Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 11:17 di Sab 19 Ott 2019

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche

Luca Ceriscioli

image_pdfimage_print

2016-08-11

CERISCIOLI: “DI FRANCISCA, UN RISULTATO CHE CI RIEMPIE D’ORGOGLIO”

 

‘Grandiosa Elisa Di Francisca. La medaglia d’argento alle olimpiadi di Rio è un sigillo per la scherma marchigiana. Una tradizione che continua a regalarci grandi soddisfazioni. Un risultato che ci riempie di orgoglio. Una medaglia che per noi vale oro con questa foto che ha fatto il giro del mondo. Grazie Elisa #europaunita #noterrorismo #orgogliomarche’. Lo scrive su Fb il presidente della regione Marche Luca Ceriscioli.


SIGLATO UNO SCHEMA D’INTESA TRA REGIONE E PROVINCE  PER LA DISCIPLINA DELLE FUNZIONI DI VIGILANZA RELATIVE ALLA CACCIA E ALLA PESCA NELLE ACQUE INTERNE RIALLOCATE PRESSO LE PROVINCE

 

E’stata raggiunta questa mattina , alla presenza degli assessori regionali alla Caccia, Moreno Pieroni,  al  Bilancio ed Enti locali , Fabrizio Cesetti e dei presidenti delle cinque Province marchigiane, l’intesa per la disciplina delle funzioni di vigilanza relative alla caccia e alla pesca nelle acque interne.

“ Un accordo molto atteso dal mondo venatorio e del settore ittico delle acque interne   – commentano gli assessori Pieroni e Cesetti – dopo la  riallocazione di tali funzioni e del relativo personale presso le Province disposta con la legge regionale n. 6 del marzo scorso. E’ un segno importante di concertazione con i territori provinciali sia per quanto riguarda l’attività di Polizia provinciale che svolgerà tali funzioni,  sia per garantire efficacemente  la salvaguardia ambientale. Siamo soddisfatti che ci sia stata condivisione di intenti per il raggiungimento di obiettivi comuni.”

In particolare le funzioni che svolgerà la Polizia provinciale riguardano la tutela e recupero della fauna, vigilanza, prevenzione, accertamento, controllo, repressione degli illeciti amministrativi in materia di caccia e pesca, compresa la conservazione, riconsegna o distruzione dei beni sequestrati o confiscati. Le Province potranno assicurare inoltre, tramite il personale adibito, ulteriori funzioni, tra le quali, espletamento dei servizi di polizia stradale per la viabilità: funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza; funzioni di polizia giudiziaria; attività di polizia per la protezione dell’ambiente in genere.

Nel periodo di validità dell’intesa – tre anni – la Regione corrisponderà alle Province  l’intero costo del personale delle unità di Polizia provinciale in base al rendiconto del 2015, mentre  il costo per la gestione del servizio sarà compensato dagli introiti diretti , così come stabilito con legge regionale n.18/2016,  a titolo di sanzioni amministrative in materia di caccia e pesca. Accordo anche sul rimborso delle spese sostenute per far fronte alle attività di recupero, cura e riabilitazione di animali feriti  e della rimozione  e smaltimento delle  carcasse di animali selvatici deceduti

Nello schema di accordo – che sarà formalizzato nella prossima seduta della giunta regionale a fine mese –  è previsto inoltre che tali attività  saranno svolte in base a un programma operativo annuale stabilito d’intesa tra la Regione ed ogni  Provincia che avrà il compito di provvedere, tramite il personale al rinvenimento di animali feriti, ai fini del loro recupero, cura e riabilitazione, e della rimozione e  smaltimento  delle carcasse di animali deceduti, con oneri a carico del bilancio regionale. Il programma operativo conterrà inoltre il dettaglio delle attività di vigilanza relative alla caccia e alla pesca nelle acque interne riallocate presso le Province.

un momento dell'incontro

un momento dell’incontro

 

 

Cooperazione allo sviluppo, deciso un piano triennale per gli interventi di solidarietà

 

 

Manuela BoraManuela Bora

 

Manuela Bora: “Tra gli obiettivi principali integrare le azioni di cooperazione e di internazionalizzazione”

 

Ancona, 2016-08-11 – Integrare le politiche della cooperazione allo sviluppo e quelle di internazionalizzazione. A questo punterà fondamentalmente, oltre ad altri obiettivi specifici, il “Piano  triennale regionale per un sistema di interventi di cooperazione e di solidarietà internazionale 2016/2018”, il cui schema è stato approvato dalla giunta regionale nell’ultima seduta e inviato all’Assemblea legislativa regionale per l’esame in aula. Il programma,  che ha una dotazione finanziaria di 126 mila euro di cui 100 mila disponibili per l’annualità 2016-2017 e al quale potranno essere aggiunte ulteriori risorse regionali ed europee, ha già ricevuto il parere favorevole del Comitato per la cooperazione e la solidarietà internazionale.

“Abbiamo deciso di istituire un tavolo di coordinamento tra il settore “Internazionalizzazione” e il settore “Cooperazione allo Sviluppo”  – ha poi evidenziato Manuela Bora – al fine di individuare gli spazi di lavoro comuni e le aree di interesse su cui investire risorse nell’ottica dell’ ottimizzazione delle risorse e della non duplicazione degli sforzi.  Il tavolo dovrà predisporre un Piano di Azione che terrà conto sia di Paesi prioritari a reddito medio-basso  e quindi beneficiari di finanziamenti a dono, sia di Paesi a medio reddito i cui governi nazionali hanno programmi di investimento nel miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini (salute, educazione-formazione, ambiente etc) e che potrebbero essere attrattivi per le PMI del tessuto regionale.”  Verrà attivata inoltre una co-progettazione  tra la Regione Marche e i soggetti della Cooperazione allo Sviluppo. Le modalità per la presentazione delle proposte progettuali saranno diffuse attraverso un avviso pubblico e la Regione Marche parteciperà finanziariamente alla realizzazione di progetti territoriali.

“ Le Marche godono di una forte credibilità e affidabilità in questo settore avendo creato importanti rapporti di partenariato – ha concluso Manuela Bora – e contiamo ancor più con questo documento di favorire il radicamento nella comunità marchigiana della cultura della pace e dei diritti umani. Nonostante molti progressi siano stati fatti in materia di lotta alla povertà e alla fame, educazione di base, eliminazione delle disparità tra i sessi, riduzione della mortalità infantile e di malattie infettive, educazione allo sviluppo sostenibile, siamo perfettamente consapevoli che molta strada resta ancora da fare. “

 

La “Notte dei Desideri”, conto alla rovescia

di  | in: Cultura e Spettacoli

Notte dei Desideri,Notte dei Desideri

 

Domani dalle 21 tre ore di spettacolo lungo la costa con le lanterne accese sulle spiagge, le dirette radiofoniche,  l’animazione e le iniziative promosse dai Comuni.  Il tutto arricchito da un challenge fotografico sui social network #marchedeidesideri che mette in palio cinque week end

   

Ancona, 2016-08-11 – Tutti pronti a liberare in cielo i desideri all’appuntamento con lo sciame delle Perseidi. Turisti e marchigiani insieme in un evento che si annuncia magico e romantico: la Notte dei Desideri, domani 12 agosto lungo tutta la costa marchigiana. I 180 chilometri di litorale – da Gabicce Mare a San Benedetto del Tronto – saranno illuminati simultaneamente dalle lanterne d’aria, d’acqua e di terra a simbolizzare i desideri e i sogni di ciascuno.  Promossa e organizzata dalla Regione Marche – Assessorato al Turismo-Cultura e AMAT, in collaborazione con i comuni costieri, l’ANCI Marche, le associazioni di categoria, la manifestazione segnerà il clou dalle 23.30 quando sulle spiagge, dopo un conto alla rovescia sincronizzato e scandito dalle dirette radiofoniche di ben cinque radio locali in diverse postazioni, si accenderanno le lanterne.

A Gabicce Mare ci sarà la postazione di Radio Veronica in piazza Matteotti, a Fano quella di Radio Fano presso i Bagni Torrette in via Stelle del mare (Torrette di Fano) e da Senigallia trasmetterà Radio Arancia in Piazzale della Libertà, di fronte alla suggestiva Rotonda a Mare, presso i bagni 52/53.  A Porto D’Ascoli presso la Rotonda ci sarà la diretta di Radio Azzurra, mentre da Porto S.Elpidio presso la Rotonda Lungomare Centro la diretta di Radio Linea Numero Uno che sarà visibile anche in TV sintonizzandosi sul canale 114 del digitale terrestre. Per la prima volta in Italia 5 emittenti radiofoniche si uniscono per promuovere ed animare un evento di così grande portata, forse il primo a livello regionale che unisce in un’ideale rete luminosa  e in sincronia tante località balneari. Ogni radio sarà in diretta dalle ore 21 alle 24  con interviste agli ospiti, i veri protagonisti, per scoprire desideri ed emozioni legati all’evento. Saranno tre ore di spettacolo da vivere in prima persona con animazione, musica e nelle tante iniziative che ogni Comune ha organizzato. I desideri dei turisti e dei marchigiani potranno essere espressi anche attraverso i social network grazie al challenge fotografico #marchedeidesideri.  Tutti possono partecipare, scattando una fotografia della costa marchigiana, un momento di festa sulla spiaggia o un particolare simpatico che rappresenti lo spirito dell’evento. I “fotodesideri”, condivisi su Facebook – Marche Tourism, Instagram, Twitter e Flickr con l’hashtag #marchedeidesiderientro  il 16 agosto, saranno selezionati e potranno ricevere in omaggio: un weekend a Mondavio presso l’albergo “La Palomba“, un weekend a Sarnano presso l’albergo “Le Terme“, tre weekend a San Ginesio presso l’Albergo Centrale , tutti messi in palio dall’associazione Gusta l’Arancione e Gusta il Blu.  Ecco i comuni coinvolti: Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Mondolfo – MarottaSenigallia,MontemarcianoAncona Sirolo, NumanaPorto Recanati,Potenza PicenaCivitanova Marche Porto Sant’Elpidio, Fermo Porto San GiorgioAltidona Pedaso, Campofilone Cupra Marittima Grottammare  San Benedetto del Tronto  . Maggiori informazioni sugli eventi dei Comuni sui siti www.destinazionemarche.it ewww.eventi.turismo.marche.it.

© 2016, Redazione. All rights reserved.




11 Agosto 2016 alle 12:04 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata