Convegno Internazionale su Francesco d’Appignano

Convegno Internazionale su Francesco d’Appignano

 

Appignano del Tronto – Nella giornata di sabato 15 ottobre, presso il Palazzo Comunale di Appignano del Tronto, si svolgerà, dalle ore 9, il VII Convegno Internazionale su Francesco d’Appignano.

Il Centro Studi Francesco d’Appignano ospita, come avviene ormai da 15 anni, gli studiosi che lavorano, sulla vita e sul pensiero dell’Appignanese.

Studiosi che provengono dall’Italia e dall’estero.

Il Convegno prevede gli interventi degli “Appignanesi” i professori, cittadini onorari di Appignano, Lambertini dell’Università di Macerata e Schabel dell’Università di Cipro. Poi il professor Fiorentino dell’Università di Bari, il professor Nannini dell’Università di Salerno, il professor Zanin e dall’Università di Friburgo la professoressa Tiziana Suarez Nani e il professor Petagine, dalla Sorbona di Parigi la professoressa Alice Lamy e dall’università olandese di Radboud il professor Duba.

Francesco d’Appignano non è il solito personaggio che gli abitanti di un piccolo paese vedono grande perché loro concittadino: Francesco è stato un personaggio importante nella sua epoca e il suo pensiero è ancora oggi oggetto di studio.

Nacque alla fine del XIII, in Appignano, secolo seguace di San Francesco e professore alla Sorbona e da dove ebbe modo di entrare in conflitto con papa Giovanni XXII. Gli attacchi del frate Appignanese furono durissimi e senza giri di parole. La risposta del Papa fu: scomunica e condanna a morte.

Arrestato, processato e assolto grazie all’intelligenza delle argomentazioni addotte in sua difesa. Ma quale erano i motivi dello scontro? Semplicemente la povertà, vivere in povertà, ribadendo che questa era la volontà di San Francesco e questa era la parola di Cristo scritta nel Vangelo.

Il pensiero di Francesco non si ferma alla teologia è più articolato e tocca altri aspetti della filosofia.

Il Convegno ospiterà anche una sezione dedicata alla Cosmologia Medievale con interventi del prof Giostra, docente del liceo scientifico di Ascoli, e di due giovani studenti ascolani: Martina Piccinini e Riccardo Schiavi.

In coda al Convegno uno spazio, dedicato al ferro battuto, presieduto dal professor Santoni che introdurrà la giovane dottoressa Angelica Rizzoli che parlerà dei fratelli Rizzoli e a seguire Stefano Pontani che illustrerà l’arte di Giovanni Rizzoli.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com