dalla Città

 

03 aprile 2017

San Benedetto alla Borsa del Turismo per una proposta integrata del Piceno

Gli assessori Tassotti e Ruggieri hanno rappresentato la città nello spazio conferenze della Regione Marche

 

La Bit 2017 cambia location e cambia periodo, ma non cambia il grande interesse dei turisti per San Benedetto del Tronto.

 

Alla Borsa Internazionale del Turismo iniziata ieri alla fiera di Milano City (in passato si svolgeva a febbraio alla fiera di Rho) gli assessori alla cultura Annalisa Ruggieri e al turismo e sport Pierluigi Tassotti hanno presentato al pubblico l’offerta di San Benedetto del Tronto, una città che ha dimostrato già di saper offrire un elevato livello di accoglienza nel difficile periodo invernale e che si prepara ad aprire le proprie porte alle migliaia di vacanzieri che la scelgono come meta per le proprie vacanze.

 

“Dobbiamo puntare ad una forte integrazione dell’offerta – ha affermato l’assessore Ruggieri – che veda coinvolto tutto il territorio e trovi nella collaborazione con Ascoli Piceno uno dei suoi elementi di forza. Abbiamo voluto tracciare intanto le linee guida della prossima stagione presentando gli appuntamenti per noi più rilevanti”.

 

Nello spazio conferenze della Regione Marche la giornata è stata dedicata presentazione dei territori suddivisi per comprensori provinciali: erano presenti anche il sindaco di Ascoli Guido Castelli con l’assessore Michela Fortuna, il consigliere di Monteprandone Pacifico Malavolta e l’assessore di Monsampolo Valeria Noci, per la prima volta uniti in un’unica promozione territoriale ad un evento fieristico. Ospite d’eccezione, l’artista Tullio Pericoli.

 

Sui monitor sono state inoltre proiettate clip promozionali dei vari prodotti turistici che caratterizzano il Piceno: il mare e le palme, l’arte e la storia, enogastronomia e tipicità, le colline e le montagne. “Ritengo che un aspetto di particolare interesse sia rappresentato dalla sinergia tra cultura, sport e turismo – ha detto l’assessore Tassotti – che rappresentano la naturale vocazione della nostra città e una chiave di volta per essere sempre più attrattivi come destinazione turistica”.

03 aprile 2017

Serie di interventi per l’illuminazione pubblica

Interessate la zona dello stadio, il parco di via D’Annunzio e il monte della Croce

 

Una serie di interventi volti a riqualificare e potenziare gli impianti di pubblica illuminazione sono stati eseguiti in zone della città per i quali, anche su richiesta dei cittadini, il sindaco Pasqualino Piunti aveva assunto precisi impegni. Al lavoro personale comunale, della CPL Concordia e ditte incaricate di eseguire interventi connessi.

 

MONTE DELLA CROCE

Sono iniziati nella giornata di venerdì 31 marzo i lavori di sostituzione del faro che illumina la croce che domina la città. L’intervento, coordinato dal tecnico Alberto Collini, si è reso necessario a causa di un malfunzionamento riscontrato nell’apparato di alimentazione. L’occasione è stata colta per la sostituzione della vecchia lampada con un nuovo corpo illuminante a tecnologia LED in grado di erogare la stessa luminosità con un forte risparmio energetico sui consumi. Il lavoro è stato affidato alla ditta La Nuova Elettrotecnica che ha provveduto anche ad interrare a regola d’arte i cavi di collegamento elettrico così da mettere in sicurezza il sito da eventuali fenomeni di inquinamento elettromagnetico.

 

ZONA STADIO

Sono cominciati giovedì 30 marzo i lavori di adeguamento della pubblica illuminazione che insiste sulle strade adiacenti allo stadio Riviera delle Palme. Il sindaco Pasqualino Piunti, in linea con l’obiettivo finalizzato alla messa a norma della luminosità della zona, così da consentire alle telecamere di sorveglianza una chiara registrazione delle immagini anche di notte, ha disposto di accelerare tutti gli interventi del caso. L’attività, coordinata dal Servizio Comunale “Infrastrutture digitali” diretto dal dott. Antonio Prado, coinvolge 68 corpi illuminanti e verrà portata rapidamente a termine da una squadra del manutentore CPL Concordia. Nell’occasione verranno utilizzate plafoniere con tecnologia LED dell’azienda tutta italiana AEC, all’avanguardia nel campo dell’illuminazione a risparmio energetico.

