Vito Sforza, “Teorema”

 

San Benedetto del Tronto, 2016-11-01 – Vito Sforza, “Teorema. Pensieri fotografici sulla postmodernità”

 

 

 

 

 

Ph © Alessandro Barbizzi
Copyright © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 




Boom di presenze alla 51ma Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Acqualagna

51^ FIERA NAZIONALE 

DEL TARTUFO BIANCO 

ACQUALAGNA

E’ BOOM DI PRESENZE

IN SOLI 3 GIORNI 30MILA VISITE

 

Acqualagna – Pesaro

insieme per rilanciare

 il Brand Marche

(Cultura, Ambiente,Turismo)

 

sulle note di Rossini e del suo piatto memorabile

I Maccheroni al Tartufo

 

ACQUALAGNA, 2016-11-01 – Acqualagna, la Capitale del Tartufo che attrae i gourmand da tutto il mondo sulle note del genio Rossini. Boom di presenze per la giornata di Ognissanti e record di visite complessive per le prime tre giornate di Fiera (si contano circa 30mila visitatori) complice soprattutto il grande compositore pesarese Gioacchino Rossini e la sua ricetta de I Maccheroni al Tartufo riproposta fedelmente al Salotto da gustare nel Cooking Show aristocratico dagli Chef Ferdinando Beneduce  e Rosaria Morganti che hanno avuto l’onore di portare il grande compositore e il suo amore per il tartufo in un piatto memorabile. A suggellare questo evento storico il sindaco di Acqualagna Andrea Pierotti e il sindaco di Pesaro Matteo Ricci con la firma un protocollo d’intesa fra i due comuni in corrispondenza delle celebrazioni del 150esimo anniversario nazionale del genio Rossini che avverranno nel 2018. Si tratta di una collaborazione importante su cultura, turismo, ambiente e sport. Pesaro e Acqualagna lavoreranno su un calendario coordinato di eventi nel triennio 2017-2019.

Se Acqualagna mira sempre più rafforzare la sua vocazione di Capitale del tartufo, Pesaro vuole consolidare il brand di città della musica anche in ottica candidatura Unesco. Nel 2018 Rossini sarà l’ambasciatore della bellezza italiana nel mondo, grazie all’intesa con il governo.

“Lo racconteremo – ha dichiarato Ricci – con la grande qualità della musica, a partire dall’eccellenza del Rof. Ma anche con altre forme, dal cibo al cinema. E può essere un veicolo straordinario per la città e per le Marche. Per questo – ha continuato Ricci – selezioneremo alcuni piatti per inserirli nella strategia complessiva.  Possono diventare elemento simbolo di Rossini, non solo nel 2018 ma anche per il futuro”. L’accordo è il primo di natura enogastronomica sul 150esimo. “Con Rossini Gourmet sarà un biglietto da visita per varcare i confini nazionali” ha dichiarato il sindaco Pierotti. “Non potevamo che farlo qui, dove il brand del tartufo è mondiale” ha detto il sindaco di Pesaro.

 

Dopo il successo di queste prime giornate di Fiera, Acqualagna si prepara con grande slancio per un altro weekend importantissimo:

Sabato 5 e domenica 6 novembre con molti super ospiti: Giancarlo Magalli affezionato di Acqualagna torna e ospite speciale dei principali cooking show. Attesissimo quello di Giorgio Barchiesi in arte Giorgione (Orti d’Italia) di Gambero Rosso in coppia con Vito in uno stravagante cooking show. Dalle Marche Nikita Sergeev (moscovita d’origine, marchigiano d’adozione) e poi ancora spettacolo in cucina con lo Chef Gianfranco Pulina che rappresenta degnamente la cucina della Sardegna, anzi per la precisione della Gallura nel territorio di Logudoro. E poi la grande sfida in cucina con il top del made in Italy: Luca Paolorossi e Paolo Togni ai fornelli del Salotto da gustare. I due imprenditori si incontrano in cucina per una sfida deliziosa con un altro ambasciatore del made in Italy: Sua Maestà il Tartufo. Presenta Fede (Federico Quaranta) giudice fisso de La Prova del Cuoco, popolare trasmissione condotta da Antonella Clerici. Fede è un altro vip affezionato della Capitale del Tartufo dove da anni conduce gli eventi più importanti e i cooking show più esclusivi con i grandi Maestri della Cucina Italiana. Poi ancora spettacoli e concerti, convegni e momenti di cultura legati al tartufo: dalla gara di ricerca all’assaggio e abbinamento con i migliori vini delle Marche all’Enoteca dell’Ais a Palazzo del Gusto.

