Pattinaggio Artistico: Diavoli Verde Rosa super ai Campionati Regionali Federali a Osimo

 

San Benedetto del Tronto, 2017-04 – 30 – Il gruppo agonistico del team dei Diavoli Verde Rosa di San Benedetto del Tronto è stato impegnato nella seconda fase dei Campionati Regionali di Pattinaggio Artistico a rotelle della Federazione Italiana Sport Rotellistici svoltisi nello splendido scenario del Palabaldinelli di Osimo il 29 e 30 aprile 2017.

Kevin Bovara ha conquistato il titolo regionale nella categoria Allievi B (esercizi liberi) e Giorgio Liberini nella cat. Divisione Nazionale D (esercizi liberi).

Nella categoria Giovanissimi A Femminile hanno centrato il passaggio alla fase nazionale Noemi Fares (2° classificata negli esercizi liberi) e Valentina Piciacchia (3° classificata negli esercizi liberi, negli esercizi obbligatori e in combinata); Asia Cretone e Elena Girolami hanno disputato un’ottima gara classificandosi rispettivamente al 6° e 7° posto nel libero.

Soddisfatto il tecnico Ivan Bovara per la prestazione complessiva del gruppo agonistico che ha lavorato con costanza e impegno in vista di questo appuntamento selettivo; unico neo è stato il depennamento di Alessandro Fratalocchi in seguito a un infortunio avvenuto durante le prove pista.

Il presidente Anna Maria Laghi ricorda il prossimo appuntamento rotellistico con i Campionati Regionali Uisp che si svolgeranno a Campofilone il 6-7 maggio 2017.

 

 

 




Ancona – Samb 1 a 2

 

 

San Benedetto del Tronto, 2017-04-30 – Al Del Conero la Samb vince il derby riscattando la sconfitta dell’andata: play off rossoblu e retrocessione per i dorici. Prossima gara il 7 maggio alle 14:30 al Riviera contro il Pordenone.

 

Ancona
12 Anacoura, 4 Vitiello (24’st 15 Bariti), 7 Frediani, 8 Bambozzi, 13 Ricci, 14 Cacioli, 16 Daffara, 18 Paolucci, 19 Nicolao, 24 Voltan (11’st 21 Del Sante), 26 Zampa
A disp: 1 Scuffia, 13 Di Dio, 6 Kostadinovic, 10 Agyei, 11 Mancini, 15 Bariti, 20 Ndiaye, 21 Del Sante, 23 Momentè, 27 Forgacs, 28 Bartoli, 30 Bellucci
All: Tiziano De Patre
Samb
33 Aridità, 2 Di Pasquale, 3 Radi, 5 Grillo (31’st 13 N’Tow), 6 Lulli, 7 Mancuso, 9 Sorrentino (46’st 4 Di Filippo), 14 Rapisarda, 15 Agodirin (27’st 18 Candellori), 21 Vallocchia, 23 Bacinovic
A disp: 22 Pegorin, 4 Di Filippo, 10 Bernardo, 11 Pezzotti, 13 N’Tow, 16 Latorre, 17 Di Massimo, 18 Candellori, 19 Ferrara, 20 Mattia, 24 Ovallo
All: Stefano Sanderra

Marcatori: 14pt Agodirin; 13st Paolucci; 18st Vallocchia
Ammonizioni: 21pt Grillo; 23pt Sorrentino; 26pt Bambozzi; 43pt Radi; 46pt Voltan; 3st Bacinovic; 22st Agodirin; 24st Nicolao; 45st Paolucci
Espulsioni: 50st Del Sante
Angoli: 7 – 2
Recupero: 1 + 6 min.

Arbitro: Maggioni di Lecco assistito da Mittica e Gregori di Bari

Spettatori: 700 circa, di cui 87 provenienti da San Benedetto

 

Lega Pro Unicef Girone B 2016-17, Risultati 37a G

VENEZIA
ALBINOLEFFE 1:1
LUMEZZANE
FANO 1:2
PORDENONE
FERALPISALò 1:2
REGGIANA
FORLì 0:1
BASSANO
GUBBIO 3:0
SANTARCANGELO
MACERATESE 5:1
MODENA
MANTOVA 2:0
SUDTIROL
PADOVA 1:0
TERAMO
PARMA 0:0
ANCONA
SAMB 1:2

 

 

 

Lega Pro Unicef Girone B 2016-17, Classifica 37a G

 

 

G

P.ti

V

N

P

Reti F/A

VENEZIA

37

80

23

11

3

56:27

PARMA

37

67

19

10

8

54:36

PORDENONE

37

66

19

9

9

67:40

PADOVA

37

63

18

9

10

48:31

REGGIANA

37

59

16

11

10

43:35

GUBBIO

37

55

16

7

14

41:47

SAMB

37

53

14

11

12

51:46

FERALPISALò

37

53

15

8

14

47:44

BASSANO

37

51

13

12

12

47:50

SANTARCANGELO

37

50

13

13

11

43:36

ALBINOLEFFE

37

49

11

16

10

35:33

SUDTIROL

37

47

12

11

14

32:37

MODENA

37

44

11

11

15

29:32

MACERATESE

37

43

11

14

12

34:40

MANTOVA

37

38

9

11

17

34:49

TERAMO

37

37

8

13

16

38:43

FORLì

37

37

8

13

16

32:54

FANO

37

36

8

12

17

26:41

LUMEZZANE

37

34

7

13

17

26:42

ANCONA

37

28

6

11

20

27:47

 

Lega Pro Unicef Girone B 2016-17, 38a G

FORLì
ANCONA -:-
FANO
BASSANO -:-
PADOVA
LUMEZZANE -:-
GUBBIO
MODENA -:-
SAMB
PORDENONE -:-
PARMA
REGGIANA -:-
ALBINOLEFFE
SANTARCANGELO -:-
MANTOVA
SUDTIROL -:-
FERALPISALò
TERAMO -:-
MACERATESE
VENEZIA -:-

 

 




Mondo Startup: opportunità per disoccupati

Un successo tutto italiano, bici elettrica che non ha bisogno di ricarica

 

San Benedetto del Tronto – Smarteam e Fideas offrono l’opportunità, a tutti coloro che sono in cerca di lavoro, in occasione della festa del 1° maggio, di iscriversi con uno sconto del 50% ai Mini Master Europrogettazione e Creazione e consolidamento startup d’impresa.

Questa settimana ci lasciamo ispirare dalla startup innovativa Zehus, nata nel 2013 come spin-off del Politecnico di Milano e oggi impegnata nella realizzazione di sistemi di potenza per veicoli a trazione umana e in progetti legati alla mobilità urbana evoluta e sostenibile.

Provate ad immaginare di trasformare la vostra bicicletta tradizionale in una bici elettrica che non ha bisogno di ricarica. Potete farlo grazie a “BIKE+ all in one”, un kit universale ibrido per biciclette in cui sono presenti in miniatura tutte le componenti che consentono di sfruttare l’assistenza elettrica senza dover ricaricare le batterie: nel dettaglio, un mozzo che utilizza una modalità non plug-in, che non si ricarica mai, ma recupera energia quando è possibile, valutando la quantità di potenza da erogare in base al percorso e alla pedalata del ciclista.

Alla guida della società Marcello Segato, 48 anni, ingegnere meccanico. La conferma che gli startupper non sono solo giovanissimi.

Grazie alla sinergia tra i soci, Zehus ha lanciato nel 2014 la prima ruota “all in one” subito finanziata dal venture incubator padovano M31 (Incubatore veneto di startup manifatturiere). All in one ha rappresentato una novità assoluta, che seppur in competizione con marchi importanti come Bosch e Yamaha, è stata accolta positivamente da circa 200 costruttori di biciclette del mercato europeo.

Dopo aver connesso il sistema di potenza di un veicolo allo smartphone per impostare i parametri di base del sistema, gestire flussi di energia e potenza istantanea, la seconda grande innovazione introdotta da Zehus è stata la connettività: cioè usare lo smartphone come bridge per connettere il veicolo al cloud e consentire all’utente di usufruire di numerosi servizi di assistenza anche a distanza.

