Sport e Integrazione

Sport e Integrazione
Listen to this article

La Polisportiva Extravaganti del GUS premiata con “Macerata Open” all’interno del concorso 2016 “Sport e Integrazione”

 

Roma – Martedì 13 dicembre 2016, al Circolo del Tennis Foro Italico di Roma, si è svolto l’evento conclusivo dell’edizione 2016 del progetto “Sport e Integrazione – L’integrazione: la vittoria più bella”, che rientra nell’Accordo di Programma per la promozione delle politiche di integrazione attraverso lo sport siglato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e CONI.

Tra le 239 esperienze raccolte su tutto il territorio nazionale, la Polisportiva Extravaganti del GUS è stata premiata, insieme ad altre realtà associative, come esempio di esperienza virtuosa e “buona pratica” in tema di integrazione attraverso lo sport in ambito associativo per l’iniziativa realizzata lo scorso giugno “Macerata Open”, patrocinata dal Comune di Macerata, consistente in una due giorni di sport, dal calcio a 5, al basket e beach volley, aperto ai ragazzi delle scuole superiori di Macerata, ai beneficiari del Gus e alla cittadinanza maceratese.

Giovanni Malagò, Presidente del CONI, ha sottolineato la grande importanza del progetto: “Sono felice che l’impegno profuso in questo progetto e per questa tematica ci venga riconosciuto da tutto il mondo dell’associazionismo sportivo. Non è facile far stare Federazioni, rappresentanti del mondo professionistico, ed enti di promozione seduti allo stesso tavolo, ma abbiamo il dovere di fare da raccordo con tutte le realtà nell’interesse esclusivo dello sport e dei cittadini. Il CONI è molto presente sul sociale, a costo di destinare risorse anche a progetti lontani dal nostro core business, e in questo stiamo trovando alleati importanti nelle aziende che vogliono investire nella responsabilità sociale. Le Buone Pratiche vincitrici sono una bella tradizione di cui siamo particolarmente orgogliosi”.

 

“Siamo orgogliosi di questo risultato – dichiara il Presidente della Polisportiva Extravaganti, Stefano Mosca – che rappresenta per i ragazzi degli Extravaganti un’occasione unica di realizzare le proprie capacità atletiche e al tempo stesso di fare squadra e sentirsi parte di un gruppo e per il nostro territorio l’opportunità di far diventare lo sport uno strumento di unione e arricchimento per tutti e di scambio di culture.

Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali: “La risposta dai territori alle attività proposte dal progetto Sport e Integrazione dimostra come il lavoro continuo e capillare con le realtà associative, e la collaborazione tra istituzioni, possano concretamente incidere sulla realtà, favorire il dialogo tra persone diverse, promuovere l’integrazione nelle e tra le comunità”.

Siamo certi – conclude Mosca – che questo è solo il primo passo e che le iniziative sportive già in programma per il prossimo anno che vedono coinvolti gli Extravaganti del GUS favoriranno, proprio attraverso lo sport, azioni finalizzate all’inclusione e integrazione di giovani provenienti da un percorso migratorio nel tessuto sociale marchigiano, ponendosi come obiettivo prioritario il contrasto a fenomeni di razzismo e discriminazione”.

Sport e Integrazione
Sport e Integrazione
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com