Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 13:10 di Mer 17 Lug 2019

Ospedale Unico, una chimera?

di | in: Cronaca e Attualità

Ospedale Madonna del Soccorso

image_pdfimage_print

 

San Benedetto del Tronto – Riceviamo dall’Alleanza per l’Italia e dal Movimento per le Politiche Sociali “Il Delfino” un comunicato che pubblichiamo integralmente

 

L’Ospedale Madonna del soccorso di San Benedetto nel 1979 disponeva delle divisioni di ostetricia, ginecologia, pediatria, ortopedie, tramautologia, cardiologia, geriatria, oculistica, otorinolaringoiatria, neurologia, emodialisi, isolamento e servizi di radiologia e terapia, laboratorio analisi di anestesia, il tutto con professionisti seri e qualificati e di altissimo profilo che hanno dato lustro all’ospedale. Oggi tutti parlano di Sanita’ e di Ospedale nuovo ed unico per San Benedetto del Tronto-Ascoli Piceno. Tutti sono pronti per cavalcare tale discussione, con proposte, annunci, articoli di giornale, denunce, Consigli Comunali aperti, polemiche politiche, etc. Ma come e’ possibile che i politici locali, sia di destra che di sinistra, tutti si fanno oggi portavoce e portabandiera dell’ingiustizia che la citta’ di SBT deve subire per un ospedale fortemente ridimensionato, quando per anni sono stati colpevolmente silenti e passivi ?


Oggi il Pd con il vice-presidente della Giunta Anna Casini, e con l’influente consigliere regionale Urbinati, il Psi con l’Assessore regionale Pieroni, e l’Udc con l’assessore regionale Bravi e con l’unico consigliere regionale componente non PD nella Commissione Sanita’, perche’ non pongono tale questione con forza pretendendo dalla Giunta Regionale impegni concreti ed immediati, politici ed amm.vi, vincolanti per l’ospedale di SBT e per un sua funzionale esistenza? Se non loro, con il notevole potere politico che detengono, chi altri puo’ impegnarsi per tale battaglia? Perche’ non favorire una Giunta Regionale in assemblea aperta sul tema dell’ospedale unico in San Benedetto del Tronto? Un vice-presidente di Giunta, 2 assessori regionali , 1 consigliere regionale, se volessero riuscirebbero nell’intento, ma crediamo che non vi sia una loro volonta’ politica.

Dove sono i rappresentanti locali di questi partiti, che governando la Regione Marche e quindi la SANITA’ da oltre 15 anni hanno provocato tale scempio per l’ospedale di SBT ? I vari Curzi, Pellei ed Urbinati, oggi dietro quale alibi si nascondono? Sino ad oggi cosa hanno fatto per l’ospedale della citta’? L’ospedale unico poiche’ non ci sono gli stanziamenti è al momento una chimera !

Vedremo quale partito tra PD, UDC, PSI, e quale rappresentante locale avra, il coraggio politico di affrontare seriamente la questione dell’ospedale anche sino alla possibilita’ di prospettare azione clamorose. Cari Signori Politici basta con annunci e parole, vogliamo FATTI CONCRETI !

San Benedetto del Tronto li, 21.03.2017

Gianfilippo Fortuna

Simeone Zappasodi

Fabio Bagalini

 

 

 

© 2017, Redazione. All rights reserved.




21 Marzo 2017 alle 11:39 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata