San Benedetto, Niccolò Fabi ha stregato il Palariviera

San Benedetto, Niccolò Fabi ha stregato il Palariviera

Tutto esaurito per il cantautore romano che ha offerto due ore di grande musica tra pezzi nuovi e classici del repertorio.

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) – Il tour di “Una somma di piccole cose” è stato caratterizzato, sin dalle prime tappe, da una grande intensità e anche la serata del Palariviera, dove Niccolò Fabi è tornato a quattro anni di distanza dall’ultima volta, ha riproposto le nuove canzoni con lo stesso pathos e la stessa intimità. Non sono mancati, però, divertimento e leggerezza, soprattutto nella seconda parte del concerto.
Si è iniziato con “Una somma di piccole cose”, per poi proseguire con “Ha perso la città” e “Facciamo finta”, all’insegna di una sentita trasposizione live dei brani del disco trionfatore all’ultimo Premio Tenco. L’apice di commozione si è toccato sulle note di “Una mano sugli occhi”, canzone d’amore di rara bellezza eseguita da Niccolò al piano, seguita da un’antica e dolente “Mimosa”, canzone d’addio che ha mantenuto un’insospettabile freschezza nonostante sia stata scritta quindici anni fa. Nel ripercorrere il passato più o meno recente, il cantautore romano ha offerto versioni particolarmente efficaci di “Una buona idea”, “Costruire” e dell’ironica “Io” che, sfumando, è diventata “Vento d’estate”, vecchio brano vacanziero portato al successo in coppia con l’amico Max Gazzè.
Il set si è chiuso con l’immancabile “Lasciarsi un giorno a Roma”, con il pubblico che ha lasciato le seggioline e ha raggiunto Niccolò e la sua band sotto il palco. Dopo un attimo di pausa, sono arrivati i bis. “Vince chi molla” ha sciolto qualsiasi residua resistenza. “Lontano da me” ha fatto ballare e divertire i ragazzi entusiasti delle prime file.
E’ stato insomma un concerto che ha affilato brani caratterizzati da scrittura sopraffina e arrangiamenti misurati, un concerto in cui Niccolò Fabi ha dimostrato di attraversare un periodo di felice creatività, periodo che dura ormai da qualche stagione. Niccolò Fabi è il migliore cantautore italiano del momento? Serate come questa di San Benedetto sembrano proprio far pensare di sì.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com