dall’Amat

dall’Amat

MACERATA, TEATRO LAURO ROSSI MARTEDÌ 24 E MERCOLEDÌ 25 GENNAIO

GIANNI SPETTACOLO VINCITORE DEL PREMIO IN-BOX BLU 2016

 

 

Martedì 24 e mercoledì 25 gennaio la stagione del Teatro Lauro Rossi di Macerata – promossa dal Comune di Macerata e dall’AMAT con il contributo della Regione Marche e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e con il sostegno di APM – ospita lo spettacolo Gianni, vincitore del Premio In-Box Blu 2016, ispirato alla voce di Gianni Pampanini di e con Caroline Baglioni.

Gianni è un lavoro sulla memoria individuale capace di creare uno spazio di comprensione ed empatia che scuote lo spettatore. Nel 2004, in una scatola di vecchi dischi, l’autrice dello spettacolo ha trovato tre cassette dove, a metà degli anni Ottanta, lo zio Gianni Pampanini aveva inciso la sua voce, gridando i suoi desideri, la sua gioia, la sua tristezza. Per dieci anni Caroline ha ascoltato queste cassette: un anno prima della sua nascita, Gianni incideva parole che lei avrebbe conosciuto venti anni dopo.

 

Con Gianni torna anche Gente di teatro, una serie di interesssanti appuntamenti per tutti coloro che amano il teatro e vogliono superare quella che Garboli definiva la “gioia effimera di una sera” per approfondire la conoscenza dialogando con accademici, giornalisti e le stesse compagnie in scena al Lauro Rossi. In questa occasione l’incontro si svolgerà mercoledì 25 gennaio alle ore 18 presso la Biblioteca Mozzi Borgetti, Sala Castiglioni.

 

“Avevo circa tredici anni. Mio padre tornò a casa e disse che era arrivato il momento di occuparci di Gianni. Era un gigante Gianni. Alto quasi due metri – scrive Caroline Baglioni nelle note allo spettacolo -, ma a me sembravano tre e nella mia mente è un film in bianco e nero. Gianni sembra oggi un ricordo lontano, ma era lontano anche quando c’era. Era lo zio con problemi maniaco-depressivi che mi faceva paura. Aveva lo sguardo di chi conosce le cose, ma le ripeteva dentro di sé mica ce le diceva. Fumava e le ripeteva dentro di sé. Gianni non stava mai bene. Se stavamo da me voleva tornare a casa sua. Se stava a casa sua voleva uscire. Se era fuori voleva tornare dentro. Dentro e fuori è stata tutta la sua vita. Dentro casa. Dentro il Cim. Dentro la malattia. Dentro al dolore. Dentro ai pensieri. Dentro al fumo. Dentro la sua macchina. E fuori. Fuori da tutto quello che voleva. Non aveva pace Gianni. Ogni centimetro della sua pelle trasudava speranza di stare bene. Stare bene è stata la sua grande ricerca. Ma chi di noi non vuole stare bene?”

 

Lo spettacolo è prodotto da La Società dello Spettacolo, un gruppo teatrale umbro che orienta la sua ricerca su una drammaturgia contemporanea ispirata a testi filosofici e sociologici. La supervisione alla regia è di Michelangelo Bellani, le luci di Gianni Staropoli, il suono di Valerio Di Loreto.

 

Per informazioni e biglietti: biglietteria dei teatri 0733 230735. Inizio spettacoli ore 21.

FERMO, LUNEDÌ 23 GENNAIO AL TEATRO DELL’AQUILA CLASSICO CONTEMPORANEO

IN SCENA IL MIO NOME È NESSUNO CON VALERIO MASSIMO

 

 

Tratto dall’ultimo bestseller di Valerio Massimo Manfredi, Il mio nome è nessuno (Mondadori) secondo atto della trilogia di Ulisse, arriva al Teatro dell’Aquila di Fermo lunedì 23 gennaio l’omonimo spettacolo, riproposizione teatrale delle pagine più suggestive del romanzo. Il viaggio di Odysseo, il suo universo brulicante di uomini, donne, imprese gloriose o sventurate sono narrati dall’autore insieme agli attori Francesco Polizzi (Ulisse) e Silvia Bilotti (le donne di Odysseo) che curano anche la regia.

 

Lo spettacolo è proposto nel cartellone di Classico contemporaneo, la stagione dedicata alle esperienze più contemporanee promossa – accanto a quella di prosa – dal Comune di Fermo e dall’AMAT in collaborazione con la Regione Marche e il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

 

Con Classico Contemporaneo torna anche Scuola di platea, seguitissimo progetto di introduzione al teatro per gli studenti degli istituti superiori di Fermo promosso dall’AMAT e dal Comune di Fermo. La partecipazione allo spettacolo è solo il momento centrale di un programma che prevede incontri propedeutici e confronti con la compagnia. I seminari preliminari vogliono tracciare alcune linee di lettura dell’opera teatrale attraverso l’ausilio di materiali critici. Le scuole che partecipano al progetto sono il Liceo Classico “Annibal Caro”, il Liceo Scientifico “T. C. Onesti”, l’Istituto d’Arte “Preziotti”, l’Istituto Tecnico Industriale “G. M. Montani”, l’Istituto Tecnico per Geometri “Carducci Galilei”. Gli studenti incontreranno la compagnia martedì 24 gennaio.

