Da domani il convegno sul programma della Getty Foundation per i Collegi di De Carlo

Da domani il convegno sul programma della Getty Foundation per i Collegi di De Carlo

 
IL PIANO DI CONSERVAZIONE DEI COLLEGI UNIVERSITARI NELLAMBITO DEL PROGRAMMA KEEP IT MODERN PROMOSSO DALLA GETTY FOUNDATION.
Presentazione dello stato di avanzamento dei lavori.

Urbino, 6 e 7 settembre 2016

La Getty Foundation finanzia la conservazione dei Collegi Universitari di Urbino.
I collegi universitari di Urbino, realizzati fra il 1962 ed il 1983 da Giancarlo De Carlo e considerati dagli studiosi di tutto il mondo una delle architetture più significative del secondo dopoguerra, sono uno dei 14 casi ammessi a finanziamento dalla Getty Foundation nell’ambito del bando Keeping It Modern 2015, che sostiene lo sviluppo di metodologie esemplari per la conservazione degli edifici del XX secolo.
Obiettivo del progetto è mettere a punto un “Conservation Menagement Plan” attraverso cui costruire una
strategia di lungo termine, basata su interventi mirati e monitoraggi costanti, che permetteranno di
programmare gli interventi necessari alla conservazione di questa architettura unica, E’ un processo che terrà
conto dei diversi livelli di sensibilità e di urgenza ma anche delle trasformazioni necessarie per garantire
adeguate condizioni di sicurezza a comfort agli oltre 1000 studenti che oggi alloggiano nel complesso.
La sfida è dunque quella di integrare in un unico strumento di gestione letture, scale e azioni di segno diverso,
che vanno dalla messa a punto di protocolli diagnostici e di intervento, finalizzati alla conservazione dei
materiali e degli elementi che maggiormente caratterizzano l’edificio – le superfici a vista in laterizio e
cemento, i serramenti, gli arredi ? al miglioramento del comportamento termico e al ripensamento degli usi
degli spazi pubblici e privati.
Gli strumenti prodotti nel corso del progetto potranno dunque costituire un utile riferimento per intervenire
su casi analoghi ma soprattutto sono il presupposto per la programmazione di azioni coerenti e compatibili
con le qualità del bene e quindi per la sua tutela.
Dopo circa un anno di lavoro il Convegno è l’occasione per presentare lo stato di avanzamento dei lavori alla
cittadinanza, di confrontare il processo di analisi con i membri del Comitato Scientifico per verificare e per
fissare i criteri di mantenimento e trasformazione del Complesso.
L’incontro si svolgerà alla Data, nei giorni del 6 e del 7 settembre.
Fanno parte del team di progetto:
MTA Associati (arch. Monica Mazzolani, arch. Antonio Troisi, Arch. Andrea Chiarolini, Angela Mioni), il
Dipartimento ABC del Politecnico di Milano (prof. Stefano Della Torre, arch. Ph.D M.Paola Borgarino, Arch.
DS. Margherita Pedroni, Arch. DS. Cristina Ciovati) il laboratorio CECH del Politecnico di Milano (prof. Cesare
Maria Joppolo Arch. Davide Del Curto, Arch. Andrea Luciani), in CNR – Istituto per la Conservazione e
valorizzaizone dei bbcc (dott. Antonio Sansonetti, Marco Realini), l’Università di Urbino “Carlo Bo”
dipartimento DESP (prof. Guido Maggioni, prof. Luigi Ceccarini, prof. Sabrina Moretti, dott. Eduardo Barberis,
dott. Fatima Farina, dott. Elisa Lello, dott. Leonardo Catena, dott. Giovanni Torrisi) e dipartimento di
conservazione e restauro (prof. Laura Baratin), oltre agli uffici tecnici dell’Università di Urbino e dell’ERSU ?
Ente regionale per il diritto allo studio.
Tra i membri del Comitato scientifico interverranno tra gli altri:
arch. Biagio De Martini, prof. Ruggero Tropeano, prof. Matteo Robiglio, Dott. ssa Giovanna Scicolone, prof.
Guido Maggioni, Prof.ssa Laura Baratin, arch. Monica Mazzolani, arch. Antonio Troisi, arch. Maria Paola
Borgarino.

clicca il Programma

Programma Convegno 6-7 Settembre
Per informazioni: a.troisi@mtaa.it m.mazzolani@mtaa.it

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com