 

PARCO DI VIA D’ANNUNZIO

Si tratta di un intervento coordinato dal tecnico comunale Enzo Corradetti e affidato al manutentore dell’illuminazione pubblica CPL Concordia. Una squadra è attiva dalla giornata di venerdì 31 marzo per effettuare due interventi: sostituire le lampade esistenti con modelli da arredo basati su tecnologia LED a risparmio energetico e assicurare all’area una maggiore copertura luminosa.Sono infatti programmati scavi per l’installazione di cinque nuovi punti luce, definiti insieme al presidente del comitato di quartiere Paolo Paci, per ampliare l’illuminazione e rendere di conseguenza più sicuro lo spazio pubblico.




Prosegue il progetto “Gli anziani e la comunità” per le famiglie coinvolte nel terremoto

 

 

Il 4 e l’8 aprile due nuove iniziative

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prosegue il progetto “Gli anziani e la comunità” promosso da Fap Acli, Acli ed U.S. Acli di Ascoli Piceno finalizzato a creare una rete di socializzazione e momenti di aggregazione per le famiglie coinvolte nel terremoto che risiedono negli alberghi della riviera.

 

Martedì 4 aprile, alle ore 21, presso la “Domus mater gratiae” in via Mare 222 a Porto d’Ascoli è in programma il secondo appuntamento, visto il successo ottenuto dal primo, col corso gratuito per apprendere le nozioni necessarie per giocare a burraco. Il corso è rivolto a tutti gli amanti ed i simpatizzanti del gioco. Per ulteriori informazioni sulla manifestazione e per le iscrizioni ci si può rivolgere al referente Claudio Gasparretti (telefono 3387021224) oppure si possono consultare il sito www.usaclimarche.com o la pagina facebook dell’Unione Sportiva Acli Marche.

 

Sabato 8 aprile, alle ore 9,30 con partenza sempre dalla “Domus mater gratiae” in via Mare 222, si svolgerà l’iniziativa “Una città in movimento” che fa seguito a quella svoltasi sabato scorso ed alla quale hanno partecipato parecchi podisti.

 

Il fine della manifestazione è quello di permettere a cittadini di ogni età di svolgere attività fisica all’aperto ma anche di passare una mattinata insieme.

 

L’iniziativa è gratuita e per partecipare basta presentarsi su luogo di partenza 15 minuti prima del via per la registrazione dei dati anagrafici.

 




Padre Guido, dalla parte dei poveri

 


Mostra fotografica e documentaria
Immagini storiche, lettere, scritti e oggetti personali.
L’angelo di Capodimonte

a cura di  Gabriella Papini

Ancona, Chiesa Santa Maria della Piazza
5 aprile – 25 aprile 2017
inaugurazione
mercoledì 5 aprile 2017, ore 17.30 con Marco Santini-violinista

 

Ancona – Mercoledì 5 aprile, alle ore 17.30, nella chiesa di Santa Maria della Piazza, la città di Ancona ricorda Padre Guido Costantini, a 50 anni dalla sua morte, con la mostra fotografica e documentaria “Padre Guido, dalla parte dei poveri, aperta fino al 25 aprile.
Più di cento fotografie grandi (1 metro x 2) raccontano la  sua storia e la storia della città, dove anche oggi è vivo e amatissimo, in particolare negli antichi quartieri di Capodimonte, Guasco, Corso Mazzini, Archi e Porto. Inoltre oggetti personali, la sua cartella, la macchina da scrivere (fu giornalista ardito ed efficace ed anche editore), documenti inediti e mai visti prima, dalla sua nascita a Controguerra, nella vallata del Tronto, alla vita sacerdotale (fu maestro e formatore), al periodo romano, ai suoi viaggi in Terrasanta per cui fu Commissario regionale (imperdibile il grande pannello che lo ritrae nel bosco del Getsemani), all’arrivo nella parrocchia di S. Giovanni Battista Capodimonte. Qui dette subito  una risposta concreta alle innumerevoli esigenze di povertà e di sofferenza creando il Laboratorio di Santa Elisabetta per vestiari usati, un ospizio infanzia bisognosa  e  inventò la Mensa del Povero, che offre tutt’ora un pranzo agli ultimi. E poi la vita quotidiana all’Oasi di Posatora, con la scuola, l’asilo e l’accoglienza. In mostra anche la campana che dall’Oasi rintoccava nelle campagne intorno per invitare chi lavorava nei campi alla preghiera. Padre Guido era solito parlare con un megafono da dove veniva recitato un rosario collettivo. La mostra, promossa dalle Missionarie Francescane della Carità-Opera Padre Guido, è ideata e curata da Gabriella Papini in collaborazione con Suor Anna e Suor Settimia; Massimo Di Matteo e Mauro Tarsetti hanno curato l’allestimento, Rodrigo Blanco il percorso video e luci. Inaugurazione con Marco Santini, violinista.

