Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 22:37 di Sab 17 Ago 2019

San Beach Comix anche come inclusione sociale

di | in: Sociale

Stefano Muzi

image_pdfimage_print

 

San Benedetto del Tronto, 2017-04-01 – In occasione del “San Beach Comix”, la prima fiera mercato del fumetto, del gioco da tavolo e del cosplay di San Benedetto del Tronto, previsto per il 20 ed il 21 di Maggio 2017, organizzato dall’Associazione culturale “Fumetti Indelebili”, vi sarà anche uno stand in cui coinvolgere ragazzi diversamente abili, i quali avranno la possibilità di disegnare e colorare i loro personaggi dei fumetti preferiti. Il progetto di inclusione sociale nasce dalla sinergia tra l’istituto Alberghiero rivierasco “Buscemi” ed il Consigliere Comunale Stefano Muzi.


“Abbiamo già avuto dei contatti e nei prossimi giorni ci incontreremo per definire nel dettaglio il progetto – asserisce Muzi – che nasce dalla volontà reciproca di creare un evento godibile davvero per tutti, inclusi quegli alunni portatori di handicap, i quali hanno il diritto di essere protagonisti a pieno titolo di questa prima edizione del Comix, che vuole rappresentare un’occasione di divertimento, di svago ma anche di incontro e di riflessione”. Utilizzare il fumetto ed i cartoni animati in chiave pedagogica, per abbattere i muri della diffidenza sociale nei confronti di coloro che hanno differenti abilità, le quali devono essere comprese e valorizzate. “Partendo da alcuni celebri personaggi dei fumetti e dei cartoni vogliamo affrontare temi importanti ed attualissimi come la diversità, la disabilità e, purtroppo, la discriminazione, con un’altra ottica, mettendo in evidenza che il Supereroe non è sempre una figura infallibile e fisicamente impeccabile, ma al contrario egli pur mostrandosi fragile, insicuro e con alcune difficoltà fisiche o mentali, riesce a diventare ugualmente un idolo. E’ il caso di Gambadilegno, nemesi di Topolino, che risultava amputato, oppure Paperino, colpito da piccolo da una meningite, per arrivare anche ai più recenti personaggi targati Marvel Comics, come gli X-Men, supereroi mutanti con un gene differente, guidati dal Professor X, dotato di poteri mentali ma seduto su una sedia a rotelle, piuttosto che Devil, ipovedente ma capace di affinare sorprendentemente gli altri quattro sensi percettivi. Per chi volesse maggiori informazioni è disponibile l’email : fumettindelebili.associazione@gmail.com

 

 

 

 

© 2017, Redazione. All rights reserved.




1 Aprile 2017 alle 17:02 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata