In Amore è impossibile Non Ferire

In Amore è impossibile Non Ferire

 

 

ABC DELLA PSICHE E DELLA RELAZIONE

 

 

Antonella Baiocchi, Psicoterapeuta e Criminologa, risponde alle vostre domande

 

 

 

 

Domanda:

Dott.ssa. mi hanno insegnato che Amore significa Perdonare, Accettare, non Ferire il prossimo… è quello che cerco di fare ma gli altri non lo fanno con me e vengo puntualmente ferita… Vengo assalita dalla tentazione di ribellarmi e smettere di “porgere l’altra guancia”… Mi aiuti a capire.

Risposta:

Cara signora, una delle conseguenze della Non Conoscenza della Psiche (Analfabetismo Psicologico), è Credere che  “Chi Ama Non Ferisce”.

Non è così : nella relazione è impossibile “non ferire”.

Davanti a comportamenti diversi da quelli che ci si aspetta, siamo per così dire ‘programmati’ per provare un’emozione spiacevole (mettersi in allarme davanti al diverso, serve per aumentare le probabilità di salvare la specie umana), che può essere di varia Intensità e di varia Durata (poco, abbastanza, molto moltissimo). Possiamo chiamare questa emozione, in senso lato, Delusione.

Il termine “ferire” può essere considerato equipollente al termine “deludere“.

Un’altra Credenza Tossica è “Credere che siamo più Uguali che Diversi”.

Non è vero: “tra le persone vince la Diversità e non l’Uguale.

Questo comporta che nella vita quotidiana (salvo rare eccezioni) ci si trova quasi sempre davanti a comportamenti diversi da quelli che ci si aspetta,  che causano quindi Delusione (che causano ferite pur di lieve intensità).

A causa di questo “analfabetismo psicologico” ‘Amore è assimilato a termini come “l’altra metà della mela”, “anima gemella”: si cerca di circondarsi di persone più uguali a sé stessi e davanti alla delusione si inizia spesso il conto alla rovescia verso l’Abbandono.

Per evitare l’Abbandono, si cerca accuratamente di evitare di Delude l’interlocutore che si vive come più temibile (ci si clona, ci si conforma) creando in questo modo i presupposti per una sicura MORTE DELLA RELAZIONE, perché colui che nella relazione tace la propria diversità, in realtà  non sta esistendo!

Oggigiorno ancora si tende ad instaurare relazioni di questo tipo, cioè Dicotomiche,  in cui non si sa concretizzare il RECIPROCO RISPETTO.

Tutti hanno bisogno di Amore ma purtroppo, per Amare, ancora oggi si utilizza una modalità cavernicola, che invece dell’Amore e della Pace porta a concretizzare Conflitti, Scissioni, Violenza e Odio.

La cultura della NON VIOLENZA (o dell’Amore) presuppone l’integrazione armoniosa tra FEDE e conoscenza della PSICHE: la Chiesa e le Amministrazioni dovrebbero lavorare in sinergia, per raggiungere questo obiettivo di integrazione.

 

 

dr.ssa Antonella Baiocchi

ABC DELLA PSICHE E DELLA RELAZIONE

Antonella Baiocchi, Psicoterapeuta e Criminologa, risponde alle vostre domande

Il mascalzone.it ha deciso di sostenere la dott.ssa Antonella Baiocchi, nel raggiungimento del suo obiettivo (ormai noto a tutti), di “Alfabetizzare le persone in merito al funzionamento della psiche” attraverso una apposita Rubrica da lei curata nella quale è possibile rivolgerle le domande in merito al funzionamento della Psiche e alla Relazione. La Rubrica, che avrà al massimo cadenza quindicinale, si chiama ABC DELLA PSICHE E DELLA RELAZIONE e gli utenti, tramite l’indirizzo  antonellabaiocchisbt@libero.it  , potranno rivolgerle le domande più disparate, compresi dubbi e perplessità in merito alla psiche (ansia, depressione, panico, disturbi compulsivi, etc.) e alla relazione: (l’amore, la relazione genitori – figli, la relazione con il partner, etc.). Vi invitiamo ad approfittare di questa preziosa occasione psico-educativa.

FB: https://www.facebook.com/antonellabaiocchipsicoterapeutabis 

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com