Ecco il programma nel dettaglio:

SABATO 05 NOVEMBRE

  1. 10.30 / SALOTTO DA GUSTARE
    SEMINARIO
    Bottega di Mestiere, “Tartufando. Cibo e Territorio in Tavola”.Lavorare nel settore enogastronomico: competenze e professionalità da formare, con la testimonianza dei protagonisti della Bottega di Mestiere accompagnata dalla degustazione dei prodotti delle imprese partecipanti.
  2. 15.30 / SALOTTO DA GUSTARE
    WELL FOOD “LE MANI IN PASTA” SCUOLA DI CUCINA PER BAMBINI.
    A cura dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani.Ingresso gratuito, solo su prenotazione T. 333 1116908
  3. 17.00 / TEATRO A. CONTI
    Incontro con il Prof. Giorgio Vittadini “Sussidarietà e…politiche industriali”.Rapporto sulla sussidarietà 2015/2016. Interviene Peter Aufreiter, direttore Galleria Nazionale delle Marche di Urbino
  4. 17.30 / PIAZZA MATTEI
    Concerto duo musicale “Davide Grilli e Daniele Ferri”.
  5. 18.00 / SALOTTO DA GUSTARE
    COOKING SHOW
    Chef Gianfranco Pulinaristorante Golden Gate, Bortigiadas OT Ricetta: Pane lentu, pecorino in varie consistenze, tartufo pregiato di Acqualagna. Abbinamento piatto-vino a cura di Consorzio Vini Piceni. Tartufo offerto da Urbani Tartufi. Costo 10 euro. 
    Info e prenotazioni T. 333 1116908


DOMENICA 06 NOVEMBRE

  1. 11.00 / PIAZZA MATTEI
    Raduno “Ferrari Club Pesaro”
  2. 12.30 / SALOTTO DA GUSTARE
    COOKING SHOW
    Chef Nikita Sergeevristorante L’Arcade, Porto San Giorgio FM Ricetta: Minestra d’autunno Abbinamento piatto-vino a cura di Consorzio Vini Piceni. Tartufo offerto da T&C. Costo 10 euro. Info e prenotazioni 333 1116908
  3. 15.30 / SALOTTO DA GUSTARE
    SFIDA IN CUCINA
    Ai fornelli due Grandi imprenditori del Territorio, accompagnati dai migliori chef Acqualagnesi. Luca Paolorossi, Sartoria Luca Paolorossi e Paolo Togni, AD Togni Spa. Presenta Federico QuarantaAbbinamento piatto-vino a cura di Cantina CasalFarneto. Tartufo offerto da Acqualagna Tartufi. Ingresso gratuito, solo su prenotazione T. 333 1116908
  4. 18.30 / SALOTTO DA GUSTARE
    COOKING SHOW
    “IL TARTUFO SECONDO GIORGIONE E VITO”Con Giorgio Barchiesi “Giorgione”e Stefano Bicocchi “Vito” di Gambero Rosso Channel. Ricette: Scaloppina bianca al tartufo bianco. Pere allo zabaione, tartufo bianco e crema di gorgonzola dolce. Abbinamento piatto-vino a cura di Consorzio Vini Piceni. Tartufo offerto da I Nobili di Acqualagna.
    Costo 15 euro. Info e prenotazioni T. 333 1116908


SABATO 12 NOVEMBRE

  1. 10.00 / TEATRO A. CONTI
    CONVEGNO DELL’ORDINE AGRONOMI E FORESTALI
    Strategie di sviluppo locale nell’entroterra appenninico. Agricoltura, territorio, ambiente, paesaggio. Il clima è cambiato.
  2. 15.30 / PISCINA COMUNALE ACQUALAGNA
    15° Meeting Provinciale di nuoto“Acqualagna Capitale del Tartufo“.
  3. 15.30 / SALOTTO DA GUSTARE
    WELL FOOD “LE MANI IN PASTA” SCUOLA DI CUCINA PER BAMBINI.
    A cura dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani.Ingresso gratuito, solo su prenotazione T. 333 1116908
  4. 18.00 / SALOTTO DA GUSTARE
    COOKING SHOW
    Chef Michele Biagiolaristorante Signore te ne ringrazi, Montecorsaro, MC Ricetta: riso cotto nel brodo di castagne, tartufo, “lauro” e funghi. Abbinamento piatto-vino a cura di Consorzio Vini Piceni. Tartufo offerto da Marini & Azzolini. Costo 10 euro.
    Info e prenotazioni T. 333 1116908