Anche Invitalia (Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, di proprietà del Ministero dell’Economia), nell’ultimo anno, ha creduto due volte in questa startup: prima con Invitalia Ventures (Fondo di Venture Capital gestito da Invitalia Ventures SGR con una dote di 50 milioni di euro) che ha investito 1 milione di euro e poi con Smart&Start che finanzierà Zehus con oltre 380mila euro. Smart&Start è la misura del Ministero dello Sviluppo Economico, gestita da Invitalia, che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative in tutta Italia. Finanzia progetti compresi tra 100 mila e 1,5 milioni di euro, con copertura delle spese d’investimento e dei costi di gestione.

Zehus, inoltre, sta lavorando al primo progetto pilota di implementazione del Free Floating Bike Sharing che partirà a Milano a gennaio 2018. Il progetto è stato premiato alla fase 2 dello SME Instrument di Horizon 2020, misura europea dedicata alle PMI innovative, con 2,4 milioni di euro di finanziamenti a fondo perduto. Queste risorse serviranno per sviluppare un sistema cloud che permetterà il bike sharing attraverso lo smartphone.

Molteplici, quindi, le opportunità di finanziamento regionali, nazionali ed europee di cui può godere una startup innovativa. Occorre conoscere e mettere a sistema tutte queste opportunità.

Perciò, SMARTEAM, in collaborazione con FIDEAS, organizza, a San Benedetto del Tronto, nella propria sede di Via Pasubio 77, il Mini Master “Creazione e consolidamento startup d’impresa”, di 24 ore totali, nelle date del 05 – 06 – 12 – 13 – 19 e 20 maggio 2017 e il Mini Master Europrogettazione nelle date del 26 – 27 maggio – 09 – 10 – 16 – 17 – 23 – 24 giugno 2017, di 32 ore.

Entrambi i percorsi prevedono lezioni frontali alternate a laboratori di progettazione, esercitazioni su bandi reali e confronto sulle idee di business dei corsisti.

Per ogni ulteriore dettaglio sui programmi dei Mini Master e per iscriversi ai corsi consultare il seguente link:

http://www.smarteam.net/catalogo-corsi/

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla seguente mail: formazione@smarteam.net, oppure al Mobile: 339 5852890 (Dott.ssa Vincenzina Beatrice Martella).

In occasione della festa dei lavoratori, SMARTEAM e FIDEAS offrono a tutti coloro che sono in cerca di lavoro uno sconto del 50% su uno o entrambi i corsi. Sarà sufficiente inviare la “Dichiarazione dello stato di disoccupazione” rilasciata dal Centro per l’Impiego o autocertificata.

 

 

LE MIE PUBBLICAZIONI: tutti i volumi per usufruire dei Fondi Europei!

https://www.epc.it/Buy/3ae6db1d-6f98-49bd-97d9-d60c05d607a7

 

IL MIO BLOG: https://bartolomeigiuliano.blog/

 

 




La Guardia Costiera soccorre un diportista in difficoltà

 

San Benedetto del Tronto, 2017-04-30 – Mattinata impegnativa per il personale della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto. Intorno alle ore 12, infatti, è giunta, alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto, una richiesta di soccorso per un diportista che, a causa del repentino peggioramento delle condizioni meteomarine, era caduto in mare a seguito dell’improvviso capovolgimento del catamarano a bordo del quale lo stesso si trovava nel tratto di mare antistante il lungomare di San Benedetto del Tronto, nei pressi della foce del Torrente Ragnola. Sul posto è stata inviata immediatamente la Motovedetta SAR Cp 843 che, poco dopo, ha intercettato lo scafo ed ha proceduto a recuperare il malcapitato. Per lo stesso solo un po’ di spavento non essendosi rese necessarie le cure mediche.

 




Ascoli, al Ventidio la pianista brasiliana Sylvia Thereza

ASCOLI PICENO – La pianista si esibirà nel foyer del Ventidio mercoledì alle 20,30, ingresso libero.

Sylvia Thereza, la pianista delle favelas brasiliane, è un’artista davvero speciale. Ad un talento straordinario unisce un impegno sociale altrettanto straordinario e ammirevole. Per lei la musica è una missione sociale. Ecco perché passa dalle esibizioni nei più importanti teatri del mondo alla musica tra i bambini costretti a vivere in condizioni di estremo degrado.

Sylvia Thereza è la protagonista del recital, proposto dall’associazione ascolipicenofestival in collaborazione con il Comune di Ascoli, in programma mercoledì 3 maggio, ore 20,30, ingresso libero, nel foyer del Teatro Ventidio Basso. Un appuntamento da non mancare. Nel programma musiche di Beethoven (Sonata op. 27 n. 2 “Quasi una fantasia” e 6 Bagatelle op. 126), Brahms (4 Ballate op. 10) e Chopin (Sonata n. 2 op. 35).

Venerdì 5 poi, a Villa Cicchi, alle ore 20, c’è un incontro con l’artista, che illustra la sua filosofia artistica oltre ad eseguire alcuni brani e una cena concerto gourmet nello splendido scenario del Salone delle Tempere. Maria Elena Cicchi, da sempre vicina ad ascolipicenofestival, ha preparato un menù con i profumi e i sapori della primavera. Prenotazione obbligatoria allo 0736-252272 (riduzione per i soci Apf).

In Brasile, suo paese di origine, Sylvia Thereza ha sviluppato un progetto pionieristico con il sostegno del Ministero della cultura, che ha portato la musica classica in mezzo a 12.000 bambini.

In Belgio, dove vive, è stata benemerita cofondatrice di Asbl Uanà-Association pour Les Arts , organizzazione che riunisce grandi nomi della musica internazionale con lo scopo di far conoscere la musica a bambini e adolescenti in svantaggio sociale e psicologico. Questa pianista brasiliana è pupilla e assistente della mitica Maria Joao Pires, pianista portoghese considerata tra le stelle mondiali in assoluto. Un privilegio poterla ascoltare.




Giornata Nazionale della Sicurezza in Mare

 

 

 

SIMULAZIONE A SAN BENEDETTO

 

San Benedetto del Tronto – Sabato 29 aprile presso la concessione n. 45/bis si è svolta la “Giornata nazionale della Sicurezza in mare”, organizzata come ogni anno a livello nazionale dalla Lega Navale Italiana congiuntamente al Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera. La manifestazione, promossa dalla LNI per diffondere l’educazione marinara e le tematiche inerenti la sicurezza della navigazione, la prevenzione degli incidenti in mare e la tutela dell’ambiente marino, intende coinvolgere non solo quanti operano e lavorano in mare, ma anche e soprattutto i villeggianti, la cittadinanza, i ragazzi delle scuole.

Alle ore 9,30 è iniziata la manifestazione, alla presenza di numerosi diportisti, operatori turistici, rappresentanti dei mezzi d’informazione, autorità civili e di alcune classi delle scuole primarie dell’ISC Centro e dell’ISC Sud. Nel corso dell’esercitazione i militari della Guardia Costiera hanno illustrato le regole fondamentali di scurezza in mare, per evitare incidenti e comportamenti pericolosi in mare, favorire il corretto utilizzo delle dotazioni di sicurezza di bordo e per la diffusione della conoscenza delle condizioni meteomarine.

un momento della simulazione

Dopo i saluti della presidente della Sezione, Dott.ssa Adele Mattioli, e del Capitano di Fregata Gennaro Pappacena, Comandante della locale Capitaneria di Porto, si sono svolte alcune dimostrazioni in acqua con l’intervento di mezzi della Guardia Costiera, e di alcune associazioni di volontariato. Le particolari condizioni meteomarine, vento teso da nord, nord-est e onda formata, hanno reso l’evento ancora più interessante e spettacolare.

Le esercitazioni hanno riguardato l’apertura di una zattera di salvataggio, l’accensione dei razzi di segnalazione, pronto soccorso a seguito di annegamento in mare con rianimazione cardio polmonare, esercitazioni in mare con recupero di naufrago ed intervento di un gommone e motovedetta fuori dalle scogliere. , uso del pattino. Tanto entusiasmo nei ragazzi ha suscitato la partecipazione alle operazioni di alcuni istruttori della LNI che si sono esibiti con una barca di canottaggio, kayak e sup.

