Al via nelle scuole primarie del territorio il progetto per l’implementazione della Raccolta Differenziata

Al via nelle scuole primarie del territorio il progetto per l’implementazione della Raccolta Differenziata

Iniziativa realizzata da Provincia, Comuni, Legambiente Marche e partner pubblici e privati

Ascoli Piceno, 2017-01-12 – Con grande entusiasmo e partecipazione è partito questa settimana in diverse scuole primarie del territorio il progetto di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata finanziato dall’Amministrazione Provinciale insieme ai Comuni del Piceno, con la collaborazione di Legambiente Marche e il contributo di Picenambiente, Ascoli Servizi Comunali, Tetra Pak e Banca Intesa e il patrocinio di Regione Marche, Conai, Ata e Anci Marche. Complessivamente il progetto coinvolge 110 classi e 2100 allievi di tutto il territorio provinciale con gli insegnanti e le rispettive famiglie. L’obiettivo è attivare circuiti virtuosi per il riutilizzo dei rifiuti e la loro migliore e sostenibile gestione. In questa prima settimana gli operatori di Legambiente sono stati presenti nelle scuole primarie di Monsampolo, Massignano, Cupra Marittima e termineranno questo sabato con Acquaviva Picena. Agli appuntamenti in classe sono intervenuti per un saluto i sindaci e amministratori dei Comuni interessati e il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo che ha incontrato le scolaresche di Cupra.

“Verranno via via coinvolte nelle prossime settimane tutte le scuole primarie del territorio – spiega la Presidente di Legambiente Marche Francesca Pulcini – con attività ludico-didattiche e la distribuzione di un quaderno operativo ricco di immagini in cui la simpatica mascotte “Il Cigno Tino” accompagnerà i piccoli studenti di 6-7 anni attraverso un mondo fantastico e colorato”.

“L’istituzione scolastica – osserva il Presidente D’Erasmo – rappresenta un canale privilegiato per raggiungere le nuove generazioni nell’ottica della formazione di cittadini consapevoli. Far riflettere i ragazzi sulla provenienza dei materiali e sul loro riciclo, comprendendo la responsabilità di ognuno nella raccolta differenziata, permette a questo messaggio di diventare nel tempo uno stile di vita. I bambini sono molto sensibili e attenti a quello che gli viene fatto conoscere e sperimentare e lo condividono con entusiasmo in famiglia diventando promotori di buone pratiche”.

“L’iniziativa si inquadra in un protocollo d’intesa che sarà sottoscritto tra Provincia e Legambiente Marche con vari step per il coinvolgimento attivo delle comunità locali sulla raccolta differenziata – sottolinea il direttore di Legambiente Marche Andrea Bagalini – e ogni anno è previsto un evento finale per le scuole che si svolgerà nelle aree colpite dal sisma in segno di solidarietà e vicinanza a quelle comunità”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com