DOMENICA 13 NOVEMBRE

  1. 8.00 / VIA FLAMINIA
    GARA DI RICERCA AL TARTUFO ATAM – Associazione Tartufai Appennino Marchigiano. Premiazioni in P. Mattei (h. 12.30). Info e prenotazioni T. 340 1481290
  2. 11.00 / PIAZZA MATTEI
    Autoraduno Alfa Romeo Duetto Club
  3. 11.30 / SALOTTO DA GUSTARE
    PRESENTAZIONE Il Profumo di Acqualagna, il logo olfattivo.La nuova fragranza con note di tartufo bianco di Acqualagna.
  4. 12.30 / SALOTTO DA GUSTARE
    FICO EATALY WORLD
    L’eccellenza italiana dal campo alla forchetta.Presentazione del primo parco agroalimentare italiano con Tiziana Primori (AD Eatalyworld) e cooking showa cura di alcuni operatori di FICO.
  5. 15.30 / PIAZZA MATTEI
    Esibizione della Fanfara “Tenente Sesto Mochi” di Acqualagna
  6. 16.00 / SALOTTO DA GUSTARE
    PRESENTAZIONE LIBRO
    “Storia di Acqualagna: dall’età del bronzo a oggi”con l’autore Andrea Mascellini(2016, Aras Edizioni)
  7. 18.00 / SALOTTO DA GUSTARE
    COOKING SHOW
    Chef Carlo Molonristorante Sheraton Lake, Como CO in collaborazione con “Compagnia degli Chef”. Ricetta: Zuppa di scigulin, con plin al foie gras e tartufo di Acqualagna. Abbinamento piatto-vino a cura di Consorzio Vini Piceni. Tartufo offerto da Le Trifole. Costo 10 euro.
    Info e prenotazioni T. 333 1116908



Vito Sforza, “Teorema. Pensieri fotografici sulla postmodernità”

In una serie di scatti le riflessioni sulle incertezze dell’epoca contemporanea

 

San Benedetto del Tronto, 2016-11-01 – Inaugurata oggi pomeriggio alla Palazzina Azzurra la mostra di fotografia artistica di Vito Sforza intitolata “TEOREMA. Pensieri fotografici sulla postmodernità”.Le opere proposte affrontano tematiche attualissime e approfondiscono in particolare i temi relativi a: Persone & Persone; Femminicidio; Suggestioni emotive.
In una “società dell’immagine” come la nostra, l’autore utilizza proprio una serie di immagini eterogenee, frutto di scatti istantanei e catturate in contesti diversi spesso improbabili, per invitare il fruitore alla riflessione sui sentimenti di incertezza, d’impotenza e di solitudine che sono alla base dei contrasti, delle violenze e dei soprusi della nostra epoca. Le immagini di Vito Sforza sono cariche di messaggi etici e invitano al recupero e alla riproposizione creativa di valori fondamentali.Vito Sforza è un architetto che si interessa di sviluppo urbanistico ecocompatibile. Collezionista d’arte contemporanea e appassionato amante della fotografia, i suoi scatti ripercorrono l’intensità degli eventi dagli anni Settanta fino ai giorni nostri. Un cammino, quello di Vito Sforza, caratterizzato sia da una attenta esplorazione dei mezzi espressivi legati alla professione, sia da una profonda analisi della propria linea interpretativa del mondo. Attraverso un vero e proprio “pensare per immagini”, l’autore ha realizzato un viaggio esistenziale che coniuga i tratti formali e compositivi delle immagini con le rivendicazioni scaturite dal poliedrico bagaglio simbolico dell’immaginario collettivo.

