dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

2016-12-05

Terremoto, arrivate le prime due stalle temporanee ad Acquasanta Terme e Penna San Giovanni

Casini: “Spirito di squadra per sostenere la ripresa produttiva dell’entroterra”

Sono state consegnate le prime due stalle temporanee per gli allevatori marchigiani delle zone terremotate. Questa mattina sono arrivati due moduli da 252 mq che potranno ospitare fino a 20 bovini da carne. Sono stati assegnati alle aziende di Angela Catalucci di Acquasanta Terme (AP) e di Sabrina Frattari di Penna San Giovanni (MC). Fanno parte della fornitura relativa al terremoto del 24 agosto (lotto 5) che prevede la consegna di 21 moduli zootecnici, ai quali si aggiungeranno quelli necessari a seguito degli eventi sismici di ottobre. Tutto il materiale verrà stoccato a Comunanza, su un’area messa a disposizione dal Comune, per poi essere distribuito sul territorio, mano a mano che procederanno gli allestimenti nelle aziende zootecniche interessate. “Dopo le prime due abitazioni rurali provvisorie, arrivano anche le strutture necessarie agli allevamenti – commenta l’assessore all’Agricoltura, Anna Casini – Stiamo operando, con spirito di squadra, per garantire che gli agricoltori possano rimanere accanto alle loro attività produttive. Abbandonare i territori sarebbe un colpo mortale per la ripresa economica del nostro entroterra. Va anche sottolineato che le prime due stalle sono state assegnate a due imprenditrici zootecniche: un segno simbolico del fatto che la speranza è sempre viva e che si guarda al futuro con fiducia”.

 

 

Terremoto, dalla solidarietà strutture per il tessuto produttivo locale

Ceriscioli: “Donazioni importanti per ricostruire le comunità”

Continuano i gesti di solidarietà a favore dei terremotati marchigiani. Mentre le attività agricole vedono arrivare i primi moduli abitativi rurali e strutture zootecniche, per continuare l’attività sul posto, anche il settore extra agricolo mostra i primi segnali di ripresa. A Fiastra (MC) è stato consegnato un prefabbricato per ospitare un’attività artigiana che impiega sei lavoratori e a Montemonaco (AP) verrà allestita, in settimana, una struttura da adibire a bar e ristorante. Da Firenze è atteso, poi, l’arrivo di un altro modulo che sarà destinato a un’attività produttiva con otto dipendenti. “Donazioni importanti che aiutano a ricostruire un tessuto economico dal quale ripartire per ricostruire le comunità devastate dal sisma, commenta il presidente Luca Ceriscioli.

 

Completamento Quadrilatero Marche-Umbria

 

quadrilatero_ un momento dell'incontro

quadrilatero_ un momento dell’incontro

CERISCIOLI: “INFRASTRUTTURE RILANCIANO IL TERRITORIO”

 

Macerata – Questa mattina a Macerata il presidente della Regione Luca Ceriscioli ha preso parte nella sede della Provincia alla presentazione dell’intervento del CIPE che ha definito la priorità degli interventi infrastrutturali per il completamento funzionale del sistema viario ‘Quadrilatero Marche-Umbria’.

“Bel segnale – ha detto il presidente – sono circa 200 milioni di euro deliberati dal Cipe, segnano il completamento di quell’insieme di opere collegate alla Quadrilatero Marche Umbria. Già vediamo quanto è importante la superstrada, perché è evidente che quanto più ci si collega tanto più ne gode il territorio, e ne trae certamente beneficio fortissimo Macerata dove c’era già l’impegno della Regione che ovviamente manterremo. In generale, il potenziamento di infrastrutture aiuta nel quadro del rilancio del territorio e nello sviluppo dell’economia.

E’ una buona notizia, si tratta di fondi importanti anche se  qualche opera manca all’appello, ma andiamo avanti con tutte quelle che riusciamo a incamerare, significa ridurre le necessità e poterci concentrare quindi su quello che manca”. I tempi, ha concluso il presidente, sono quelli dell’ordinario percorso delle opere pubbliche che sono state già definite.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com