Orari di vista: dal 5 al 25 aprile: tutti i giorni dalle ore 16,00 alle ore 20,00. Chiuso nei giorni 13, 14, 23 aprile 2017. Nei giorni 12, 17, 22, 25 aprile aperto anche la mattina dalle ore 10,00 alle ore 13,00.
Per informazioni: Mensa del povero di Padre Guido, tel.  071 2074202-www.operapadreguido.it

 

 




Foto del giorno

 

San Benedetto del Tronto, 2017-04-03 – “Mentre i contadini generalmente assegnano un gallo a dieci galline, dieci uomini sono a malapena sufficienti per soddisfare una donna”. (Boccaccio)

 

 

Ph © Alessandro Barbizzi
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 




Cna verso il congresso

 

CNA TERRITORIALE DI FERMO

Giovedì 6 aprile assemblea del direttivo zonale di Porto Sant’Elpidio.

Fermo – Per la CNA il 2017 è l’anno del rinnovo degli organismi direttivi dei mestieri, degli zonali e delle presidenze territoriali. Il percorso che porterà all’assemblea territoriale del 17 giugno passa dalle assemblee di mestiere e da quelle zonali.

Giovedì 6 aprile 2017 gli artigiani di Porto Sant’Elpidio saranno chiamati a decidere il nuovo portavoce e i componenti del direttivo zonale.

L’appuntamento è per le ore 21 nella sala formazione della CNA a Villa Baruchello: dopo la registrazione dei partecipanti, i referenti illustreranno il lavoro svolto dalla CNA sul territorio comunale e presenteranno le indicazioni per la programmazione del prossimo quadriennio.

A seguire la presentazione del candidato presidente e dei membri del nuovo direttivo e la parte dell’assemblea dedicata al dibattito: alle 22.30 l’elezione del presidente e del direttivo zonale.

Data l’importanza dell’incontro, le imprese sono invitate a partecipare.

INFO: CNA Territoriale di Fermo, sede di Villa Baruchello (Porto Sant’Elpidio) 0734/992746

 

 




“Pane e coraggio” al Pergolesi di Jesi

 

ULTIMA ORA – Annullamento data 8 aprile “Pane e coraggio”. Purtroppo, per una improvvisa indisposizione di uno dei musicisti, lo spettacolo “Pane e coraggio”, in programma per l’8 aprile al teatro Pergolesi di Jesi, è stato rinviato a data da destinarsi.

 

Dopo “Que viva Frida” a Chiaravalle, Sandra Cattaneo e Cosimo Gallotta saranno sul palco con i musicisti di Moni Ovadia, Dehò e Marazza

 

Jesi – Dopo il successo di “Que viva Frida” del 19 marzo scorso al teatro Valle di Chiaravalle, la compagnia Teatro a Sudest si ripresenta al territorio con un altro interessante progetto, portando sul palcoscenico del teatro Pergolesi di Jesi lo spettacolo “Pane e coraggio”.

“Pane e coraggio”: il primo un alimento necessario per sopravvivere, il secondo un elemento indispensabile per vivere. Il titolo dello spettacolo vuole essere il pretesto per evocare, attraverso parole e musica, emozioni e suggestioni legati al tema della terra, della concretezza, dell’appartenenza e, al contempo, per riflettere provocatoriamente sulla nostra liquida ed effimera società. Rifacendosi a quello che è diventato il marchio d’autore di Teatro a Sudest, uno stile scarno che mescola il racconto, le immagini e la musica dal vivo e attraverso un linguaggio spesso poetico, lo spettacolo getta uno sguardo un po’ bucolico sulla natura e al contempo propone una riflessione sul rapporto uomo – ambiente, sul nostro passaggio terrestre distratto e a volte improprio. Un invito a mantenere gli occhi aperti, a non credersi padroni di nulla, ma, anzi, a sentirsi tutti allo stesso modo stranieri. A guardare la terra per ciò che è: la madre di tutto.

Sul palcoscenico Sandra Cattaneo e Cosimo Gallotta, che hanno curato anche testi e musica (la regia è della stessa Cattaneo), due artisti che alcuni anni fa hanno fondato Teatro a Sudest, collaborando insieme nel settore teatro/musica e dando vita a progetti interessanti e particolarmente apprezzati dal pubblico e dalla critica, non ultimo proprio lo spettacolo dedicato a Frida Kahlo per il quale la Cattaneo ha ricevuto il premio come migliore attrice protagonista. In “Pane e coraggio”, in programma al teatro Pergolesi l’8 aprile alle ore 21, la formazione si arricchisce di altri due artisti di grande prestigio: Maurizio Dehò al violino e Gianpietro Marazza alla fisarmonica. I due musicisti, insieme a Cosimo Gallotta alla chitarra, sono stati i musicisti di Moni Ovadia. Tutti e tre diedero vita anche alla formazione storica del “Rhapsòdija Trio”. L’allestimento e le luci di “Pane e coraggio” sono stati curati da Alessandro Bianchi.

 

 

 




PallaVolo, non si avvera il sogno della Volley Angels

 

Porto San Giorgio-Porto Sant’Elpidio – Si ferma a due passi dal sogno il cammino della Offerte Villaggi.com Volley Angels Project nei play off promozione di serie D di pallavolo femminile. Le atlete di Attilio Ruggieri e Luciano Leoni escono sconfitte dal campo del Bottega Colbordolo e non accedono agli spareggi per la serie C, concludendo una stagione davvero eccezionale per i propri colori, la migliore in assoluto dalla fondazione della società di Porto San Giorgio-Porto Sant’Elpidio. Sul campo pesarese Piersimoni e compagne pagano il gap di carica agonistica e non riescono a tenere il passo delle padrone di casa se non nel terzo set, quando per un paio di volte riescono a rimontarle per poi cedere nel finale, nonostante il tifo infernale e incessante dei propri  sostenitori, arrivati con un pullman al seguito della squadra organizzato dalla stessa società rossoblù. Per la prima volta è stata organizzata una trasferta di massa e il popolo di Volley Angels Project ha risposto in modo caloroso, sostenendo per l’intero match la squadra con grandissima partecipazione. Era una gara da dentro o fuori che purtroppo ha dato ragione alle avversarie, ma nello sport ci sta di dover riconoscere i meriti delle altre squadre, specie se più esperte di queste gare particolarmente intense dal punto di vista della determinazione. Ora, dopo una breve pausa, si inizierà a pensare alla prossima stagione e questo periodo di allenamenti finalizzati solo al futuro permetteranno allo staff societario di farsi un’idea ben precisa di coloro che sono destinate a restare e di che squadra verrà composta per i prossimi campionati. La società vuole costruire un team in linea con le rinnovate esigenze e deciso a fare ancora meglio di questa (più che soddisfacente) stagione, quindi non vorrà avere fretta e utilizzerà in modo positivo questo periodo di tempo a propria disposizione. Nel frattempo la Offerte Villaggi.com si gode questo ottimo risultato, frutto dell’ottimo lavoro compiuto sia dagli allenatori Ruggieri e Leoni che da tutte le atlete della rosa, che hanno contribuito in modo fattivo a questo record. Ma non è nelle corde di Volley Angels Project cullarsi sugli allori e tutti quanti, dal presidente Benigni in poi, hanno già iniziato la programmazione del prossimo campionato al fine di ottenere risultati (sportivi e sociali) sempre maggiori. «Ringrazio di cuore tutti quanti – ha detto il presidente – dagli allenatori alla squadra, dai dirigenti a tutto il personale che ha collaborato, ma anche ai genitori di tutte le atlete che giocano con noi per la grande collaborazione ricevuta».

Volley Angels – trasferta

 




Martello, Olivieri ancora record a 73.54

Il martellista sangiorgese della Tam migliora il suo primato regionale under 18. Nel 22° Trofeo Città di Fermo, successo ai padroni di casa della Saf.
 

Fermo – Prosegue la tradizione del Trofeo Città di Fermo, che anche quest’anno ha inaugurato la stagione su pista all’aperto con l’edizione numero 22. Nella graduatoria complessiva a squadre, tornano sul gradino più alto del podio i padroni di casa della Sport Atletica Fermo che vincono in tutte e tre le classifiche: promozionale (dedicata a ragazzi e cadetti), assoluta e combinata, conquistando il successo finale davanti ad Atletica Fabriano e Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti.
A livello individuale, il grande protagonista è Giorgio Olivieri con un altro notevole progresso. Il portacolori del Team Atletica Marche, campione italiano under 18 di lancio del martello, incrementa di quasi un metro e mezzo il record regionale allievi con l’attrezzo da 5 chilogrammi, portandolo a 73,54. Il non ancora 17enne di Porto San Giorgio riesce a superare due volte i 73 metri, con un totale di tre lanci oltre il suo precedente limite che era di 72,09, stabilito due settimane fa a Rieti. Questa la serie completa: N-71,37-72,16-73,54-N-73,44.
L’atleta cresciuto sotto la guida tecnica di Alfio Petrelli e seguito dal papà Luigi, che nel 1988 è stato vicecampione italiano juniores del giavellotto, consolida il terzo posto nelle liste italiane alltime della categoria under 18, preceduto soltanto dal primatista nazionale Marco Bortolato (75,76 nel 2011) e da Lorenzo Rocchi (74,41 nel 2004). Nella passata stagione Olivieri ha indossato la maglia azzurra agli Europei allievi di Tbilisi, mentre nel 2015 si è aggiudicato il titolo nazionale cadetti. Al femminile, netto miglioramento anche per l’allieva Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) nel martello con 57.64, per aggiungere più di tre metri al record personale con cui l’anno scorso aveva vinto il tricolore cadette.
Doppietta nella velocità dell’allievo Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo) in 9”24 (-1.7) sugli 80 e 16”84 (-0.1) nei 150 metri, mentre fra le under 16 due successi per Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti), 41”94 sui 300 metri e 5.31 nel lungo. Nuova sfida tra le cadette Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati), leader degli 80 metri in 10”17 con vento nullo, e Greta Rastelli (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti), seconda in 10”21. Sulla pedana dell’alto lo junior Davide Malatesta (Sef Stamura Ancona) realizza il primato personale di 1.88 e vince nei confronti dell’allievo Michele Pasquinelli, suo compagno di club, secondo con la stessa misura. Nel prossimo weekend l’atletica tornerà a Fermo con il Campionato regionale assoluto per società di staffette, valido anche per l’assegnazione dei titoli marchigiani master.

RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2017/REG13647/Index.htm

LINK ALLE FOTO
Giorgio Olivieri (autore Massimo Matteucci):
http://www.fidal.it/upload/Marche/TOP/Olivieri_Fermo2017_top.jpg
http://www.fidal.it/upload/Marche/2017/Olivieri_Fermo2017.jpg
I trofei vinti dalla Sport Atletica Fermo: http://www.fidal.it/upload/Marche/2017/Trofeo_Fermo2017.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.

 

 




Luca Bistocchi vince la prima edizione del Bologna Urban Trail

 

Bologna – Con 33 minuti e 10 secondi è Luca Bistocchi l’indiscusso trionfatore della prima edizione del Bologna Urban Trail!
Un successo annunciato, quello della prima tappa del circuito Urban Trail Italy, una grande serata di sport che ha visto la partecipazione di circa 200 runners competitivi e circa 350 non competitivi.
Da sottolineare anche la prestazione di Bethany Thompson: prima classificata tra le donne e nona nella classifica overall con il tempo di 41 minuti e 59 secondi.
Se da un lato non c’è stata battaglia per la conquista del gradino più alto del podio dall’altro Alberto Sulis, campione in carica del Cagliari Urban Trail, e Giorgio Kaldor si sono contesi il secondo e terzo posto fino agli ultimi metri prima del tragurado.
A farla franca è stato il sardo con 37 minuti e 37 secondi. Terzo Kaldor con 37,44 minuti.

In una serata ideale per una corsa in notturna, la città di Bologna ha dato il benvenuto alla prima edizione del Bologna Urban Trail alle 21.00 con il via della gara competitiva da 10 km, seguita dalla camminata di 4 km.
Un percorso appositamente studiato dagli organizzatori per far scoprire a tutti i partecipanti le vie più suggestive del centro storico di Bologna.

La Torre degli Asinelli, Viale Indipendenza, Via D’Azeglio, Via Farini, Piazza Maggiore, Piazza del Nettuno e Piazza Re Enzo sono solo alcune delle storiche location bolognesi che questa sera si sono illuminate grazie alle torce dei runners accorsi nel capoluogo emiliano da tutta Italia.
Palcoscenico dell’arrivo è stata Via Rizzoli, una delle vie simbolo di Bologna e dei suoi abitanti.

Chiusi i battenti della tappa bolognese è arrivato il momento di pensare già ad un altro grande debutto del circuito Urban Trail Italy: quello con le vie del centro storico di Roma. L’8 luglio sarà infatti la Capitale ad ospitare l’invasione pacifica di centinai di runners armati di maglie catarifrangenti e torce in testa.
Il 7 ottobre invece il circuito chiuderà i battenti a Cagliari, nella città che da ben 5 anni ospita la gara in grado di coinvolgere oltre 1.200 persone ogni anno.

L’Urban Trail di Bologna ? sostenuto e patrocinato dalla Regione dell’Emilia Romagna, dal Comune di Bologna e dalla UISP Emilai Romagna e Bologna.

L’Urban Trail è un evento organizzato da Goodlooking Entertainment con la collaborazione dell’associazione bolognese Corri con Noi

Partner dell’evento: In’s Mercato, Birra Benediktiner, Melito Sport, Velostazione Dynamo,  Miles Bistrò Bottiglieria,  Squat e Basilico.

Classifica ASSOLUTA:
1) 21 Luca Bistocchi (ITA) 35m10sec
2) 01 Alberto Sulis (ITA) a 2m27sec
3) 92 Giorgio Kaldor (ITA) a 2m34sec
4) 88 Christian Grillini (ITA) a 5m54s
5) 187 Bruno Balestrazzi (ITA) a 5m55se
9) 162 Bethany Thompson (ITA) in 41m59sec (prima donna)

Classifica Uomini:
1) 21 Luca Bistocchi (ITA) 35m10sec
2) 01 Alberto Sulis (ITA) a 2m27sec
3) 92 Giorgio Kaldor (ITA) a 2m34sec
4) 88 Christian Grillini (ITA) a 5m54s
5) 187 Bruno Balestrazzi (ITA) a 5m55se

Classifica Femminile:
1) 162 Bethany Thompson (ITA) in 41m59sec
2) 55 Chiara D’Andrea (ITA) a 6m41sec
3) 37 Cinzia Ceccolini (ITA) a 6m58sec
4) 139 Angela Ramacieri (ITA) a 7m09sec
5) 186 Emanuela Sitta (ITA) a 7m14sec




da Cna Ascoli

2017-04-03

I DATI DELL’OSSERVATORIO CNA SUL LAVORO: NELLE PICCOLE IMPRESE L’OCCUPAZIONE CONTINUA A CRESCERE E LE DONNE VINCONO LA SFIDA CON GLI UOMINI NEL TEMPO INDETERMINATO

Luigi Passaretti (presidente Cna Ascoli): “Dati positivi ma in provincia abbiamo raggiunto quota 27mila disoccupati il che testimonia il perdurare di una grave crisi occupazionale sul territorio”

Le piccole imprese fanno di tutto per tenersi le dipendenti donne. Il 77% delle dipendenti di piccole imprese (il 26,1% del totale) possiede un contratto di lavoro a tempo indeterminato contro il 73,3% degli uomini. Tanto da legittimare un ideale nastro rosa da apporre all’ingresso di capannoni, laboratori e botteghe.

A rilevarlo l’Osservatorio mercato del lavoro Cna, curato mensilmente dal Centro studi della Confederazione analizzando un campione di 20.500 imprese artigiane, micro e piccole con 125mila dipendenti complessivi. Dal quale emergono altri dati molto interessanti.

L’occupazione complessiva nelle piccole imprese continua a crescere costantemente. Anche a febbraio si conferma il segno “più” davanti agli indicatori del lavoro. L’incremento è stato dello 0,4% in un mese, rispetto a gennaio, e del 2,2% su base annua, rispetto a febbraio 2016. L’occupazione nelle micro e piccole imprese, quindi, è cresciuta del 6,2% dal dicembre 2014 (quando venne varata la Legge di Stabilità 2015 che introduceva la decontribuzione sulle nuove assunzioni a tempo indeterminato) a febbraio 2017.

Il risultato positivo è trainato dal boom delle assunzioni: in un mese hanno registrato un significativo +9,4%, la migliore performance da gennaio 2016, se si esclude il dato di novembre scorso (+19,6%). Anche le cessazioni sono cresciute (+13,4%) ma in misura ridotta rispetto al mese di gennaio (+20,5%). Un incremento che ha riguardato le principali tipologie contrattuali: tempo indeterminato (+9,3%), tempo determinato (+26,6%) e apprendistato (+26,6%).

“Questi dati nazionali confermano il grande valore delle piccole imprese artigiane per tutta l’economia – è il commento di Luigi Passaretti, presidente provinciale della Cna di Ascoli – ma sul nostro territorio non possiamo ugualmente manifestare troppo ottimismo. Il livello dei disoccupati in provincia ha infatti raggiunto quota 27mila e questo dato conferma per il Piceno il persistere di una grave problematicità occupazionale”.

Disaggregando per tipologia contrattuale anche il dato complessivo delle assunzioni, a febbraio i nuovi contratti a tempo determinato sono aumentati del 16,8%, l’apprendistato è cresciuto del 14,5% e le altre forme contrattuali del 75,1% (ma valgono solo il 4,9% dei nuovi contratti stipulati) mentre le assunzioni a tempo indeterminato sono diminuite del 18,6%. “Un andamento che dimostra come la curva delle assunzioni a tempo indeterminato negli ultimi tre anni – è il commento del direttore della Cna Picena, Francesco Balloni – sia stata influenzata dai provvedimenti del governo. All’inizio del periodo segnando un aumento grazie alla decontribuzione, in seguito registrando una diminuzione per la riduzione degli incentivi prima e per la loro eliminazione poi. Ma, nel complesso, le piccole imprese hanno posto in luce una notevole dinamicità sul fronte dell’occupazione, ben superiore per intensità all’ancor gracile crescita economica”.

CNA DI ASCOLI INFORMA LE IMPRESE E I CITTADINI:

ECCO LE BANCHE CHE POTRANNO EROGARE I FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LA RICOSTRUZIONE

L’Abi ha reso noto l’elenco delle banche che hanno aderito alla convenzione “Plafond sisma centro Italia” e che pertanto potranno erogare i finanziamenti agevolati per la ricostruzione dei territori colpiti dagli eventi sismici.
La Cna di Ascoli, nel riportare di seguito l’elenco, precisa che hanno già aderito all’accordo – ma stanno perfezionando l’adesione alla convenzione – la Banca Carige, Mps, Bnl, Credito valtellinese e Ubi Banca.
Risultano già bance aderenti:
– Banca dei Sibillini – Credito cooperativo di Casavecchia – comune di Pieve Torina, provincia di Macerata
– Banca di Credito cooperativo del Velino
– Banca di Credito cooperativo di Castiglione Messer Raimondo e Pianella
– Banca di Credito cooperativo di Roma
– Banca di Credito cooperativo di Spello e Bettona
– Banca di Credito cooperativo Picena
– Banca popolare di Bari
– Cassa di risparmio di Ravenna
– Credit agricole Cariparma
– Intesa Sanpaolo
– Unicredit