 

Dopo aver cantato la nascita e la formazione dell’eroe e la guerra sotto le alte mura di Pergamo, Manfredi racconta il viaggio più straordinario di tutti i tempi. Ci sono voluti dieci anni ininterrotti di guerra e di sangue, di amori feroci e di odio inestinguibile, per sconfiggere i Troiani. Ora Odysseo deve rimettersi in viaggio con i suoi uomini per fare ritorno a Itaca, dove lo attendono la moglie fedele e il figlio lasciato bambino. Ma il ritorno è una nuova avventura, occorre riprendere la lotta, la sfida agli uomini, alle forze oscure della natura, al capriccioso e imperscrutabile volere degli dei. L’eroe e i suoi compagni dovranno affrontare imprese spaventose, prove sovrumane, nemici insidiosissimi (Ciclopi), incontri struggenti (Kirke, Nausicaa, Penelope), l’addio al padre Laerte.

 

Le immagini dello spettacolo sono di Giulia Manfredi, le musiche di Cristian Carrara.

 

Per informazioni e biglietti (10 euro): biglietteria del Teatro dell’Aquila 0734 284295. Inizio spettacolo ore 21.

 

 

AD ANDAR PER FIABE, IL TEATRO DI CARTA PRESENTA

IL LIBRO DELLE OMBRE

DOMENICA 22 GENNAIO A MONTEMAGGIORE AL METAURO

 

 

 

PESARO – Domenica 22 gennaio, alle ore 17.00, alla Sala Polivalente di Montemaggiore al Metauro (piazza Italia) – grazie al sostegno di MIBACT, Regione Marche, AMAT, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e Comune di Montemaggiore al Metauro – la rassegna Andar per fiabe presenta Il libro delle ombre del Teatro di Carta di Civitavecchia di e con Chiara Carlorosi e Marco Vergati, ispirato alla “Storia straordinaria di Peter Schlemihl” di  Adalbert von Chamisso

Usciti come d’incanto dal grande Libro delle Ombre, personaggi grotteschi e stravaganti si muovono in una misteriosa atmosfera, accompagnati dalla magia delle ombre e da musiche ammalianti. In una dimensione onirica e surreale, il protagonista della storia intraprende un viaggio favoloso che lo porta a imbattersi nel terribile Balthazaar, ma anche a trovare l’amicizia di Lumen, che lo aiuta a recuperare sogni e aspirazioni perdute.

Il giovane protagonista della storia, con la passione della scrittura e con il sogno di diventare uno scrittore affermato, si imbatte in una borsa magica, capace di produrre soldi, in cambio della quale è pronto addirittura a cedere la propria ombra.

L’ombra, per definizione attaccata alla persona, può rappresentare ciò che ognuno di noi ha di unico e irripetibile, vale a dire la propria individualità, la propria essenza, la personalità.

per tutti i  bambini dai 5 anni in su

 

e dalle 16.00, insieme a PUK (la piccola, grande  mascotte della rassegna Andar per fiabe), vi aspettano le Storie…ad alta voce dei lettori volontari di Nati per Leggere

 

Biglietti: posto unico non numerato euro 5.

riduzioni – per tutti i bambini iscritti al Progetto Adotta l’Autore 2016-2017, in possesso della Patente del lettore regolarmente compilata e presentata presso la biglietteria, sconto di 1 euro sul biglietto di ingresso allo spettacolo.

I biglietti potranno essere acquistati:

in prevendita (con maggiorazione di euro 1 a biglietto):

– Biglietteria Teatro della Fortuna, P.zza XX Settembre 1, Fano tel. 0721 800750 orario: da mercoledì a sabato 17.30-19.30; il mercoledì e il sabato anche 10.30-12.30

– Biglietteria Teatro Rossini, P.zza Lazzarini 1, Pesaro, tel. 0721 387621 orario: da mercoledì a sabato 17.00-19.30

– Biglietteria Tipico.tips v. Rossini, 41, Pesaro, tel. 0721 3592501, orario: da martedì a sabato, 10.00-13.00 e 16.30-19.30

On line: www.vivaticket.it

domenica 22 gennaio:– Biglietteria Sala Polivalente, dalle 16.00, cell. 366 6305500

Info: Amat, Uffici di Pesaro, v. Mazzolari, 10 tel 0721 3592515 – cell. 366 6305500

www.amat.marche.it reteteatripu@amat.marche.it

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com