Virginia Di Saverio, “Le Stanze Svelate”

Virginia Di Saverio, “Le Stanze Svelate”

 

Forse non fa tanta paura questa casa abbandonata in cui mi perdo, scopro nuove stanze che non conoscevo.

 

GROTTAMMARE ALTA – DOMENICA 20 NOVEMBRE 2016 ORE 18:00 – TEATRO DELL’ARANCIO
Grottammare – Presentazione del libro di poesie “Le Stanze Svelate” di Virginia Di Saverio pubblicato da Giulio Perrone Editore per L’Erudita.
Virginia Di Saverio è nata a San Benedetto del Tronto, è una pittrice e poetessa. Partecipa a diverse mostre in Italia e a gennaio 2016 è presente alla Biennale delle Arti Visive di Roma. Nel 2015 ha vinto il primo premio della poesia durante la selezione della Biennale di Roma dove ha partecipato come pittrice e poetessa.
“Le stanze svelate” è il suo primo libro di poesie illustrato da alcuni suoi disegni. Una raccolta di 165 poesie selezionate tra le tante che ha scritto. In copertina il suo quadro “La stanza” (dimensioni: cm 120 x 100)
Durante la presentazione l’autrice dialogherà con Ettore Picardi (Magistrato e scrittore). Interverranno Silvio Venieri come presentatore e Patrizia Sciarroni come voce recitante.

Virginia Di Saverio
Virginia Di Saverio

“Una notte

è venuta a trovarmi la poesia

che si svela a tratti,

toglie i suoi veli,

si mostra,

si ritrae,

vola leggera nell’aria,

basta un’emozione nuova

per intrecciare le sue dita eteree

alle mie parole.”

 

“Per me la poesia è la capacità di parlare al cuore e all’anima di chi legge, è un linguaggio universale che appartiene a tutti e che chiunque può riconoscere, come un vento leggero che ci accarezzi delicatamente. La poesia non è rivolta ad una élite di intellettuali che hanno la chiave per capirla ed interpretarla, non è una ricerca ossessiva per affinare il proprio linguaggio e le parole, ma si basa sul coraggio di esporre il proprio animo in modo profondo e puro, e questo può avvenire nella semplicità, semplicità e profondità sono per me imprescindibili, non possono esistere l’una senza l’altra.
Il mio sogno è trasmettere emozioni positive e di ottimismo a chi osservi i miei quadri, davanti ai quali non desidero che si provino sensazioni di turbolenza, ma di serenità, o legga le mie poesie, in questo caso aspirerei a trasmettere una sensazione di rinascita, perchè nonostante i momenti di dolore e di difficoltà, la bellezza ci viaggia sempre accanto” (Virginia Di Saverio).

 

15049971_10153818013346566_397482615_n

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com