Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 01:22 di Lun 19 Ago 2019

Castelvecchio vince la 28esima edizione del Palio del Serafino

di | in: Cultura e Spettacoli

Castrum Sarnani

image_pdfimage_print

Corteo, giochi, impegno e tante emozioni: il mix del Palio del Serafino

Sarnano, 2016-08-14 – È la contrada di Castelvecchio la vincitrice dell’edizione 2016 del Palio del Serafino, competizione tra le quattro contrade sarnanesi nei tradizionali giochi. Questa 28esima edizione si tinge quindi di giallo e verde, storici colori di una contrada che raggiunge così la sua 14esima vittoria.

I giochi sono quattro: Tiro alla Fune, Salita al Palo, Taglio del Tronco e Corsa con l’Orcio. I primi due contrappongono di volta in volta due contrade, mentre gli ultimi due ( che prevedono in un caso l’esclusiva presenza maschile e nell’altro quella femminile) prevedono che a gareggiare siano tutte le contrade contemporaneamente. Il regolamento disciplina la competizione in ogni minimo aspetto e, a garantire che sia rispettato, provvede un giudice che decide in modo insindacabile.


La gara è rimasta aperta fino all’ultimo gioco, con un testa a testa delle contrade e punteggi vicinissimi. Tutto poteva ancora accadere e, infatti, il colpo di scena c’è stato: Brunforte e Castelvecchio hanno chiuso con lo stesso punteggio, rimandando la proclamazione del vincitore all’esito dello spareggio. La sfida sorteggiata è stata quella della Salita al Palo, in cui due atleti per ogni squadra si alternano salendo a mani nude un palo di legno alla cui estremità sono poste diverse bandierine: per vincere è necessario staccarne tre, da riporre adeguatamente nell’apposito orcio posto a terra. È stata questa la sfida che ha decretato vincitrice la contrada di Castelvecchio. Una vittoria, questa, dedicata all’impegno di molti e in particolare ad un contradaiolo che, negli anni, si è sempre impegnato in prima persona per riportare in vita in Palio e sostenerlo, ma che quest’anno è venuto a mancare all’affetto del suo paese. Proprio lui, infatti, è stato ricordato all’inizio della manifestazione con un commovente omaggio. Tanti i tifosi accorsi al campo per sostenere la propria contrada e per assistere ad uno spettacolo emozionante, dove tutto è curato nei minimi dettagli e la competizione assume più i connotati di una festa che quelli di una sfida. Una festa fortemente sentita da tutta la comunità, che non manca mai di offrire sostegno ed incoraggiamento. Il Palio è stato incorniciato dal Corteo Storico, rievocazione delle istituzioni e dei costumi dell’antico comune di Sarnano. Una sfilata di dame e cavalieri, madame e messeri, damigelle, priori, popolani, alfieri … Tutti preceduti dal Podestà con la sua Signora e suddivisi a seconda della contrada di appartenenza, in ordine di classifica ai giochi, per accompagnare atleti e capitani. Il corteo, partito alle 16 da Piazza Alta e arrivato al Campo de li Giochi, dopo la manifestazione è tornato al punto di partenza per celebrare la vittoria davanti alla bellissima Chiesa di Santa Maria di Piazza Alta. A Castelvecchio spetta il drappo del Serafino, che sarà gelosamente custodito fino al prossimo anno, quando gli atleti torneranno a sfidarsi.

© 2016, Redazione. All rights reserved.




15 Agosto 2016 alle 19:11 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata