I- Future, ultimo appuntamento al

 

Mercoledì 5 aprile a Teatrino Campana di Osimo ultimo appuntamento di I- FUTURE. Nuovi orizzonti della scienza e della tecnica con Luca De Biase

Osimo – Mercoledì 5 aprile alle ore 16.00 a Teatrino Campana si conclude la prima edizione della rassegna I- FUTURE. Nuovi orizzonti della scienza e della tecnica, promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente, che ha ottenuto un ottimo riscontro del pubblico e delle scuole.

L’ingresso è libero.

Sarà ospite Luca De Biase con l’intervento Il nostro futuro e il nostro lavoro nell’economia della conoscenza.

I- Future

Nell’economia della conoscenza il valore si concentra sull’immateriale: il prezzo di un prodotto supera il costo se contiene ricerca, design, servizio di qualità. Spesso soprattutto se contiene un significato. E quindi nell’economia della conoscenza l’investimento che genera valore è quel – lo che si rivolge alla scienza, all’informa – zione, all’educazione. Per partecipare a questo genere di eco – nomia occorre conoscenza: il lavoro si adatta, nei casi migliori, puntando sul miglioramento della conoscenza alla quale le persone fanno ricorso per con – tribuire alla generazione del valore.

La parola chiave per spiegare l’ambito di interesse di De Biase è “innovazione”, tema che racconta unendo approfondite competenze specifiche a capacità di tracciare scenari complessivi, con prospettive anche sociali ed economiche.

È editor di innovazione a Il Sole 24 Ore e a Nova24, del quale è fondatore ed ora responsabile, nonché editor della Vita Nòva, magazine per tablet.

Docente al master di comunicazione della scienza all’Università di Padova, membro del comitato scientifico del master di comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste, docente del master Big Data all’università di Pisa e molto altro ancora. Dal 2014 De Biase è componente del Tavolo permanente per l’innovazione e l’Agenda Digitale italiana, membro della Commissione sulle garanzie, i diritti e i doveri per l’uso di internet alla Camera dei Deputati e membro del comitato scientifico per l’Agenda Digitale in Emilia Romagna.

Nel 2012 aveva lavorato con il Ministero italiano per lo Sviluppo economico in una task force dedicata a migliorare l’ecosistema delle startup innovative; nel 2013 è stato membro dell’unità di missione per il Presidente del Consiglio sull’Agenda Digitale italiana ed è stato Presidente Fondazione Ahref, centro di ricerca sulla qualità dell’informazione nei media sociali.

E’ membro del consiglio di Amministrazione della Fondazione Golinelli e member of the board of trustees at Nexa. A livello internazionale De Biase è stato invitato a parlare in numerose occasioni: all’Ocse di Parigi, al StsForum di Kyoto, al Mit-MediaLab di Cambridge Massachusetts, all’Atomium Culture di Bruxelles, a Falling Walls di Berlino, all’Università della Svizzera Italiana.

Ha tenuto corsi come docente a Sciences Po, Parigi, Master of Public Affairs dal 2007 al 2012. 2013). Scrive e si occupa di giornalismo e nuovi media, innovazione tecnologica, sviluppo territoriale, diritti e doveri sull’uso di internet, mondo delle startup innovative, economia della conoscenza.

manifesto

 

 




“ViviAmo le Marche” alla Bit di Milano

 

Dal 2 al 4 aprile alla BIT di Milano

 

LE MARCHE, TERRA D’INCANTO DA VIVERE E AMARE

Sarà lanciata la nuova campagna promozionale “ViviAmo le Marche

Conversazione con Antonio Paolucci nell’evento fuori BIT

 

Padiglione 4 Post. A23-B28/B23-B25

 