Vito Sforza, "Teorema"

Vito Sforza, “Teorema”

 

Vito Sforza, "Teorema"

Vito Sforza, “Teorema”

 

Ph © Alessandro Barbizzi
Copyright © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

Vito Sforza

Vito Sforza




Terremoto: chiuse a scopo precauzionale la Cattedrale e la Chiesa della SS. Annunziata

L’ordinanza del Sindaco emessa dopo i sopalluoghi nei due edifici di culto

 

San Benedetto del Tronto, 01-11-2016 – A seguito dei sopralluoghi effettuati dai tecnici comunali, che hanno rilevato la presenza sui pavimenti di materiale presumibilmente derivante dagli intonaci, in attesa di verifiche più approfondite e a puro scopo precauzionale per salvaguardare la pubblica incolumità, il Sindaco ha disposto con ordinanza la chiusura della Chiesa di S. Maria della Marina (Cattedrale) e della Chiesa della SS. Annunziata.

 




Sisma: alberghi della costa operativi per l’accoglienza

Ancona, 2016-11-01 – Circa 100 strutture alberghiere coinvolte e circa 5500 persone ospitate e gestite. Questo il bilancio del pomeriggio di oggi, dopo la scossa della mattina, di grado 4.7.
Dopo Visso, Ussita, Pievetorina, Pievebovigliana e Castelsant’Angelo sul Nera, questa mattina hanno cominciato a spostarsi in  pullman verso la costa da Tolentino e da Sarnano. Continuano gli spostamenti anche da Caldarola, Camerino, Gagliole, Montecavallo, Fiastra e Muccia.
Porto Sant’Elpidio è a oggi la principale meta dei marchigiani rimasti fuori dalle proprie abitazioni, ma la lista delle città costiere che mettono a disposizione i propri alberghi, campeggi, bed and breakfast e residence è destinata ad allungarsi viste le disponibilità manifestate dagli albergatori.




Sisma, report Sanità

SANITA’ – REPORT SISMA 30/10

OSPEDALI
FERMO ASUR AV 4: segnalati danni di lieve entità
AMANDOLA: trasferito il Punto di primo intervento in altra ala
INRCA ANCONA: ricollocati i pazienti dell’Osservazione breve intensiva (OBI) presso altri reparti, non segnalati altri danni
FABRIANO: in fase verifica parte dello stabile

OSPEDALI DI COMUNITA’
TOLENTINO – ripristinata sede continuita’ assistenziale e punto primo intervento con posizinamento modulo sanitario ricevuto dalla Valle d’Aosta. Nessun danno ulteriore da segnalare. ‘
MATELICA: nessun danno segnalato

STRUTTURE TERRITORIALI E RESIDENZIALI SANITARIE/ SOCIO SANITARIE/SOCIALI

MACERATA – AV 3: Inagibilita’ della sede direzione AV3 con uffici amministrativi  e del dipartimento di prevenzione.
RSA MONTEGRANARO: anticipo apertura della struttura con 20 posti con ricollocamento dei pazienti trasferiti in urgenza presso INRCA FERMO dal territorio a seguito del sisma 24.8.16. in questo modo si liberano 20 posti di cure intermedie a Fermo.
RSA S.GINESIO effettuato di trasferimento all’Ospedale di Comunità di Recanati
MOGLIANO (MC) Casa di Riposo con 30 ospiti, programmato per domani trasferimento presso l’Istituto S. Stefano di Porto Potenza Picena (MC)
COSER ASCOLI PICENO: 12 disabili trasferiti a Comunanza
FORCE COSER: disabili trasferiti a Comunanza
CAMPOROTONDO – COSER (residenza per disabili) con 10 ospiti collocati provvisoriamente presso una struttura di Corridonia (MC); Centro Diurno PER DISABILI PSICHICI con 10 ospiti in via di collocazione
MONTELPARO: 12 ospiti Comunità per Tossicodipendenti già ricollocati
MONTE S. GIUSTO RESIDENZA PROTETTA (RP) 40 ospiti: 10 tornati a domicilio; i restanti 30, dopo una prima sistemazione in centri vari, sono in corso di ricollocamento unitario presso istituto di Riabilitazione S. Stefano di P.Potenza Picena.
MONTEGRANARO: RP dichiarata inagibile soltanto un’ala dell’edificio contenente 7 utenti ricollocati a domicilio
CACCAMO-SERRAPETRONA: struttura psichiatrica per minorenni, 21 utenti trasferiti c/o Istituto S. Stefano di P. Potenza Picena (MC).
GUALDO DI MACERATA: RP dichiarata inagibile, 17 ospiti ricollocati in ale agibili della struttura, 4 sistemati a Penna S. Giovanni (MC)
LORO PICENO: RP di 25 ospiti, ricollocati presso Hotel di Urbisaglia.
MONTEGIORGIO: RP di 30 ospiti, dichiarata inagibile, trasferiti presso un Hotel di Montegiorgio
JESI: RP evacuate momentaneamente 3 stanze, ospiti accolti in altri locali in allestimento
CINGOLI: Centro Accoglienza per persone con disagio, dichiarata inagibile, dei 4 ospiti, 3 sono stati trasferiti in casa di Riposo e 1 si è allontanato volontariamente