La giornata si è chiusa con l’impegno condiviso di tenere sempre alta l’attenzione sulle tematiche della sicurezza in mare e con l’auspicio – fermo restando l’ appuntamento stagionale fisso – di ripetere l’evento anche nel corso dell’imminente stagione estiva.

un momento della simulazione

Ph © Davida Zdrazilkova Ruggieri
Copyright www.ilmascalzone.it© Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 




Tavolo permanente sul Turismo a San Benedetto

 

 

San Benedetto del Tronto, 29 aprile 2017 – Si è svolto ieri mattina presso l’Istituto Alberghiero Buscemi il quarto incontro tutto al femminile sul tema “Tavolo permanente sul turismo”. Donne provenienti dal mondo imprenditoriale, sociale e lavorativo, accomunate dall’impegno in diversi settori della realtà imprenditoriale, professionale, sociale, hanno sperimentato il piacere non solo di conoscere le new entry ma anche di scambiare le prime impressioni sull’ipotesi di lavorare insieme. Si è colta l’opportunità di arricchire le prospettive di intervento sulla città e sul territorio con una progettualità nuova e per questo creativa, in merito alla tematica ampia del turismo. Si è condiviso la considerazione che questo settore può giovarsi di proposte in grado di contribuire al rilancio della città, anche a livello internazionale, nella sua vocazione principale, anche a seguito della chiusura del Consorzio Turistico.

Tavolo permanente sul Turismo

La Dirigente Scolastica Manuela Germani motore di questa iniziativa ha posto durante l’incontro degli obiettivi su cui riflettere: diversificare l’offerta turistica, innovare il marketing del brand Italia, accrescere la competitività, migliorare la governance del settore senza dimenticare la rivoluzione digitale, l’adeguamento della rete infrastrutturale, la riduzione degli oneri burocratici e fiscali, il miglioramento della quantità e qualità dell’occupazione e la semplificazione del sistema normativo.

 

 

Ph © Davida Zdrazilkova Ruggieri
Copyright www.ilmascalzone.it© Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 




Spinetoli, inaugurazione Palazzo Belvedere e Festa del Lavoro

Il 30 aprile, alle ore 12, saranno inaugurate le sedi di Ikonemi, di Hsf Italia Marche e dell’Istituto Europeo di Studi, mentre il primo maggio, dalle 17,30, si terrà un incontro con organizzazioni sindacali e parti politiche.

SPINETOLI – Due giorni di eventi a Spinetoli, il 30 aprile e il 1 maggio. Sabato 30, alle ore 12, verrà inaugurato il Palazzo Belvedere, a seguito della riqualificazione esterna appena effettuata. Al suo interno ospiterà le sedi di Ikonemi, centro indipendente fotografia e immagini di passaggio, di Hsf Italia Marche, Helpful and Sustainable Future, e dell’Istituto Europeo di Studi e Ricerche per l’Europa Unita. “Il borgo storico di Spinetoli – ha commentato il Sindaco Alessandro Luciani – si sta trasformando sempre di più in un centro culturale. Abbiamo ancora altri progetti da realizzare e presto ne daremo notizia”.

Il nome dato all’inaugurazione è “Vernice”. Vernice (Vernissage in francese) è un termine che, oltre a indicare comunemente il materiale colorante, indica – anche se scarsamente utilizzato in italiano – anche la cerimonia di inaugurazione di una mostra di arte.
“Vernice” sarà un evento conviviale a base di buona fotografia, buon cibo e voglia di condividere.
Sarà allestito di nuovo, per l’occasione, un cammeo dell’indagine fotografica Fondovalle.

Il primo maggio, invece, dalle ore 17:30 in poi, all’Oasi la Valle di Pagliare del Tronto, si terrà un incontro con organizzazioni sindacali e parti politiche e dalle 16 in poi ci sarà una merenda con pane, olio, fava e vino, al quale tutti cittadini sono invitati a partecipare.




