.

Alle ore 21, infatti, prenderà il via la sesta tappa del Gran prix regionale di burraco organizzato dall’U.S. Acli Marche con la collaborazione tecnica dell’Asd Valli Misa e Nevola.

Le precedenti gare si sono svolte a San Benedetto del Tronto, presso il Centro commerciale Porto Grande, a Mondavio, a Falconara e ad Ascoli Piceno in occasione della festa della parrocchia del Cuore Immacolato di Maria ed a Monteprandone e dopo cinque tappe ecco la classifica aggiornata della manifestazione: Cinzia Cirioni e Massimiliano Mosca con 241 punti, Adrio Maraschio 229, Stefania Brunori 227, Franco Verdinelli 212, Wilma Latini 185, Valerio Moscatelli 182, Teresa Corigliano 169, Lido Caporelli 167, Simonetta Ippoliti 160, Assunta Peroni 151, Giorgio Cervasi e Nadia Vallorani 150.

Tornando alla gara di Recanati l’accreditamento delle coppie avverrà a partire dalle ore 20,30 mentre il torneo, che si svolgerà con la formula delle 4 partite (tre mitchell e una danese (4 smazzate), prenderà il via alle ore 21.

Sono più di 170 le persone che stanno partecipando al Gran prix regionale di burraco, persone di ogni età provenienti dall’intero territorio regionale.

Come per le altre tappe alla gara di Recanati potranno partecipare anche appassionati del gioco del burraco che non aderisco al Gran prix regionale e che dunque giocano un torneo solo per quella serata.

Per informazioni sulla manifestazione si può visitare la pagina facebook del Secondo gran prix regionale di burraco dell’U.S. Acli Marche oppure il sito www.usaclimarche.com oppure telefonare a Massimiliano (3667347500) oppure ad Arnaldo (3289644708).