CASE DI RIPOSO
APIRO: ricollocazione degli ospiti all’interno della struttura
MAIOLATI SPONTINI: ospiti ricollocati in altra struttura del Comune
PIORACO: ospiti trasferiti c/o Ospedale di comunità di Matelica
MONTEFANO: dichiarata inagibile, i 25 utenti (di cui 11 non autosufficienti) ricollocati presso la scuola del paese.

ORGANIZZAZIONE ASSISTENZA SANITARIA E SOCIO-SANITARIA TERRITORIALE
TOLENTINO: ripristinata sede continuità assistenziale e punto primo intervento mediante posizionamento modulo sanitario ricevuto dalla Valle D’Aosta.

SULLA COSTA: Area Porto Sant’Elpidio Holiday Hotel:  in tarda serata è giunto il PASS (posto di asssistenza sociosanitaria) dalla Toscana ora in fase di montaggio; il coordinamento regionale funzione 2 sanità è in rapporto diretto con rappresentanti DICOMAC sul posto e con direttore di distretto ASUR.
Arrivato il personale sanitario aggiuntivo richiesto che è stato indirizzato in parte per utilizzo sulla costa, in parte per supporto in area montana, in parte a supporto dell’assistenza presso il centro di prima accoglienza assistita allestito in urgenza presso la struttura di Montorso di Loreto.
Centro Montorso di LORETO: assorbe pazienti fragili (anziani in condizioni precarie e disabili precedentemente seguiti a domicilio) provenienti dalle strutture temporanee di ricovero allestite nei Comuni. questa notte erano presenti circa 65 persone con necessità di assistenza provenienti dalle abitazioni non agibili. Da ieri sera assistenza con 2 medici e tre infermieri.

SUPPORTO PSICOLOGICO
Dalle 14.00 del 30/10/2016 sono stati attivati gruppi di volontari impiegati per la rilevazione delle schede SVEI di rilevamento degli ospiti e del relativo fabbisogno socio-sanitario, supportato da psicologo, presso le strutture alberghiere che ospitano gli evacuati a Civitanova Marche e Porto S. Elpidio che continueranno l’attività per tutta la notte e stanno programmando i turni per i giorni successivi.
Sono arrivati gli psicologi richiesti a DICOMAC ed è in corso la loro destinazione; alcuni sono già operativi
Sono arrivati due psicologi CISOM indirizzati al coordinamento area montana di Camerino.

FARMACIE:
Tutte le farmacie della area del distretto di Camerino risultano inagibili. Al momento sono attivi tre camper farmacia uno con base a Pievetorina, uno a Visso e uno a Caldarola. In giornata arriverà un camper farmacia per Camerino proveniente dall’Emilia Romagna.

ORGANIZZAZIONE PRIMO INTERVENTO PRESSO CENTRI ACCOGLIENZA CITTADINI CON COORDINAMENTO REGIONALE CRI E ANPAS
In questi centri, in raccordo tra personale ASUR dei distretti, personale infermieristico del volontariato e CRI regionale, medici di medicina generale del luogo sono in corso le valutazioni sanitarie urgenti, dove possibile con schede SVEI, al fine di indirizzare i cittadini con maggiori fragilità sanitarie in luoghi a maggior tutela sanitaria, nei limiti della situazione emergenziale in atto.
Oltre a ciò anche il 118 di Macerata sta svolgendo in collaborazione con la continuità assistenziale tale tipo di attività, avendo come primo punto di accoglienza /aspetto la ex mensa dell’ospedale, selezionando “codici bianchi”.

