Neve e Sisma

Neve e Sisma

2017-01-20 15:51:40

NEVE E SISMA: AGGIORNAMENTO

Raggiunte tutte le frazioni del Maceratese. Sono ancora 10 invece le frazioni dell’ascolano non raggiungibili con i mezzi terrestri ma che vengono costantemente monitorate e con cui sono attivi i contatti per rispondere alle esigenze e alle problematiche sanitarie delle famiglie isolate dalla neve nelle loro case e senza corrente elettrica. La maggior parte verrà liberata entro stanotte e domani. Le utenze Enel interrotte sono ancora circa 3mila. Le singole case vengono raggiunte anche a piedi, con gli sci o con gli elicotteri dove possibile e le persone che accettano di essere evacuate vengono portate al sicuro.
Sotto costante controllo anche gli allevamenti. Al lavoro per recuperare animali feriti e morti anche tutti i dipendenti di Confservizi Marche che si occupano anche della movimentazione della neve.
Ad Appignano del Tronto una frana ha isolato il paese bloccando la via di accesso principale. Il sindaco ha emanato una ordinanza di chiusura al traffico ma è aperta la viabilità alternativa.
In miglioramento la situazione di Arquata del Tronto. Ripuliti dalla neve i container del Comune e della Posta a Borgo.
Per quanto riguarda la viabilità la Salaria è stata riaperta al traffico. Vietato il transito ai mezzi con carico superiore a 7,5 tonnellate dal km 145 al 161. Il tratto in questione sarà riaperto in serata.

2017-01-20 11:52:16

NEVE E SISMA: AGGIORNAMENTO

Sono ancora 35 le frazioni isolate nell’Ascolano e 3 nel Maceratese. Continuano a lavorare i circa duecento mezzi  e tutte le colonne mobili provenienti dalle altre Regioni a rinforzo dei  mezzi messi in campo da Comuni, Province, Regione e privati per assistere la popolazione e per ripristinare la viabilità. In accordo con la Dicomac i mezzi vengono poi assegnati ai Comuni in base alle priorità e alle richieste dei sindaci e delle Soi. Le utenze Enel ancora interrotte sono scese a circa 3mila dalle 9.800 di ieri sera. Questa mattina le condizioni meteo hanno consentito a numerosi elicotteri di alzarsi in volo per effettuare giri di ricognizione sulle frazioni, per il rischio di slavine e valanghe e per recapitare generi di prima necessità a famiglie in difficolta’. Per aggiornare  la situazione di Bolognola con rischio valanga, a supporto del Comune, la Protezione civile ha inviato una  squadra di esperti Ineva e  Regione Marche.
Un elicottero dell’ex Corpo forestale e dei Carabinieri è pronto per eventuali interventi con il team dei veterinari che sta affiancando gli allevatori nelle situazioni di maggiore difficoltà.
Sempre grazie ad un elicottero del WWF questa mattina sono state recuperate sei persone isolate ad Acquasanta Terme.

 

Terremoto del 24 agosto e del 26 ottobre, firmato la convezione per gli ammortizzatori sociali: 96,1 milione di euro alle Marche

È stata firmata la convenzione, tra i ministeri del Lavoro, dell’Economia e le Regioni Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria, per la concessione degli ammortizzatori sociali a favore dei lavoratori privati (compresi quelli agricoli), autonomi  e titolari di impresa individuali. Misure a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto e 26 ottobre scorso. Alle Marche sono state assegnati 96,1 milioni di euro stanziati dal Governo nazionale. La modulistica sarà pronta nei prossimi giorni. Le domande andranno presentate alla Regione. La lista dei beneficiari verrà inviata all’Inps, che provvederà al pagamento delle indennità ai lavoratori che hanno sospeso l’attività a seguito del sisma.

“Risorse che recupereranno i mancati redditi dei lavoratori a seguito del terremoto che ha colpito l’Italia centrale – commenta il presidente Luca Ceriscioli, firmatario della convenzione per le Marche – Un segno di speranza per ripartire, forti della convenzione che lo Stato è vicino ai territori così duramente e lungamente devastati dagli eventi di questi ultimi mesi”. I benefici verranno applicati per le imprese che hanno subito danni dai terremoti  del 24 agosto e 26 ottobre 2016. Il periodo coperto dai trattamenti autorizzati dalle Regioni va dal 24 agosto al 31 dicembre 2016. Le indennità riconosciute riguardano la cassa integrazione in deroga per i lavoratori del privato (per gli agricoltori, le giornate non lavorate) e il contributo “una tantum” per gli autonomi. Appena sarà pronta la modulistica, la Regione Marche comunicherà subito le modalità di invio delle richieste.

 

DICHIARAZIONE PRESIDENTE CERISCIOLI

“Seguiamo con grande apprensione le operazioni di soccorso all’hotel Rigopiano in Abruzzo. Siamo felici e emozionati per i salvataggi avvenuti finora e continuiamo  a sperare per gli altri. Esprimiamo tutto il nostro cordoglio per chi non ce l’ha fatta. Sono orgoglioso e commosso per l’opera dei soccorritori, di tutti coloro  che, incessantemente in questi giorni, anche a rischio della loro vita, stanno lavorando per mettere in salvo e in sicurezza tutte le persone in difficoltà sui nostri territori”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com