La maternità nella tradizione marchigiana, a San Benedetto il libro di Silvia Alessandrini Calisti

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 29 aprile 2017 – Questo pomeriggio alle 17.30, nella prestigiosa sede di Palazzo Piacentini a San Benedetto del Tronto, si terrà una nuova presentazione dell’interessante libro di Silvia Alessandrini Calisti, “Sani e Liberi. La maternità nella tradizione marchigiana (sec. XVII-XX)“, pubblicato da Giaconi Editore, con illustrazioni dell’artista Luisa Gianfelici.

L’incontro, patrocinato dal Comune e organizzato dal Circolo dei Sambenedettesi, sarà introdotto da Giuseppe Merlini e moderato da Benedetta Trevisani. Il volume presenta i risultati di un’accurata indagine sul passato del nostro territorio, sulla base di fonti edite e orali, relativamente ad usanze, credenze e superstizioni su gravidanza, parto e accudimento dei bambini piccoli in un periodo compreso tra il XVII e il XX secolo.

Attraverso una ricerca accurata delle fonti bibliografiche e tramite interviste dirette, l’autrice ha ricostruito l’esperienza della madre in un’epoca ormai lontana dall’attuale per distanza temporale, ma che, sostanzialmente, appare ancora presente inconsciamente nella memoria collettiva. Gesti, usanze, accortezze, credenze quasi del tutto svanite riprendono vita nelle pagine del libro, risvegliando i ricordi di alcuni e suscitando lo stupore di altri. La loro riscoperta potrebbe contribuire ad una maggiore consapevolezza dell’esperienza materna, oggi allontanata in parte dal suo connubio fisiologico con la Natura e rivestita di panni moderni, spesso stranianti e forieri di malessere. Lo studio intende dunque documentare sulle usanze, credenze, superstizioni relative alla gravidanza, al parto e alla cura dei bambini nella tradizione popolare delle Marche.

 

 




A Urbino “Esodo”, la memoria sofferta dei migranti rielaborata dal regista Gigliotti

URBINO – Il valore simbolico della migrazione di masse umane in fuga da scenari di guerra diventa la tematica del progetto teatrale “Esodo”, che va in scena martedì 2 maggio (ore 21:00) alla Sala Maniscalco – Rampa di Francesco di Giorgio Martini di Urbino. Regista e ideatore del progetto è Francesco Gigliotti, esperto di maschere e tecniche della Commedia dell’Arte, ricercatore di dinamiche innovative sull’interpretazione dell’attore nel teatro contemporaneo.

Lo spettacolo è promosso da Teatro Universitario Aenigma, sotto la direzione artistica di Vito Minoia, e vede in scena un nuovo gruppo di studenti dell’Ateneo di Urbino, che già da sei anni ospita progetti scenici a cura del maestro Gigliotti.

Esodo” consiste in una performance ancora in fase di work in progress. Il pubblico potrà assistere ad un primo studio esplorativo sul fenomeno dell’esodo contemporaneo, argomento di estrema attualità, dove lo spettacolo prende forma dalla memoria sofferta dei migranti, dal valore della loro testimonianza e in particolare dalla purezza del loro immaginario. Il metodo di espressione teatrale costruito sulla essenzialità del movimento corale e individuale degli attori, mette in scena dinamiche che evidenziano gesti simbolici che suscitano emozioni profonde.

La performance si svolge nell’ambito della XXI edizione di “Ombre, tracce evanescenze”, un progetto di respiro internazionale realizzato in collaborazione con la International University Theatre Association e ITI – UNESCO, sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dalla Regione Marche, con il Patrocinio del Comune di Urbino, in collaborazione con Studenti in Movimento, nel cartellone dell’ottava edizione della Rassegna “[R]esistenze Anomale”.

Interpreti gli studenti: Liberata Angrisano, Marina De Simone, Lorenza Robino, Kate Kanevskaja. La performance vedrà la partecipazione dello stesso regista Gigliotti e di Romina Mascioli, sua assistente. La musica, eseguita dal vivo da Giovanni Scaramuzzino con strumenti a corda, accompagna senza enfatizzare lo svolgimento delle sequenze ed è parte vitale della scena nella evocazione della memoria.

L’ingresso è gratuito. Per maggiori informazioni www.teatroaenigma.it