VETERINARIA E SICUREZZA ALIMENTARE
A partire da oggi nella frazione Maddalena di Muccia, e’ attivo il presidio “veterinaria e sicurezza alimentare” per le attività rivolte al settore zootecnico e alla sicurezza alimentare delle filiere produttive del territorio colpito dal sisma. Il punto logistico e operativo è allestito all’interno di una tensostruttura della protezione civile e garantirà:
• primo soccorso e pronto soccorso agli animali in difficoltà
• trasporto in sicurezza degli animali in difficoltà
• sicurezza Alimentare
. supporto tecnico operativo per le imprese alimentari che devono gestire gli alimenti
. verifica delle conformità degli alimenti prodotti, trasformati, distribuiti e somministrati da imprese alimentari colpite dal sisma
. corretta gestione dei sottoprodotti di origine animale
• supporto alle aziende per la gestione degli animali d’allevamento ai fini della tutela del benessere animale
• smaltimento delle carcasse di animali

SITUAZIONE ACQUE POTABILI: in seguito alle ordinanze di divieto dell’utilizzo delle acque potabili dei Comuni di Pievetorina, Pievebovigliana, Castel S. Angelo sul Nera, Visso, Sefro e Ussita sono state dislocate 3 autobotti.

SITUAZIONE CIMITERI: I cimiteri di Treia e Macerata (parte vecchia) sono stati chiusi, sono stati valutati quelli di Visso, Montecavallo e Castelsantangelo sul Nera e sono stati presi provvedimenti.

Infine la Protezione Civile in accordo con la Regione Marche e l’Asur ha diffuso tra i sindaci un avviso da appendere in tutti gli hotel dove sono ospitati i cittadini al momento fuori dai loro Comuni di provenienza compilato con i numeri di telefono della guardia medica di competenza e del medico del distretto da contattare in caso di esigenze sanitarie, La nota specifica che l’assistenza sanitaria per la popolazione colpita dal sisma e’ gratuita.
In particolare sono gratuite:
– Visite dei Medici di Famiglia, Pediatri, Guardia Medica a tutti cittadini al di fuori dei loro comuni
– Visite specialistiche, nelle strutture pubbliche e private della Regione, mediante prescrizione medica contenente indicazione nella ricetta del codice che garantisce l’esenzione del ticket
– Farmaci, mediante prescrizione medica contenente indicazione nella ricetta del che garantisce l’esenzione alla compartecipazione della spesa (esenzione ticket):

• farmaci  equivalenti
• farmaci fascia C con e senza obbligo di ricetta
• prodotti dietetici (es latti)
• presidi sanitari (es. pannoloni)
• alimenti per celiaci
garantita la dispensazione dei farmaci che necessitano di piano terapeutico anche ai cittadini che non ne hanno copia, mediante prescrizione medica.




Il sindaco Piunti ha deposto una corona di alloro all’ingresso del cimitero

San Benedetto del Tronto, 2016-11-01 – Come da tradizione, il sindaco Pasqualino Piunti ha deposto questa mattina una corona di alloro all’ingresso del cimitero della città per ricordare, a nome della città, tutti i defunti.
Nel suo breve intervento, ha detto tra l’altro: “Qualcuno ha ricordato che qui c’è una seconda San Benedetto, con oltre 50mila defunti che sono stati cittadini di questa città ed ora appartengono ad un’altra dimensione.Ricordare e onorare i nostri morti non è soltanto un gesto di affetto e di rispetto, a prescindere dal credo religioso e dal fatto di credere o no in una vita ultraterrena, ma è anche un modo per tenere viva la memoria di quello che siamo stati e di quello che siamo. E’ infatti attraverso la storia e le opere di queste persone che si è costruita la nostra identità di oggi, esattamente come quello che noi facciamo oggi si rifletterà sulla vita dei nostri discendenti.
Voglio ricordare tutti gli amministratori che hanno dedicato il loro tempo e le loro energie, nei decenni, al governo della cosa pubblica. Per tutti, vorrei ricordare qui l’opera di tutti i sindaci che qui riposano e di due consiglieri comunali scomparsi in età ancor giovane mentre erano in carica, Gianni Capanna e Emidio Galiè”.