Milano – Nuove date, dal 2 al 4 aprile; nuova sede, a Fieramilanocity (l’innovativo quartiere fieristico cittadino) e nuovi percorsi dedicati ai turismi della bellezza delle Marche: dal mare delle Bandiere Blu e della Riviera al tour dei borghi; da inedite location per matrimoni alla vacanza nelle Marche rurali; dai grandi eventi sportivi al tour del gusto fino al crescente turismo itinerante con i camper e le moto. Sono alcune delle proposte della Regione Marche per la BIT di Milano, l’importante manifestazione turistica internazionale che si svolge da quasi trent’anni. Accanto a queste novità ben si inserisce la partecipazione con il lancio di una nuova campagna promozionale e l’offerta di nuove destinazioni. Novità digitale 2017 è l’applicazione “Be our testimonial”, la possibilità cioè di diventare testimonial delle Marche attraverso un totem dedicato a disposizione presso lo stand: l’utente potrà farsi un autoscatto contraddistinto dallo stesso sfondo grafico della campagna promozionale, scegliendo tra le diverse tematiche; la foto-cartolina in formato “promozionale” arriverà nella sua casella e-mail e potrà essere utilizzata anche nei canali social personali per diffondere l’immagine delle Marche.

Un programma intenso, declinato sul tema della valorizzazione del territorio, caratterizzerà i tre giorni di manifestazione nello stand di 234 mq con quattro spazi espositivi – uno per il Consorzio Frasassi, uno per Tipicità, uno per i Festival della Lirica che per la prima volta si propongono insieme nell’offerta culturale dei calendari coordinati e un quarto box espositivo dedicato alle Rievocazioni storiche. Lo stand  ospiterà anche uno spazio-eventi, un punto degustazione e le postazioni per i 30 operatori incoming da tutta la regione per la commercializzazione dei pacchetti turistici.

“Un filo ben saldo lega le proposte-  spiega l’assessore al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni – la voglia di ricominciare e la forte volontà di rilanciare la nostra immagine turistica con la collaborazione di tutti i soggetti, da quelli istituzionali al mondo del turismo. Le Marche presenteranno una nuova campagna promozionale che anche nel nuovo claim (che si affianca all’ormai collaudato #destinazionemarche), “ViviAmo le Marche”, sintetizza i contenuti: rinascita, vitalità, affermazione dei valori come strumenti di coesione e di rafforzamento dell’identità culturale e quindi turistica. Moltissimi testimonial di fama nazionale e internazionale, marchigiani e non, hanno aderito gratuitamente a quella che diventerà una campagna virale, solidale e naturalmente promozionale, prestando la loro immagine alle Marche da vivere e da amare.”

Bit

 

Il programma

Si apre Domenica 2 aprile alle 11 con l’inaugurazione dello stand e presentazione del programma di attività della Regione Marche e del sistema turistico da parte dell’assessore Pieroni. A seguire un incontro con i sindaci che presenteranno i territori di riferimento delle diverse aree turistiche sul tema “Le Marche, i territori e nuove destinazioni”. Saranno presenti, insieme agli operatori e ai testimonial, Luca Pieri (ASPES) per il territorio di Pesaro, Maurizio Mangialardi sindaco di Senigallia e Presidente ANCI Marche, Paolo Marasca Assessore alla Cultura e Turismo Comune di Ancona, Romano Carancini sindaco di Macerata, Paolo Calcinaro sindaco di Fermo e Guido Castelli, sindaco di Ascoli Piceno.  Si parlerà delle eccellenze dei diversi territori coniugate e collegate in percorsi integrati e trasversali tra personaggi illustri, arte, spiagge, natura, poesia musica, architettura e enogastronomia.  

 

Il secondo giorno, 3 aprile, sarà una giornata importante per le Marche che si aprirà all’insegna della “ Voglia di ricominciare” – Tavola rotonda con il prof. Aldo Bonomi e l’assessore Pieroni. Quindi altri incontri con le associazioni di categoria, consorzi,  Bandiere Blu, Bandiere Arancioni, Borghi più Belli d’Italia, Gal Marche per presentare le diverse iniziative. Altre presentazioni di iniziative su Sport e Turismo e sugli itinerari per camperisti. Nello spazio eventi alla conduzione si alterneranno Alvin Crescini e Paolo Notari. Sempre il 3 aprile appuntamento di rilievo alle 14.00 nella Sala Conferenze della BIT: l’assessore regionale Moreno Pieroni presenterà al pubblico e agli operatori la nuova campagna promozionale ”ViviAmo le Marche. Ma per le Marche Milano diventa ormai da tradizione anche vetrina prestigiosa fuori BIT:  alle 18.00 appuntamento all’Auditorium Enrico Mattei per un incontro-evento condotto dalla giornalista Rai Chiara Paduano con la stampa nazionale specializzata, tour operator italiani ed esteri. Clou della serata la conversazione con il professor Antonio Paolucci sul tema“ Le Marche, una terra d’incanto.” Seguirà la presentazione dei grandi eventi culturali 2017-2020, la firma di un accordo con un importante network di operatori turistici stranieri e infine un cooking show con lo chef Francesco Conti accompagnato anche dalle note dei virtuosi della fisarmonica. 

 

Giornata di chiusura il 4 aprile dedicata al Turismo digitale. Ad aprire i lavori il presidente della Fondazione Marche Cultura, Paolo Tanoni. Il programma di eventi alla BIT si chiude con la presentazione del Grand Tour delle Marche e di Tipicità in blu.  (ad’e)

 

Gli operatori turistici presenti allo stand

Sono 19 Tour Operator e 11 tra Consorzi e Associazioni Turistici. Dei 30 operatori presenti 13  sono della Provincia di Pesaro Urbino, 8 della Provincia di Ancona, 3 della Provincia di Macerata e 6 delle Provincia di Ascoli Piceno. Ecco gli operatori presenti: Pesaro Urbino  –  Break in Italy, Consorzio Urbino e il Montefeltro, Sogno, Riviera Incoming, Apa Hotel, Marche Holiday, TuQuiTour, Consorzio Terre del Catria, Confindustria Pesaro Urbino, Maritaly Gazzella Viaggi, Agenzia Viaggi Il Ponticello; Ancona – Marche Meraviglia, Greenwich, Associazione Riviera del Conero, ABC Turismo Osimo, Terre Erranti, Infinitely Marche Travel, Associazione Albergatori Senigallia, Esitur; Macerata – Noi Marche, Movimondo, Living Villas; Ascoli Piceno – Piceno Tour, IdeaTravel, Food & Relax, Acot Cupramarittima, Associazione Albergatori Riviera delle Palme, Confcommercio Federalberghi Picena.

 

Collaborano con la Regione Marche

Aaster Milano; Associazione Bandiere Arancioni delle Marche; Associazione Borghi più belli d’Italia delle Marche; Associazione Citta della Birra ;Associazione Marca Fermana; Associazione Marche di birra; Associazione Regionale Camperisti delle Marche; Associazione Riviera del Conero;Associazione Smerillo;Associazioni di Agriturismo delle Marche;Associazioni Rievocazioni Storiche delle Marche; Comuni delle Marche;Confcommercio;Confesercenti;CONI Marche;

Consorzi turistici delle Marche; Consorzio Frasassi- Grotte di Frasassi;Consorzio Vini Piceni;

Cooperativa Federalberghi Senigallia; Ecomuseo della Valle dell’Aso per l’Unione comuni Valdaso ;

Federalberghi Marche; Federazione Italiana Pallavolo – Comitato Regionale Marche;Festival del Tartufo della Provincia di Pesaro Urbino;Fondazione Marche Cultura; GAL delle Marche;

I Festival della Lirica delle Marche: Macerata Opera Festival, Rossini Opera Festival, Festival Pergolesi Spontini; IMT Consorzio Marchigiano Tutela Vini; Istituto Alberghiero “F. Buscemi” di San Benedetto del Tronto; Istituto Istruzione Superiore “Einstein – Nebbia” di Loreto;Istituto Istruzione Superiore “L. Einaudi” di Porto Sant’Elpidio; Istituto Professionale Statale “C. Ulpiani” di Ascoli Piceno;RAI;SEC Milano;Studio Giaccardi Associati;Tipicità; Associazione Gusta l’Arancione e Gusta il blu

 

 




dalla Città

2017-04-02

 

Adeguamento della pubblica illuminazione che insiste sulle strade adiacenti allo stadio Riviera delle Palme.

Sono cominciati giovedì 30 marzo 2017 i lavori di adeguamento della pubblica illuminazione che insiste sulle strade adiacenti allo stadio Riviera delle Palme.
Il sindaco Pasqualino Piunti, in linea con l’obiettivo finalizzato alla messa a norma della luminosità della zona, così da consentire alle telecamere di sorveglianza una chiara registrazione delle immagini anche di notte, ha disposto di accelerare tutti gli interventi del caso.
L’attività, coordinata dal Servizio Comunale “Infrastrutture digitali” diretto dal dott. Antonio Prado, coinvolge 68 corpi illuminanti e verrà portata rapidamente a termine da una squadra del manutentore CPL Concordia.
Nell’occasione verranno utilizzate plafoniere con tecnologia LED dell’azienda tutta italiana AEC, all’avanguardia nel campo dell’illuminazione a risparmio energetico.

Più luce nel parco di via D’Annunzio

Il sindaco Pasqualino Piunti mantiene la promessa fatta pubblicamente il mese scorso di intervenire sulla sicurezza dell’area verde nel cuore del quartiere San Filippo Neri.
Si tratta di un intervento coordinato dal tecnico comunale Enzo Corradetti e affidato al manutentore dell’illuminazione pubblica CPL Concordia.
Una squadra è attiva sin dalla giornata di venerdì 31 marzo 2017 per effettuare due interventi: la sostituzione delle lampade esistenti con modelli da arredo basati su tecnologia LED a risparmio energetico e assicurare all’area una maggiore copertura luminosa.
Sono infatti programmati scavi per l’installazione di cinque nuovi punti luce, definiti insieme al presidente del comitato di quartiere Paolo Paci, per ampliare l’illuminazione e rendere di conseguenza più sicuro lo spazio pubblico.

parco D’Annunzio

 




L’importante è sapere di aver salvato una vita!

 

San Benedetto del Tronto – “Che sia cane, gatto, volpe, capriolo, lupo non fa differenza. L’importante è sapere di aver salvato una vita!”. Così hanno risposto le volontarie delle associazioni “Leidaa” e “L’Amico fedele” Marianna, Daniela e Antonella alla domanda “Quale animale preferite?”. Sono arrivate nella nostra scuola, la sede “M. Curzi” dell’ISC Centro di San Benedetto del Tronto e, indossate le pettorine con i rispettivi loghi, hanno risposto alle numerose domande di noi alunni di 2E e ritirato il cibo per cani e gatti raccolto dalla nostra scuola. Le domande sono state tante perché eravamo tutti molto curiosi di sentire direttamente le testimonianze di coloro che, almeno una volta a settimana, sono in prima linea in quei paesi distrutti dal terremoto. Ci hanno riferito che sono operativi dal 25 di Agosto 2016, giorno successivo alla prima scossa. Quando abbiamo chiesto loro cosa pensavano di trovare mentre si recavano, per la prima volta, in quei luoghi, ci hanno spiegato che non avrebbero mai immaginato di trovare una devastazione tale e che nei primi giorni c’era molta confusione. Piano piano sono riusciti ad organizzare i soccorsi, a conquistare la fiducia delle persone, a censire gli animali e a curare quelli feriti. In un primo momento erano affiancati da veterinari che, nelle tende, operavano gli animali rimasti sotto le macerie; adesso la situazione è cambiata: non ci sono più veterinari nelle zone rosse e gli animali feriti vengono portati via e ricoverati negli ambulatori veterinari a spese delle associazioni. Hanno riferito che hanno bisogno di donazioni e volontari perché il lavoro è in continuo aumento. L’ intervista si è conclusa con un invito alla solidarietà e al volontariato, valori importanti che anche noi ragazzi, nel nostro piccolo, possiamo sviluppare. Dai loro racconti abbiamo capito che, anche quando tutto sembra perso, non bisogna mai arrendersi ma guardare avanti ed avere la forza di ricominciare… anche con i nostri amici a quattro zampe.

 

 




Seminario di lingua e cultura cinese ad Ascoli

 

Ascoli Piceno – Ha riscosso grande successo e interesse da parte del pubblico presente  il seminario di lingua e cultura tedesca svoltosi presso il Centro Linguistico Accademia Internazionale organizzato con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ascoli Piceno.  I seminari di introduzione alla conoscenza delle lingue e culture straniere sono stati proposti gratuitamente con lo scopo di avvicinare il più possibile i cittadini  alla conoscenza delle lingue sia per migliorare la qualità dell’accoglienza turistica, sia come preparazione allo sviluppo delle professionalità  commerciali internazionali.


Lunedì 3 e mercoledì 5 aprile si terrà l’eccezionale e particolarissimo seminario sulla lingua e la cultura cinese: avremo occasione di lasciarci conquistare  dall’affascinante cultura  e storia della Cina , costituita  da  millenarie tradizioni,  dalla  sua incredibile lingua e dal singolare “alfabeto” fatto di ideogrammi  oltre che dagli usi e costumi, come la cucina e le feste popolari, ma tendendo uno sguardo curioso alla società e politica  della Cina moderna.
I seminari si terranno ad Ascoli Piceno presso la sede del Centro Linguistico in corso Vittorio Emanuele 27.
La partecipazione è completamente gratuita e a conclusione del ciclo di seminari sarà possibile richiedere un certificato di partecipazione valido per l’ottenimento di crediti formativi scolastici e universitari.
CALENDARIO DEI PROSSIMI APPUNTAMENTI
Ogni incontro si svolge dalle 20,30 alle 23,00.
CINESE                 3 – 5 aprile
GIAPPONESE      10 – 12 aprile
SPAGNOLO          2 – 4 maggio
FRANCESE           8 -10 maggio

Per informazioni e prenotazioni  tel. 0736 257735.

 

 




Basket in carrozzina, Amicacci Giulianova – Gsd Porto Torres 63 – 81

 

Amicacci, ampia sconfitta contro Porto Torres, che vede la finale

 

Giulianova – Nell’andata della semifinale scudetto la DECO Group Amicacci esce sconfitta contro il GSD Porto Torres, con il punteggio di 63-81. La squadra sarda ipoteca il passaggio in finale, dovendo amministrare un solido vantaggio nella gara di ritorno tra le mura amiche, in programma sabato prossimo.

La partita è sin da subito agonisticamente intensa, come si prevedeva, ma nonostante la tensione le squadre trovano buone soluzioni di tiro. Nel primo quarto le giocate importanti arrivano rispettivamente da De Maggi e Bates , ma nel finale di frazione si iscrive tra i marcatori anche Scott, che infila la retina permettendo a Porto Torres di chiudere il primo quarto avanti (16-21).

L’apertura di secondo quarto è caratterizzata da attacchi piuttosto prolifici, ma nella fase centrale l’Amicacci subisce la pressione difensiva degli avversari, che sull’altro lato del campo puniscono ripetutamente ancora con Bates prendendo il largo (24-35). La squadra guidata da coach Abes ritrova il canestro con Brown e il solito De Maggi, ma nel finale di tempo i sardi mantengono le distanze grazie a un tiro di Pratt e un viaggio in lunetta di Bates dopo un’azione d’attacco poco fortunata degli abruzzesi (30-41).

L’inizio di ripresa vede un sussulto dell’Amicacci, che con i canestri dalla distanza di Bandura e De Maggi si porta fino al -5 (40-45), avendo persino le occasioni per ridurre ulteriormente il distacco. A quel punto però l’attacco torna a incepparsi e Porto Torres piazza un parziale di 0-10 firmato da Scott che si scatena in campo aperto. Prima dell’ultima pausa l’Amicacci riesce a ridurre il distacco con le triple di Bandura e Brown (48-57).

Nei primi minuti del quarto quarto la squadra di coach Cappellini controlla il vantaggio ancora grazie a Scott che risponde prontamente ai canestri di Bandura e De Maggi (52-63). I padroni di casa non riescono a trovare il parziale per continuare a sperare nel contesto del doppio confronto e finiscono per subire un ulteriore strappo dal fenomeno Scott. L’Amicacci si affida a Marchionni per provare a a rendere meno pesante il passivo, ma negli ultimi secondi arrivano l’appoggio di Bates e l’ennesima tripla di Scott, a suggellare una gara superlativa del duo sardo, per il +18 finale (63-81).

Tabellino
Amicacci Giulianova: Sanchez, Caiazz 4, Macek, Sandrella, Brown 6, Marchionni 9, Balcerowski, Miceli, Bandura 21, De Maggi 23. All. Abes.
GSD Porto Torres: Raimondi 6, Scott 33, Pratt 12, Di Francesco 4, Puggioni, Ion, Bates 26. All. Cappellini

Serie A – Semifinali (andata)
DECO Group Amicacci Giulianova – GSD Porto Torres 63-81
S. Stefano Banca Marche – UnipolSai Briantea 84 Cantù 51-48

 

 




Giulianova, Assemblea pubblica del Comitato di Quartiere Lido

 

COMITATO DI QUARTIERE LIDO

“Domenico Di Silvestro”

GIULIANOVA

Giulianova, 2017-04-01 – L’assemblea pubblica del 30 marzo 2017 ha trattato il tema della corretta manutenzione e conservazione del patrimonio arboreo della città

A tal proposito abbiamo potuto ascoltare i pareri del Dott. Alberto Colazilli del Coordinamento nazionale Alberi e Paesaggio, di Giovanni Palombini di www.soccorsoalberi.com esperto potatore e del Dott. Lorenzo Granchelli agronomo consulente del Comune di Giulianova.

Erano presenti il presidente della Giulianova Patrimonio, gli assessori Francesca Guerrucci, Fabio Ruffini, Gianluca Grimi, il consigliere Carlo Mustone, i presidenti dei comitati di quartiere Annunziata e Silvisud.

Si è affrontato il tema delle potature che se non correttamente eseguite mettono a rischio la vita stessa degli alberi, del grande valore storico, sociale e salutare delle aree verdi della città, della possibilità di rinnovare il patrimonio arboreo sostituendo gradualmente gli alberi compromessi.

A proposito di processionaria sono stati segnalati vari casi direttamente al presidente di Giulianova Patrimonio.

Giulianova Patrimonio ha, inoltre, annunciato l’apertura a breve dello “sportello verde” a disposizione dei cittadini.

Il Comitato di Quartiere Lido si attiverà con azioni di sensibilizzazione e di coinvolgimento dei cittadini volte al rispetto ed alla conoscenza del patrimonio verde della città.

 




Massimo Recalcati, “Il segreto del figlio”

 

Ascoli Piceno – Incontro con Massimo Recalcati: presentazione del suo ultimo libro “Il segreto del figlio”. Modera l’incontro Daniele Luciani.
  Venerdì 07 aprile 2017 ore 18.00
  Sala Conferenze – Libreria Rinascita
  Piazza Roma 7, Ascoli Piceno

 




Vincenzo Di Bonaventura in “Orlando furioso” al Teatro dell’Arancio

 

Spettacolo teatrale – Vincenzo Di Bonaventura in “Orlando furioso” di Ludovico Ariosto – martedì 4 aprile ore 21.15, Teatro dell’Arancio – Paese Alto di Grottammare

 

Grottammare – Eccoci giunti all’ultimo spettacolo teatrale curato dall’attore e regista Vincenzo Di Bonaventura per la rassegna “Di Martedì” inserita nella stagione culturale dell’Associazione Blow Up di Grottammare “La bellezza (condivisa) salverà il mondo”. E non poteva che essere una conclusione straordinaria, visto che Martedì 4 aprile alle ore 21.15, presso il Teatro dell’Arancio – Paese Alto di Grottammare, il maestro Vincenzo Di Bonaventura proporrà la sua versione teatrale di “Orlando furioso” di Ludovico Ariosto. Uno scavo intrigante verso il “Furioso”, soprattutto considerando le difficoltà dell’”ottava”, nonché la vicenda particolarissima di guerre tra Franchi e Mori e “spagne e france”, in continuo tumulto alla ricerca dei confini, non poteva non stuzzicare un’idea di teatro fascinosa, ricca, armonica, invitante, al pari di quella de L’inferno di Dante. Italo Calvino, attento indagatore di tutta la vicenda (autore del libro “Orlando furioso di Ludovico Ariosto raccontato da Italo Calvino”), diventa  non solo guida letteraria ma soprattutto spirituale.

L’ingresso costa 5 euro con tessera-abbonamento alla Federazione Italiana Cineforum 2016-2017, rilasciata dall’Assocazione Blow Up al costo di 10 euro, che può essere sottoscritta velocemente all’ingresso. La tessera F.I.C. consentirà poi di partecipare liberamente alle restanti iniziative del calendario della rassegna.

Scarica il calendario della stagione
Leggi l’ e-book della stagione

 




Charlie Barnao, “Le prostitute vi precederanno”

 

Inchiesta sul sesso a pagamento

 

«Perché  i luoghi della prostituzione oggi più che mai diventano una lente di ingrandimento per capire prima e meglio le tendenze moderne dei rapporti fra uomo e donna e, soprattutto, le trasformazioni sociali che li determinano»

 

Grottammare – Il 4 APRILE 2017, alle ore 18.00, presso la Sala Consiliare del Palazzo Municipale del Comune di Grottammare, l’Associazione On the Road Onlus propone una discussione a partire dal libro “Le prostitute vi precederanno. Inchiesta sul sesso a pagamento” di Charlie Barnao, edito da Rubbettino.

Nel testo l’autore, docente di Sociologia presso l’Università Magna Grecia di Catanzaro, descrive e analizza il mondo della prostituzione maschile e femminile attraverso il racconto in stile autobiografico della propria ricerca, durata dieci anni, nel tentativo di comprendere il punto di vista dei suoi protagonisti, cercando di vedere la realtà con i loro occhi.

Utilizzando il metodo dell’osservazione partecipante, il sociologo siciliano, racconta un mondo perlopiù sconosciuto, o mal conosciuto, circondato da pregiudizio e stigma sociale. Per farlo percorre tutta l’Italia, con brevi periodi di ricerca a Bogotà in Colombia e a Las Vegas negli Stati Uniti, parlando con clienti e prostitute all’interno di night club, saune gay e dei cosiddetti “bordelli”.

Ma l’origine di questo lavoro è nelle Marche. Viene dall’incontro dell’autore con il Presidente dell’Associazione On the Road Onlus Vincenzo Castelli e dalla sua intuizione riguardo alla «necessità di un approccio etnografico allo studio della prostituzione sommersa» come lo stesso autore afferma.

E’ da qui che inizia la meravigliosa collaborazione tra il Charlie Barnao e gli operatori della storica dell’Associazione On the Road Onlus che dal 1990 opera nel contrasto alla tratta di esseri umani nei luoghi della prostituzione.

Luoghi, questi, che come afferma l’autore «costituiscono spazi privilegiati dove poter osservare i moderni cambiamenti sociali e culturali relativi alle questioni di genere ed alle tendenze sessuali in trasformazione».

Da qui il titolo del libro “Le prostitute ci precederanno” «perché  i luoghi della prostituzione oggi più che mai diventano una lente di ingrandimento per capire prima e meglio le tendenze moderne dei rapporti fra uomo e donna e, soprattutto, le trasformazioni sociali che li determinano».

Interverranno:

• Charlie Barnao
Sociologo e Docente di Sociologia e Sociologia della Sopravvivenza presso l’Università “Magna Grecia” di Catanzaro

• Maria Rita Bartolomei
Antropologa e Docente di Antropologia Culturale presso l’Università di Macerata

• Enrico Piergallini
Sindaco della Città di Grottammare (AP)

• Vincenzo Castelli
Presidente dell’Associazione On the Road Onlus

Modera: Cristina Pizzolato, Ufficio Stampa e Comunicazione dell’Associazione On the Road Onlus.

L’evento è patrocinato dal Comune di Grottammare e dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.