dal Piceno

Sisma, sopralluoghi su scuole e strade
31-10-2016

La Provincia al lavoro per interventi di riparazione e messa in sicurezza

Nelle ore successive al devastante terremoto di ieri, il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo insieme ai tecnici del Servizio Patrimonio e Edilizia scolastica, hanno avviato immediatamente le ispezioni negli edifici scolastici di competenza per accertare lo stato delle strutture. Sono anche iniziati sopralluoghi dei tecnici del Servizio Viabilità sulla rete viaria, soprattutto nelle zone rosse di Arquata e Montegallo e in altri punti critici dell’entroterra.
Dai primi riscontri risulta che i plessi scolastici hanno rette bene confermando la validità degli interventi di ripristino per circa 450 mila euro già effettuati a seguito del violento sisma del 24 agosto scorso. Le scosse di eccezionale potenza del 26 ottobre e di domenica 30 hanno tuttavia prodotto ulteriori danni, di più o meno lieve entità, ad alcuni divisori e tamponature. I lavori di riparazione sono già in corso e si prevede dureranno almeno una settimana. Per quanto riguarda i costi degli interventi, si stima che la somma complessiva ammonti a circa il 20% delle spese già sostenute per le precedenti attività di riparazione e messa in sicurezza, ossia 100 mila euro.

Più complessa appare la situazione della viabilità dove sono in corso anche oggi numerosi sopralluoghi sulle arterie già messe duramente a prova dal terremoto di agosto. Entrando nel dettaglio: la S.P. 7 Boscomartese è rimasta chiusa al mattino in località S. Martino a causa di un masso caduto sulla carreggiata che ha provocato una voragine sull’asfalto e danneggiato la tubazione della CIIP sottostante il manto stradale. E’ stato necessario chiudere al transito anche la S.P. 70 Pozza per un’abitazione pericolante sulla strada in attesa dell’intervento di un mezzo speciale dei vigili del Fuoco che entrerà in azione dopo alcune operazioni propedeutiche di messa in sicurezza degli impianti dell’edifico. Situazione critica anche per la strada provinciale 20 Colle dove alcuni massi hanno divelto le barriere paramassi e alcuni blocchi sono caduti lungo la scarpata di monte poco prima dell’abitato. Chiuse, inoltre, la S.P.176 Collecchio al Km 6.00 a causa di due edifici pericolanti e la S.P. Tallacano. Permangono, infine, interrotte al transito la S.P. 89 all’ interno dei centri abitati di Piedilama, Pretare e Balzo di Montegallo e la S.P. 129 Trisungo – Tufo.

 




Sisma, la situazione del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

 

Il punto sulla situazione del Parco in una nota del presidente dell’Ente, Oliviero Olivieri.

 

Visso, 01.11.2016 – A seguito del terremoto del 30 ottobre la sede del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, già interessata dagli eventi sismici del 26 ottobre scorso ed inagibile, ha conosciuto ulteriori disagi e difficoltà. Riportiamo una nota del presidente dell’Ente, Oliviero Olivieri, per fare il punto sulla situazione.

“Il territorio del Parco è stato ferito profondamente. Tutti i 18 comuni che ne fanno parte hanno subito danni ingenti, e anche la nostra sede, a Visso, risulta inagibile, con tutte le difficoltà operative e gestionali che ne conseguono. Le priorità, adesso, sono quelle di rendere possibile, quanto prima, la ripresa di una operatività dell’ente e adoperarci per un primo feedback relativo al monitoraggio della situazione nell’area di nostra competenza. Stiamo lavorando in questo senso, di concerto con il direttore Carlo Bifulco e tutto il personale del Parco. In questa fase sconsigliamo qualsiasi escursione lungo i percorsi naturalistici fino a nuove comunicazioni che ne indichino il livello di sicurezza. È del tutto evidente che si tratta di una situazione di emergenza che coinvolge diversi livelli di competenze ed autorità sul territorio, e che anzitutto vanno salvaguardati gli interessi prioritari dei residenti. Ci colpisce l’affetto di tanta gente che ci scrive, sia tramite facebook che per email, per dimostrarci la loro vicinanza e il grande amore verso questa terra. Ciò ci dà la forza e il coraggio per guardare avanti e pensare al futuro del Parco, nonostante tutto, con ottimismo.”

Aggiornamenti saranno comunicati, quando disponibili, sul sito dell’Ente Parco (www.sibillini.net) e sulla pagina facebook.